Salto mortale (film 1953)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salto mortale
Titolo originaleMan on a Tightrope
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1953
Durata105 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaElia Kazan
SoggettoNeil Paterson
SceneggiaturaRobert E. Sherwood
ProduttoreRobert L. Jacks
Casa di produzione20th Century Fox Film Corporation, Bavaria Film
Distribuzione in italiano20th Century Fox
FotografiaGeorg Krause
MontaggioDorothy Spencer
MusicheFranz Waxman
ScenografiaHans Kuhnert, Theo Zwierski
CostumiUrsula Maes, Charles Le Maire
TruccoArthur Schramm, Fritz Seyfried
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Salto mortale (Man on a Tightrope) è un film del 1953 diretto da Elia Kazan e basato sul romanzo omonimo scritto nel 1952 da Neil Paterson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è incentrata sulle vicende di Karel Cernik, proprietario di un circo nella Cecoslovacchia appena occupata dall'Unione Sovietica nel 1952.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Elia Kazan su una sceneggiatura di Robert E. Sherwood e un soggetto di Neil Paterson, fu prodotto da Robert L. Jacks[1] per la Twentieth Century Fox Film Corporation e la Bavaria Film[2] e girato nei Bavaria Filmstudios a Grünwald, in Germania,[3] dal 2 settembre al 24 ottobre 1952. I titoli di lavorazione furono International Incident e Man on the Tightrope.[4]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo Man on a Tightrope negli Stati Uniti dal 1º aprile 1953[5] (première a Los Angeles) al cinema dalla Twentieth Century Fox.[2]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Germania Ovest il 29 giugno 1953 (Der Mann auf dem Drahtseil)
  • in Austria nell'agosto del 1953 (Der Mann auf dem Drahtseil)
  • in Spagna il 7 settembre 1953 (Madrid)
  • in Svezia il 5 ottobre 1953 (Lindansaren)
  • in Finlandia l'11 dicembre 1953 (Nuorallatanssija)
  • in Danimarca l'11 giugno 1954 (Cirkus på flugt)
  • in Portogallo il 23 settembre 1954 (Salto Mortal)
  • in Belgio (Cirque en révolte e Het cirkus in opstand)
  • in Polonia (Czlowiek na linie)
  • in Grecia (Drapetai tou kokkinou tromou)
  • in Messico (El circo fantasma)
  • in Spagna (Fugitivos del terror rojo)
  • in Brasile (Os Saltimbancos)
  • in Italia (Salto mortale)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il Morandini non dà un giudizio positivo del film descrivendolo come pesante e goffo ed additandogli una "esplicita propaganda anticomunista". Le cause sarebbero da addebitare al regista Kazan e allo sceneggiatore Sherwood.[6] Secondo Leonard Maltin il film vanta un "racconto dignitoso" e può contare su "bei momenti" anche se i personaggi risulterebbero "troppo forzati".[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato l'11 giugno 2013.
  2. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato l'11 giugno 2013.
  3. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato l'11 giugno 2013.
  4. ^ (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato l'11 giugno 2013.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato l'11 giugno 2013.
  6. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato l'11 giugno 2013.
  7. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 1783, ISBN 8860181631. URL consultato l'11 giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema