Salto (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salto
Scorcio del Lago del Salto dall'abitato di Petrella con il borgo di Poggio Vittiano sullo sfondo.jpg
Nell'immagine uno scorcio del Lago del Salto dall'abitato di Petrella Salto
StatoItalia Italia
RegioniAbruzzo Abruzzo
Lazio Lazio
Lunghezza55 km
Portata media15 m³/s
Bacino idrografico800 km²
NasceScurcola Marsicana
SfociaFiume Velino presso Rieti (frazione Casette)

Il Salto è un fiume abruzzese e laziale e costituisce uno degli affluenti di sinistra del Velino. Nasce nei Piani Palentini, tra i comuni di Scurcola Marsicana e Magliano dei Marsi, dalla confluenza del fiume Imele (le cui sorgenti sono nei pressi del paese di Verrecchie, in Abruzzo) ed il fosso La Raffia, ed attraversa le province dell'Aquila e di Rieti dando vita alla Valle del Salto, formando il lago omonimo per confluire infine nel fiume Velino, poco prima di Rieti presso la frazione Casette.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La gola del fiume Salto a valle della diga

Ha una portata molto variabile nel corso dell'anno risentendo direttamente dei regimi precipitativi della zona del Cicolano e della Marsica.

I suoi affluenti principali sono:

  • riva destra:
Il Salto nei pressi di Fiumata (frazione di Petrella) prima della costruzione della diga

Nel 1940 il fiume venne sbarrato dalla Diga del Salto dando luogo al bacino artificiale del Lago del Salto.

La media e alta valle del Salto, ivi compresa la zona in cui si trova il lago artificiale, è anche nota con il nome di Cicolano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marsica Portale Marsica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marsica