Sportvereinigung Ried von 1912

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da SV Ried)
Jump to navigation Jump to search
SV Ried von 1912
Calcio Football pictogram.svg
SV Ried.png
Die Innviertler, Die Wikinger
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px diagonal Black HEX-007B39.svg Nero-verde
Dati societari
Città Wappen-ried innkreis.png Ried im Innkreis
Nazione Austria Austria
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Austria.svg ÖFB
Campionato Erste Liga
Fondazione 1912
Presidente Austria Roland Daxl
Allenatore Austria Lassaad Chabbi
Stadio Keine Sorgen Arena
(7.600 posti)
Sito web www.svried.at
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato di Erste Liga
Trofei nazionali 2 ÖFB-Cup
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Sportvereinigung Ried von 1912, comunemente abbreviato in SV Ried, è una società calcistica austriaca con sede a Ried im Innkreis, nell'Alta Austria e militante nella Erste Liga seconda divisione austriaca. Per ragioni di sponsor, il nome completo della squadra attualmente è SV Josko Fenster Ried.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club nacque il 5 maggio 1912 e partecipò ai campionati regionali dell'Alta Austria fino al 1991, quando per la prima volta fu promosso ai campionati nazionali. La prima promozione del Ried nella massima categoria austriaca avvenne nel 1994-1995.

Con il passare degli anni aumentò anche il prestigio della squadra, specialmente in seguito alla vittoria della ÖFB-Cup nel 1997-1998, grazie alla vittoria in finale contro lo Sturm Graz per 3-1. La squadra retrocesse in Erste Liga nel torneo 2002-2003, ma due stagioni dopo riuscì a riconquistare la massima serie vincendo il torneo cadetto. Nel 2005-2006 la squadra ottenne il suo miglior piazzamento in campionato fino a quel momento, concludendo al quarto posto. Qualificandosi alla Coppa Intertoto, nel 2006, diventò sorprendentemente la prima squadra austriaca a vincere tale competizione, guadagnadosi l'accesso alla Coppa UEFA 2006-2007. Nella stessa stagione migliorò il suo primato, con un clamoroso secondo posto finale in Bundesliga, alle spalle del solo Salisburgo.

Nella stagione 2010-2011 si è classificato al quarto posto in campionato, e ha conquistato la seconda coppa della sua storia, dopo aver battuto in finale l'Austria Lustenau per 2-0. Nel 2011-2012 conclude il campionato al 6º posto ma, grazie al raggiungimento della finale di ÖFB-Cup, si qualifica ugualmente per l'Europa League 2012-2013, poiché il Salisburgo si laureò contemporaneamente campione d'Austria.

Rosa 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 21 marzo 2018.

N. Ruolo Giocatore
1 Germania P Thomas Gebauer
2 Austria D Severin Hingsamer
3 Mozambico D Ronny Marcos
4 Austria C Marcel Ziegl
5 Austria D Peter Haring
6 Svizzera D Constantin Reiner
8 Austria C Arne Ammerer
9 Austria A Seifedin Chabbi
10 Germania C Julian Wießmeier
11 Austria A Thomas Mayer
13 Austria D Manuel Kerhe
14 Ghana D Kennedy Boateng
16 Bosnia ed Erzegovina D Mijo Miletić
N. Ruolo Giocatore
17 Austria A Philipp Prosenik
18 Austria D Christian Schilling
19 Austria A Thomas Fröschl
20 Serbia C Stefano Surdanovic
22 Austria C Lukas Grgic
23 Austria C Pius Grabher
28 Austria D Thomas Reifeltshammer
29 Turchia C İlkay Durmuş
31 Austria D Balakiyem Takougnadi
32 Austria P Tobias Jetzinger
33 Austria C Clemens Walch
34 Austria P Reuf Durakovic
Capo Verde A Flavio

Rose stagioni passate[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Il Ried gioca le partite casalinghe alla Keine Sorgen Arena, costruita nel 2003, con una capienza di 7.600 posti. In precedenza, il club giocava al Rieder Stadion, che aveva una capacità di soli 1.100 posti a sedere.

Storia allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Storia coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Q = Qualificazione PO = Play-Off

stagione Competitione Round Paese Squadra Casa Trasferta Somma
1996 UEFA Intertoto Cup Group 4 Polonia Zaglebie Lubin 1–2
Danimarca Silkeborg IF 0–3
Galles Conwy United FC 2–1
Belgio RSC Charleroi 1–3
1997 UEFA Intertoto Cup Group 12 Grecia Iraklis Saloniki 3–1
Malta Floriana 2–1
Georgia Merani-91 Tbilisi 1–3
Russia Torpedo Mosca 0–2
1998/99 UEFA Cup Winners' Cup 1 Ungheria MTK Budapest 2–0 1–0 3–0
2 Israele Maccabi Haifa 2–1 1–4 3–5
2001 UEFA Intertoto Cup 1 Georgia WIT Georgia 2–1 0–1 2–2
2006 UEFA Intertoto Cup 2 Georgia Dinamo Tbilisi 3–1 1–0 4–1
3R Moldavia FC Tiraspol 3–1 1–1 4–2
2006/07 UEFA Cup Q2 Svizzera Sion 0–0 0–1 0–1
2007/08 UEFA Cup Q1 Azerbaigian Neftchi Baku 3–1 1–2 4–3
Q2 Svizzera Sion 1–1 0–3 1–4
2011/12 Europa League Q3 Danimarca Brøndby IF 2–0 2–4 4–4
PO Paesi Bassi PSV 0–0 0–5 0–5

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1997-1998, 2010-2011
2004-2005

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1926-1927, 1985-1986
1987-1988, 1989-1990, 1990-1991

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 2006-2007
Finalista: 2011-2012
Semifinalista: 1998-1999, 2003-2004, 2005-2006, 2009-2010, 2012-2013
Finalista: 1998

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN309655187