Sakakibara Yasumasa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sakakibara Yasumasa

Sakakibara Yasumasa[1] (榊原 康政?; 154819 giugno 1606) è stato un samurai giapponese del periodo Sengoku che servì il clan Tokugawa. Per le sue doti ed abilità in battaglia era considerato come uno dei "quattro Re celesti" (Shitennō-Tokugawa 徳川四天王?) dei Tokugawa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sakakibara Yasumasa nacque nel 1548, secondo figlio di Sakakibara Nagamasa, nel distretto di Ueno della provincia di Mikawa. La famiglia Sakakibara era servitrice ereditaria del clan Matsudaira (successivamente clan Tokugawa), classificata come fudai. Tuttavia non servivano il clan direttamente, ma tramite servitori più vecchi, che al tempo era Sakai Tadanao (che classificava i Sakakibara come baishin, o "vassalli secondari"). Il giovane Yasumasa interagì spesso con Matsudaira Motoyasu (Tokugawa Ieyasu) nella giovane età e, grazie al suo contributo nella soppressione degli Ikkō-ikki a Mikawa, gli fu concesso di utilizzare "yasu" dal nome di Ieyasu.

In quel tempo spodestò il fratello maggiore e divenne in capo del clan Sakakibara. Ci sono due teorie sui motivi. Una è che suo fratello fu alleato ai ribelli Ikkō-ikki, mentre l'altra che era servitore del fratello di Ieyasu, Matsudaira Nobuyasu il quale fu implicato in quello che fu probabilmente un inesistente complotto contro Oda Nobunaga.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1566 all'eta di 19 anni, Yasumasa e Honda Tadakatsu vennero designati come hatamoto da Ieyasu, comandando entrambi 50 uomini a cavallo. Da quel momento servirono come comandanti di unità hatamoto di Ieyasu.

Yasumasa combatté ad Anegawa nel 1570,[2] Mikatagahara nel 1573 e Nagashino nel 1575. Quando Ieyasu scelse di sfidare Toyotomi Hideyoshi, Yasumasa servì ancora i Tokugawa, suggerendo la regione di Komaki per la campagna seguente. Yasumasa ricevette il titolo di "'Shikibu-Shō'", quando accompagnò Ieyasu ad Osaka per incotrare Hideyoshi. Dopo che Tokugawa fu spostato nella regione del Kantō divenne responsabile dell'assegnazione dei feudi. Yasumasa supervisionava il Kantō nei momenti in cui Ieyasu era occupato altrove.

Tomba di Yasumasa a Tatebayashi

Ultimi anni[modifica | modifica wikitesto]

Yasumasa ricevette l'han di Tatebayashi da 100.000 koku dopo la vittoria di Ieyasu nella battaglia di Sekigahara, che rimase alla famiglia per poche generazioni.

Morì nel 1606, all'eta di cinquantanove, ed è sepolto nel tempio Zendoji Temple a Tatebayashi, dove ancora oggi è presente la sua tomba.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del Periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Sakakibara" è il cognome.
  2. ^ Stephen Turnbull, Battles of the Samurai, Arms and Armour Press, 1987, p. 62, ISBN 0-85368-826-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN257264941