STX Europe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
STX Europe
Logo
StatoNorvegia Norvegia
Forma societariaSussidiaria
Fondazione2004
Sede principaleOslo
Persone chiaveKang Duk-soo, presidente
SettoreManifatturiera
Prodotti
  • Costruzioni navali
Fatturato31,496 mld NOK (2008)
Utile netto40 mln NOK (2008)
Dipendenti15.500 (2008)
Sito web

STX Europe (precedentemente nota come Aker Yards) è una azienda norvegese attiva nel settore delle costruzioni navali. Sebbene l'azienda abbia sede ad Oslo e produca gran parte delle sue navi in Europa la proprietà è sudcoreana, in quanto l'azienda è interamente controllata dal 2009 dalla STX Offshore & Shipbuilding, quarto costruttore navale del mondo e a sua volta di proprietà della STX Corporation.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia è stata fondata nel 2004 con il nome di Aker Yards, e si originava dalla fusione delle attività di costruzione navale delle due aziende Aker ASA e Kværner; fino al 2007 la Aker è stata la principale azionista della Aker Yards.

Nel 2006 la Aker Yards ha comprato la Chantiers de l'Atlantique dalla Alstom, che ne era proprietaria fin dal 1984.

La Aker scelse di ridurre la propria partecipazione dal 50,4% al 40,1% nel gennaio 2007, per poi vendere tutta la propria quota nel marzo dello stesso anno. Nell'ottobre 2007 la sudcoreana STX Corporation ha comprato il 39,2% delle azioni e in seguito ha aumentato la propria quota fino a quando nel gennaio 2009 ne ha acquisito il totale controllo, cambiandole nome, il mese successivo l'azienda è stata tolta dal listino della borsa di Oslo dove era precedentemente quotata con la sigla STXEUR.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La STX Europe è stata il principale costruttore navale europeo, con 15 cantieri navali distribuiti tra Brasile, Finlandia, Francia, Norvegia, Romania e Vietnam, in ognuna di queste nazioni i cantieri sono gestiti da una società interamente controllata dalla STX Europe. Possiede inoltre il 30% della Wadan Yards, azienda proprietaria di due cantieri in Germania e uno in Ucraina. L'azienda ha tre aree di business: Cruise & Ferries per le navi da crociera e i traghetti, Offshore & Specialized Vessels per le navi particolari (ad esempio pescherecci o navi da ricerca scientifica), ceduta a Fincantieri e Other Operations per tutto il resto.

Tra i suoi clienti ci sono operatori del calibro di Carnival Corporation, Costa Crociere, Royal Caribbean International, MSC Crociere e Princess Cruises.

Cantieri navali[modifica | modifica wikitesto]