Salvatore D'Alia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore D'Alia

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature X, XI, XII, XIII
Circoscrizione Sicilia 2
Collegio Catania (X e XI) e Milazzo (XII e XIII)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico DC, CCD
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione funzionario pubblico

Salvatore D'Alia (Lipari, 19 giugno 1930Messina, 30 marzo 2013) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, è stato sin dagli anni sessanta un esponente di spicco della Democrazia Cristiana in Sicilia. Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana per cinque legislature dal 1963 al 1985, ha tenuto la vicepresidenza dell'assemblea dal 1976 al 1980. È stato più volte assessore regionale, al Bilancio e Finanze (dal 1980 al 1981) e all'Agricoltura e Foreste (dal 1971 al 1974 e poi dal 1981 al 1985). Padre di Giampiero D'Alia.

Nel 1987 fu eletto alla Camera dei deputati con la DC: confermato nel 1992, fu sottosegretario alla Difesa nel governo Amato I. Aderì quindi al Centro Cristiano Democratico per il quale fu rieletto alla Camera nel 1994 e nel 1996. Nel 2001, al termine della XIII legislatura, preferì non ricandidarsi, lasciando spazio al figlio Giampiero, che venne eletto parlamentare con l'Unione di Centro[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]