Saint-Antoine-l'Abbaye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saint-Antoine-l'Abbaye
comune
Saint-Antoine-l'Abbaye – Stemma
(dettagli)
Saint-Antoine-l'Abbaye – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneAlvernia-Rodano-Alpi
DipartimentoBlason département fr Isère.svg Isère
ArrondissementGrenoble
CantoneLe Sud-Grésivaudan
Territorio
Coordinate45°10′33″N 5°13′02″E / 45.175833°N 5.217222°E45.175833; 5.217222 (Saint-Antoine-l'Abbaye)Coordinate: 45°10′33″N 5°13′02″E / 45.175833°N 5.217222°E45.175833; 5.217222 (Saint-Antoine-l'Abbaye)
Altitudine274-578 m s.l.m.
Superficie36,22 km²
Abitanti1 172 (2013)
Densità32,36 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale38160
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE38359
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Saint-Antoine-l'Abbaye
Saint-Antoine-l'Abbaye
Sito istituzionale

Saint-Antoine-l'Abbaye è un comune francese di 1.172 abitanti situato nel dipartimento dell'Isère della regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi.

Così chiamata per la straordinaria abbazia gotica, la cittadella è luogo di grande interesse storico-artistico.

Il 1º gennaio 2016 si è fuso con il comune di Dionay.[1]

Il comune di Saint-Antoine l'Abbaye è gemellato dal 2006 con quello italiano di Sermoneta. Tra le comunità si svolgono regolarmente scambi culturali e sportivi a cui le popolazioni locali partecipano attivamente.

L'abbazia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la leggenda le reliquie di Sant'Antonio Abate furono riportate intorno al 1070 da un feudatario locale, Geilin. Costui, spinto da ripetute visioni, sarebbe andato in pellegrinaggio in Terra Santa e sulla strada del ritorno, passando per Costantinopoli dove sapeva di trovare il corpo del Santo, ne avrebbe organizzato la traslazione dei resti nel Delfinato.

Il portale dell'abbazia

Le spoglie del Santo furono interrate nel villaggio di Motte aux Bois, non lontano dal piccolo paese di St. Marcellin: da allora Motte aux Bois prese il nome di Saint-Antoine. Qui, su ordine dell'Arcivescovo di Vienne, si installò nel 1083 un gruppo di benedettini cui spettava il compito di supervisionare il pellegrinaggio che si era avviato. I monaci fecero costruire una chiesa che nel 1119 papa Callisto II consacrò sotto la triplice protezione della Santissima Trinità, della Vergine Maria e di Sant'Antonio Abate. La chiesa abbaziale di Saint-Antoine l'Abbaye, considerata uno dei più alti esempi di architettura gotica del sud-est della Francia, è stata edificata tra il XIII e il XV secolo e conserva una ricca collezione di oggetti sacri. Il noviziato, ricostruito tra il XVII e il XVIII secolo al posto dell'antico edificio medievale, ospita il museo dipartimentale.

Una parte dell'abbazia è oggi casa d'accoglienza e sede di una Comunità dell'Arca di Lanza del Vasto, filosofo cattolico e gandhiano. La costruzione utilizzata per l'accoglienza è stata recentemente sottoposta a restauro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) RECUEIL DES ACTES ADMINISTRATIFS - N ° 62 du 8 octobre 2015 (PDF), su isere.gouv.fr, 8-10-2015. URL consultato il 21-4-2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242198196 · BNF (FRcb122443352 (data)
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia