Saint-Seine-l'Abbaye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saint-Seine-l'Abbaye
comune
Saint-Seine-l'Abbaye – Stemma
(dettagli)
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione BlasonBourgogneFrancheComté.svg Borgogna-Franca Contea
Dipartimento Blason département fr Côte-d’Or.svg Côte-d'Or
Arrondissement Digione
Cantone Fontaine-lès-Dijon
Territorio
Coordinate 47°26′N 4°47′E / 47.433333°N 4.783333°E47.433333; 4.783333 (Saint-Seine-l'Abbaye)Coordinate: 47°26′N 4°47′E / 47.433333°N 4.783333°E47.433333; 4.783333 (Saint-Seine-l'Abbaye)
Superficie 3,84 km²
Abitanti 407[1] (2009)
Densità 105,99 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 21440
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 21573
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Saint-Seine-l'Abbaye
Saint-Seine-l'Abbaye

Saint-Seine-l'Abbaye è un comune francese di 407 abitanti situato nel dipartimento della Côte-d'Or nella regione della Borgogna-Franca Contea.

È capoluogo del cantone di Saint-Seine-l'Abbaye e della comunità di comuni coincidente con il cantone.

Si trova a 25 km a nord di Digione, a 475 m s.l.m. allo sbocco della valle del fiume Ougne, affluente dell'Ignon. Il paesaggio è costituito da foreste e altopiani coltivati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Situata sulla via che collegava il sud mediterraneo con il nord della Francia, lungo la valle della Senna, fu sede di un'abbazia benedettina, fondata nel 534 nella foresta di Cestres da san Seine (il cui nome originario era Sequanus o Sigo, figlio del conte di Mesmont e fattosi monaco benedettino a Moutier-Saint-Jean, morto nel 581).

L'abbazia, in origine Sainte-Marie de Cestres, prese in seguito il nome del fondatore, divenuto in seguito "Soigne" e poi "Seigne", infine assimilato al nome Seine del vicino fiume Senna. L'abbazia, distrutta da un saccheggio e ricostruita nel 981, ebbe il suo apogeo nel XIII secolo. Nel IX secolo vi fu monaco san Benedetto d'Aniane, riformatore benedettino.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Conserva la chiesa abbaziale[2], costruita in stile gotico per volontà dell'abate Oliviero agli inizi del XIII secolo. Completata nel 1235 e distrutta in gran parte da un incendio già nel 1255, venne ricostruita nel corso del XIV e XV secolo ad opera degli abati Jean de Blaisy et Pierre de Fontette. Delle due torri previste sulla facciata solo quella sul lato nord venne completata nel 1484.

La chiesa si presenta a tre navate, quella centrale di quattro campate e conserva affreschi con Storie di san Seine datati al 1504 nel transetto nord e al 1521 nel transetto sud e gli stalli del coro ligneo, scolpiti nel XVIII secolo da Guillaume Theiss, artigiano lussemburghese. La chiesa e gli affreschi sono stati restaurati nel 1881

Le strutture del monastero si presentano nella ricostruzione del XVIII secolo[3]. Tra i resti delle antiche fortificazioni abbaziali si conserva la "Porta del Leone", risalente al XV secolo.

Nel paese si trovano inoltre la "Grande-Fontaine", che alimentava il lavatoio pubblico, e la "Fontana della Samaritana" del XVII secolo[4].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ Chiesa abbaziale classificata come monumento storico n.PA00112640 [1].
  3. ^ Palazzo abbaziale classificato come monumento storico n.PA00112642 [2].
  4. ^ Fontana della Samaritana, classificato come monumento storico n. PA00112641 [3].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN134918420 · BNF: (FRcb152508609 (data)
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia