Pretty Guardian Sailor Moon Eternal - Il film

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sailor Moon Eternal)
Jump to navigation Jump to search
Pretty Guardian Sailor Moon Eternal - Il film
Pretty Guardian Sailor Moon Eternal.png
Super Sailor Moon e Super Sailor ChibiMoon in una scena del film
Titolo originale劇場版美少女戦士セーラームーンエターナル
Gekijōban Bishōjo senshi Sērā Mūn Etānaru
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2021
Durata180 min
Genereanimazione
RegiaChiaki Kon
SceneggiaturaKazuyuki Fudeyasu
Casa di produzioneToei Animation, Studio Deen
Distribuzione in italianoNetflix
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Pretty Guardian Sailor Moon Eternal - Il film (劇場版美少女戦士セーラームーンエターナル Gekijōban Bishōjo senshi Sērā Mūn Etānaru?) è un film d'animazione del 2021 diviso in due parti, prodotto da Toei Animation.

La pellicola è il sequel della serie anime Pretty Guardian Sailor Moon Crystal.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima parte[modifica | modifica wikitesto]

È passato qualche mese dalla sconfitta dei Death Busters, è il primo di aprile e le guerriere entrano nel primo anno delle superiori, Mamoru inizia l’università, e una rara eclissi solare totale sta per esser visibile sulla città di Tokyo. Con l’eclissi però giunge anche il nuovo nemico, i Dead Moon, che installano la loro base aprendo un circo, il Dead Moon Circus.

Con il loro arrivo creano una sorta di barriera, che sostanzialmente isola la Terra, dallo spazio e dal tempo. Per questo Chibiusa, intenta a tornare nel futuro, non riesce più a stabilire il contatto necessario, le guerriere hanno perso la loro facoltà di trasformarsi, e dovranno trovare dentro di loro il potere per farlo e combattere i nuovi nemici, comprendendo qual è il loro vero sogno. I Dead Moon sono guidati da Zirconia, che prende ordini dalla Regina Nehellenia, che utilizza l’Amazons Quartet per portare a compimento il loro spettacolo, e così condurre il mondo nelle tenebre. Il loro obiettivo cancellare i sogni, ed eliminare ogni luce, per farlo hanno dalla loro parte i Lemures, gli incubi concretizzati, che divorano i sogni.

Dopo una prima sconfitta, la Regina Nehellenia comprende che sulla Terra sono rinati gli abitanti del Silver Millennium, e per affrontare le guerriere Sailor l’Amazons Quartet danno forma umana a tre animali del circo, dando vita all’Amazon Trio. L’Amazon Trio attaccherà una ad una Ami, Rei e Makoto, che grazie ai loro alter ego, riusciranno a trovare la forza di trasformarsi, ottenendo un power up e ottenere nuovi poteri, e sconfiggere il trio.

Seconda parte[modifica | modifica wikitesto]

Le guerriere del sistema solare esterno, nella loro vita spensierata, minata dall'arrivo dei nuovi nemici, ha portato una repentina crescita di Hotaru. Proprio grazie ad Hotaru, Haruka, Michiru e Setsuna riusciranno nuovamente a trasformarsi, e ad intervenire proprio mentre le Guardian Senshi stavano per esser sconfitte dall’Amazons Quartet. Solo nel finale però scopriremo chi è Nehellenia e il suo vero obiettivo, e il lontano passato che la lega a Silver Millennium. si sono riunite per la battaglia finale.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

All'Usagi Birthday Special Party 2019[1][2], Toei Animation ha pubblicato un teaser[3][4], e annunciato che il film sarà diviso in due capitoli.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 ottobre 2019 Toei Animation ha confermato la data di pubblicazione della prima parte del film per l'11 settembre 2020[5].

A causa della pandemia di COVID-19, la data di uscita delle due parti del film è stata posticipata al 2021: la prima parte è uscita l'8 gennaio 2021, mentre la seconda l'11 febbraio dello stesso anno[6].

Occidente[modifica | modifica wikitesto]

I diritti di distribuzione per l'occidente di entrambe le parti del film sono stati acquisiti da Netflix e verranno pubblicate il 3 giugno 2021[7][8].

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Per il doppiaggio originale giapponese, le doppiatrici della precedente serie sono state riconfermate, come annunciato nel teaser video doppiato dalle medesime[9]. Gli altri doppiatori sono stati svelati man mano durante la campagna promozionale.

Anche per il doppiaggio italiano sono stati richiamati i membri principali del cast di Pretty Guardian Sailor Moon Crystal.[senza fonte]

Personaggio
Dead Moon Circus
Voce giapponese Voce italiana
Regina Nehellenia Nanao Arai Rachele Paolelli
Zirconia Naomi Watanabe Sonia Scotti
Tiger's Eye Satoshi Hino
Hawk's Eye Toshiyuki Toyonaga Gianluca Crisafi
Fish Eye Shota Aoi
CereCere / Sailor Ceres Reina Ueda Francesca Rinaldi
PallaPalla / Sailor Pallas Sumire Morohoshi
JunJun / Sailor Juno Yuko Hara
VesVes / Sailor Vesta Rie Takahashi
Xenotime
Zeolite

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) USAGI BIRTHDAY SPECIAL PARTY 2019:美少女戦士セーラームーン 25周年プロジェクト公式サイト, su 美少女戦士セーラームーン 25周年プロジェクト公式サイト. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Sailor Moon: Celebrate Usagi’s Birthday at Special Event in Laforet Harajuku, 2 aprile 2019. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  3. ^ (JA) 美少女戦士セーラームーン 25周年プロジェクト公式サイト, su 美少女戦士セーラームーン 25周年プロジェクト公式サイト. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  4. ^ Filmato audio (JA) 劇場版「美少女戦士セーラームーンEternal」超特報映像/Pretty Guardians Sailor Moon Eternal The MOVIE, su YouTube, sailormoon-official, 30 giugno 2019. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  5. ^ Sailor Moon Eternal: data per la prima parte del film, in AnimeClick.it, 22 ottobre 2019. URL consultato il 24 ottobre 2019.
  6. ^ SAILOR MOON ETERNAL: IL PRIMO DEI DUE FILM È STATO POSTICIPATO AL 2021, Evereye, 18 giugno 2020. URL consultato il 21 giugno 2020.
  7. ^ Netflix Italia [NetflixIT], Siamo qui per annunciarvi un nuovo film IN NOME DELLA LUNA. Pretty Guardian Sailor Moon Eternal - The Movie è in arrivo su Netflix. (Tweet), su Twitter, 28 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021 (archiviato il 28 aprile 2021).
  8. ^ Netflix annuncia il film di “Pretty Guardian Sailor Moon Eternal”, in Lo Spazio Bianco, 29 aprile 2021. URL consultato il 30 aprile 2021.
  9. ^ Cora, Sailor Moon Eternal film: uscita, trama, cast e streaming, su daninseries.it, 7 maggio 2021. URL consultato il 13 maggio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]