Sala Mercato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sala Mercato
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàGenova
Indirizzopiazza Gustavo Modena 3
Dati tecnici
Capienza235 posti
Realizzazione
CostruzioneXX secolo, XXI secolo

Coordinate: 44°24′38.45″N 8°53′23.23″E / 44.410681°N 8.889786°E44.410681; 8.889786

La Sala Mercato - Teatro dell'Archivolto, o Sala Mercato, è un teatro italiano, sito nel quartiere di Sampierdarena a Genova. Dal 2018 è una delle sale ufficiali del Teatro Nazionale di Genova.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini del teatro sono legate a quelle dell'adiacente Teatro Modena, inaugurato nel 1857 nell'allora comune autonomo di Sampierdarena, e a quelle della compagnia teatrale Teatro dell'Archivolto, nata nel 1976.

La struttura architettonica dell'edificio risale al 1905, quando venne costruito il mercato comunale, costituito da due ampie aree: la prima, sul lato di Via Ghiglione, sviluppata su tre livelli e costituita dall'ingresso, dagli uffici e dai magazzini; la seconda, con uno spazio rialzato coperto da tre navate metalliche, che ospitava originariamente i banchi del mercato.[1]

La Sala Mercato è stata aperta nel 2001 per volere della compagnia teatrale Teatro dell'Archivolto, che già gestiva il cartellone del Teatro Modena. Il progetto prevedeva la ristrutturazione e l'ammodernamento dello storico ex-mercato comunale. Dopo la ristrutturazione è stato introdotto un pavimento su piattaforme mobili con palco e platea semovibili che, insieme alle pareti anch'esse mobili, possono trasformare la sala in loggia. I camerini sono invece stati collocati nella zona precedentemente dedicata ai magazzini. Infine, nel lato su Via Ghiglione, sono stati collocati due foyer e gli uffici.[1]

Dal marzo del 2018, insieme all'adiacente Teatro Modena, è una delle sale ufficiali del Teatro Nazionale di Genova.

La sala dispone di 235 posti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]