Sally Walker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sally Walker
Sally Walker.jpeg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaIggy Azalea
Tipo albumSingolo
Pubblicazione15 marzo 2019
Durata2:58
Album di provenienzaIn My Defense
GenereTrap[1]
EtichettaEmpire Distribution, Bad Dreams Recordings
ProduttoreJ. White Did It
FormatiDownload digitale, streaming
Iggy Azalea - cronologia
Singolo precedente
(2018)
Singolo successivo
(2019)

Sally Walker è un singolo della rapper australiana Iggy Azalea, pubblicato il 15 marzo 2019 come primo estratto dal secondo album in studio In My Defense.

Il brano è stato scritto dalla stessa Azalea in collaborazione con Anthony White, in arte J. White Did It, e prodotto da quest'ultimo.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

L'11 dicembre 2018, Azalea ha condiviso un'anteprima del singolo tramite Instagram.[2] Nel febbraio 2019, l'annuncio è stato accompagnato da una foto di Azalea in un "drammatico trucco blu cobalto agli occhi e un rossetto rosso alla labbra" con un "look Barbie-esque" di fronte a uno sfondo rosso sangue. Il titolo della canzone è in forma di croce sopra la sua testa, e sotto Azalea ci sono le parole "A Celebration of Life" e la data di uscita.[3] La copertina ufficiale è stata poi svelata pochi giorni dopo dove la rapper è posata sul cofano di un carro funebre con un velo rosso gigante.[4] Il truccatore James Charles, che ha realizzato il trucco di Azalea per la copertina, ha filmato un tutorial di trucco con Azalea prima della data di uscita.[5]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sally Walker è stata scritta da Azalea insieme al produttore J. White Did It, che è anche produttore esecutivo di In My Defense.[6] La traccia dura due minuti e cinquantotto secondi.[7] È una canzone trap ispirata all’hip-hop[1][8]che include una melodia al pianoforte.[4] Il suo ritmo è stato notato per essere simile a Money di Cardi B, che è stato prodotto da White, e Humble di Kendrick Lamar, prodotto da Mike Will Made It.[9][10] La canzone interpola la filastrocca popolare omonima e segue lo stesso flusso.[4] Il testo mostra "una Iggy che non è infastidito dalle critiche perché è lei stessa la sua fan numero uno".[11]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Sally Walker ha ricevuto recensioni positive dai critici musicali. Mike Nied di Idolator ha detto che la canzone "mette una nuova svolta sull'amato kiddie inno", descrivendola come "twerkabile".[12] Scrivendo per la rivista V, Julian Wright ha dichiarato che Azalea "mette in mostra le sue prodezze del testo e la sua giocosità ludica" e la canzone "si intreccia attraverso il ritornello della filastrocca ripetitiva e le barre intelligenti consegnate con il peso".[13] HipHopDX ha commentato che "Iggy ha compiuto un enorme sforzo con la sua carriera negli ultimi tempi, e sta dando i suoi frutti, dato che molti dei lavori che mette in scena sono davvero buoni"[14], mentre Rap-Up l’ha paragonata ai mixtapes della rapper.[15]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video vede per la terza volta consecutiva Iggy Azalea collaborare con il regista Colin Tilley. Il video, girato ad Atlanta, vede la rapper partecipare al funerale di Sally Walker insieme ad alcune drag queen provenienti dal programma RuPaul's Drag Race e a James Charles, il quale ha anche provveduto al trucco per video e alla promozione del singolo. Alla fine del video è presente una piccola anticipazione del prossimo singolo.[16]

Esibizioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 aprile 2019 la rapper si è esibita con la canzone da Jimmy Kimmel Live.[17]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Download digitale[18]
  1. Sally Walker – 2:58

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Canada[19] 56
Irlanda[20] 70
Regno Unito[21] 82
Stati Uniti[22] 62

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Emily Zemler, See Iggy Azalea’s Morbid New Video for ‘Sally Walker’, su Rolling Stone, 15 marzo 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Iggy Azalea Previews New Single 'Sally Walker', su Def Pen, 11 dicembre 2018. URL consultato il 2 luglio 2019.
  3. ^ Iggy Azalea Announces Release Date for New Single 'Sally Walker', su Billboard. URL consultato il 2 luglio 2019.
  4. ^ a b c Funeral Chic! Iggy Azalea Reveals "Sally Walker" Cover Art, su idolator, 6 marzo 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  5. ^ (EN) James Charles Turned Iggy Azaela Into a Drag Queen for Her New Single, su www.out.com, 1º marzo 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  6. ^ Iggy Azalea Teases J. White-Produced Single "Sally Walker", su idolator, 26 febbraio 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  7. ^ (EN) Sally Walker - Single by Iggy Azalea. URL consultato il 2 luglio 2019.
  8. ^ Iggy Azalea Shares Sassy 'Sally Walker' Video: Watch, su Billboard. URL consultato il 2 luglio 2019.
  9. ^ (EN) Fans Are Wondering Why Iggy Azalea's "Sally Walker" Sounds Similar to Cardi B's "Money", su Complex. URL consultato il 2 luglio 2019.
  10. ^ Iggy Azalea’s ’Sally Walker’ Sounds A Whole Lot like Cardi B’s ’Money’, su UPROXX, 15 marzo 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  11. ^ Iggy Azalea Releases Sassy Single "Sally Walker", su HotNewHipHop. URL consultato il 2 luglio 2019.
  12. ^ She's Back! Iggy Azalea Comes For Blood On "Sally Walker", su idolator, 15 marzo 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  13. ^ Iggy Azalea Introduces “Sally Walker” | V Magazine, su vmagazine.com. URL consultato il 2 luglio 2019.
  14. ^ HipHopDX- https://hiphopdx.com, Iggy Azalea - "Sally Walker", su HipHopDX, 15 marzo 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  15. ^ (EN) New Music: Iggy Azalea – 'Sally Walker', su Rap-Up. URL consultato il 2 luglio 2019.
  16. ^ (EN) Emily Zemler, See Iggy Azalea's Morbid New Video for 'Sally Walker', Rolling Stone. URL consultato il 27 marzo 2019.
  17. ^ (EN) Iggy Azalea Performs 'Sally Walker' on 'Jimmy Kimmel Live!', su Rap-Up. URL consultato il 14 gennaio 2020.
  18. ^ Sally Walker - Single by Iggy Azalea, iTunes. URL consultato il 26 marzo 2019.
  19. ^ (EN) Iggy Azalea Chart History - Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato il 26 marzo 2019.
  20. ^ (EN) IGGY AZALEA, su irish-charts.com. URL consultato il 26 marzo 2019.
  21. ^ (EN) Sally Walker - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 26 marzo 2019.
  22. ^ (EN) Iggy Azalea Chart History - Hot 100, Billboard. URL consultato il 26 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica