Sabello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sabello è un personaggio della Pharsalia di Lucano. Esso è uno dei soldati di Catone Uticense del quale viene descritta la morte durante l'attraversamento del deserto libico (il Sahara).

In particolare Sabello venne morso da un serpente e iniziò a dissolversi fino a essere ridotto in cenere.

Dante Alighieri lo cita nell'Inferno (XXV, v. 95) a proposito delle metamorfosi tra dannati della bolgia dei ladri e serpenti, accanto a Nasidio, che ebbe una simile sorte.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura