Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Saikyō Robo Daiōja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daiōja
最強ロボ ダイオージャ
(Saikyō Robo Daiōja)
Daioja.jpg
Daioja con lo stemma imperiale sul petto
Generemecha
Serie TV anime
AutoreHajime Yatate
RegiaKatsutoshi Sasaki, Akihiro Kanayama
SceneggiaturaHiroyuki Hoshiyama
Char. designNobuyoshi Sasakado
Mecha designKunio Ōkawara, Yutaka Izubuchi
MusicheMichiaki Watanabe
StudioSunrise
1ª TV31 gennaio 1981 – 30 gennaio 1982
Episodi50 (completa)
Aspect ratio4:3
Episodi it.inedito

Daiōja (最強ロボ ダイオージャ Saikyō Robo Daiōja?), lett. Daioja il robot più forte, è una serie televisiva anime prodotta dalla casa di animazione Sunrise.

In Italia la serie è inedita, tuttavia nei negozi italiani di giocattoli sono giunti modellini raffiguranti il robot che compare in questa serie. Sembra infatti che anche questo anime dovesse approdare in Italia (come Yuusha Raideen), tanto che erano già pronti anche vari "vintage toys" molto ricercati dai collezionisti.

I diritti su questa serie erano stati acquisiti dalla casa editrice VID[senza fonte] (la stessa di Gundam), ma questo anime non ebbe mai occasione di essere trasmesso.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra le vicissitudini di Mito, principe di Edon, che governa 51 stelle del Sistema di Ipron. Egli viaggia sotto mentite spoglie tra i mondi da lui governati in compagnia di due fedeli attendenti. Nel momento in cui scopre abusi di potere e vessazioni nei confronti dei suoi sudditi, per punire i malvagi amministratori, si rivela utilizzando il Daioja, il Super Robot della famiglia imperiale, nato dalla unione di tre robot.

L'anime si ispira liberamente, reinterpretandola in chiave fantascientifica, alla figura storica di Mitsukuni Tokugawa (Mitokomon), nobile erudito che amava vestirsi da contadino e girare per il suo feudo controllando di nascosto l'effettiva amministrazione della giustizia da parte dei vassalli e che, di fronte alla presenza di malversazioni, si rivelava punendo l'infedele amministratore.

Il robot[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del robot, anche se trascritto in sillabario katakana, deriva dalla parola 大王者, daiōja, ovvero Grande Sovrano. Per quanto riguarda l'aspetto, Daioja riprende concetti e design da altri robot della Sunrise, in particolare salta agli occhi una certa somiglianza con il ben più famoso Daitarn 3.

Il robot risulta dalla combinazione (chiamata Cross Triangle) di tre mecha d'aspetto antropomorfico: Ace Redder (il robot pilotato da Mito in persona), Aoider (il robot pilotato dal fedele Suke) e Cobalter (il robot pilotato dal fedele Kaku). Ognuno dei robot ha sul petto un simbolo a forma di foglia stilizzata: unendosi i robot si riuniscono anche questi, così da formare un simbolo più grande che ricorda da vicino quello dell'antica e potente famiglia giapponese dei Tokugawa.

Tra le armi in dotazione al robot, vi sono due jitte (vedi immagine), un'arma in uso ai samurai del Periodo Edo.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「旅立て!銀河のミト王子」 - tabidate! ginga no mito ōji31 gennaio 1981
2「胸に輝く王者の印」 - mune ni kagayaku ōja no in7 febbraio 1981
3「恐竜パピの涙」 - kyōryū papi no namida14 febbraio 1981
4「機械にされたミト王子」 - kikai nisareta mito ōji21 febbraio 1981
5「恐怖の人間彫刻」 - kyōfu no ningen chōkoku28 febbraio 1981
6「少年と錦鯨」 - shōnen to nishiki kujira7 marzo 1981
7「王子の嫁入り」 - ōji no yomeiri14 marzo 1981
8「友情のスウォーム星」 - yūjō no sūomu hoshi21 marzo 1981
9「恐怖!!夜のない国」 - kyōfu!! yoru nonai kuni28 marzo 1981
10「宇宙に咲いた愛の花」 - uchū ni sai ta ai no hana4 aprile 1981
11「スターになったミト王子」 - suta ninatta mito ōji11 aprile 1981
12「つぼに刻んだ父の意地」 - tsuboni kizan da chichi no iji18 aprile 1981
13「キラキラ星の暴走族」 - kirakira hoshi no bōsōzoku25 aprile 1981
14「俺たちには明日がある」 - ore tachiniha ashita gaaru2 maggio 1981
15「猛獣国で大あばれ」 - mōjū kuni de ooa bare9 maggio 1981
16「夢をなくした少年戦士」 - yume wonakushita shōnen senshi16 maggio 1981
17「よごれた黄金のピラミッド」 - yogoreta ōgon no piramiddo23 maggio 1981
18「愛しのポアラ」 - itoshi no poara30 maggio 1981
19「どっちがどっち?2人のスケさん」 - docchigadocchi?2 nin no suke san6 giugno 1981
20「朝から晩までこんにちは」 - asa kara ban madekonnichiha13 giugno 1981
21「コンピューター大魔人」 - konpyuta daimajin20 giugno 1981
22「王子になったミト王子」 - ōji ninatta mito ōji27 giugno 1981
23「ぼくらは荒野の用心棒」 - bokuraha kōya no yōjinbō4 luglio 1981
24「輝け!ロデオの星」 - kagayake! rodeo no hoshi11 luglio 1981
25「宇宙海賊バーラック」 - uchūkaizoku barakku18 luglio 1981
26「戦場にかける友情の橋」 - senjō nikakeru yūjō no hashi25 luglio 1981
27「バルジャン・がんばるじゃん」 - barujan. ganbarujan1º agosto 1981
28「謎の鬼面軍団」 - nazo no oni men gundan8 agosto 1981
29「バイキングがでた!!」 - baikingu gadeta!!15 agosto 1981
30「王子は大泥棒?!」 - ōji ha dai dorobō?!22 agosto 1981
31「コドク博士の贈り物 前編」 - kodoku hakase no okurimono zenpen29 agosto 1981
32「コドク博士の贈り物 後編」 - kodoku hakase no okurimono kōhen5 settembre 1981
33「エイリアンの恐怖」 - eirian no kyōfu12 settembre 1981
34「父と娘の出会い」 - chichi to musume no deai19 settembre 1981
35「にせ物に御用心!!」 - nise mono ni goyōjin!!26 settembre 1981
36「王子よ正義の剣をとれ 前編」 - ōji yo seigi no tsurugi wotore zenpen3 ottobre 1981
37「王子よ正義の剣をとれ 後編」 - ōji yo seigi no tsurugi wotore kōhen10 ottobre 1981
38「がんばれ、ピンチヒッター」 - ganbare, pinchihitta17 ottobre 1981
39「仙人をやめたかった仙人」 - sennin woyametakatta sennin24 ottobre 1981
40「白竜 前編」 - shiro ryū zenpen31 ottobre 1981
41「白竜 後編」 - shiro ryū kōhen7 novembre 1981
42「裁かれた名奉行」 - sabaka reta mei bugyō14 novembre 1981
43「ずっこけ暴走列車」 - zukkoke bōsō ressha21 novembre 1981
44「ハートへ ようこそ 前 編」 - hato he yōkoso zenpen28 novembre 1981
45「ハートへ ようこそ 後 編」 - hato he yōkoso kōhen5 dicembre 1981
46「ジャングル・ボーイ」 - janguru. boi12 dicembre 1981
47「町へ出た御領主さま」 - machi he deta o ryōshu sama19 dicembre 1981
48「つっぱりお嬢さん!!」 - tsuppario jō san!!16 gennaio 1982
49「みんなが王子を待っている 前編」 - minnaga ōji wo matte iru zenpen23 gennaio 1982
50「みんなが王子を待っている 後編」 - minnaga ōji wo matte iru kōhen30 gennaio 1982

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga