STOBAR

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Admiral Kuznecov nel 1996
La Liaoning nel 2012
La Vikramaditya nel 2015
La Vikrant in costruzione nel 2015
Un Sukhoi Su-33 in decollo (in alto) e in appontaggio (in basso) sulla Admiral Kuznecov nel 2011

STOBAR (acronimo dall'inglese di Short Take-Off But Arrested Recovery, in italiano decollo corto ma arresto assistito ) è un sistema utilizzato per il decollo e l'atterraggio di specifici aerei dai ponti delle portaerei.
Tale sistema combina elementi dei metodi STOVL (Short Take-Off and Vertical Landing) e CATOBAR (Catapult Assisted Take-Off But Arrested Recovery).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il decollo dei velivoli, a differenza delle portaerei americane (di tipo CATOBAR), non avviene con l'ausilio di catapulte ma grazie ad uno sky-jump (cioè un trampolino) a prua, come sulle portaerei inglesi STOVL della classe Invincible, in modo da accorciare lo spazio necessario al decollo degli aerei.

La differenza è che sulle STOBAR non vengono impiegati aerei a decollo verticale (VTOL), come gli Harrier, ma aerei a decollo corto (STOL). Nella fase di decollo gli aerei accelerano al massimo facendo uso dei postbruciatori.

Per l'atterraggio è invece necessario l'utilizzo di cavi di arresto.

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al sistema CATOBAR, un sistema STOBAR è molto più economico e semplice, nella realizzazione, nell'esercizio e nella manutenzione. Le catapulte sono infatti dei sistemi molto complessi e richiedono anche la presenza di numerosi operatori sul ponte per il corretto funzionamento: Inoltre il sistema STOBAR non richiede l'energia supplementare necessaria (che deve essere fornita dalla portaerei) per l'utilizzo delle catapulte (classiche a vapore) e permette anche di far decollare rapidamente molti aerei in successione.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

L'aereo, dovendo decollare con l'ausilio dei propri motori, deve avere un alto rapporto spinta-peso, e se questo è possibile su aerei da caccia come il Su-33 o il MiG-29K, è problematico se non impossibile l'uso di altri tipi di aerei (ad esempio AEW come l'E-2 Hawkeye). Inoltre gli aerei spesso devono decollare con un carico di armi più limitato.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Portaerei[modifica | modifica wikitesto]

Le uniche portaerei che utilizzano un sistema di questo tipo oggi in servizio sono:

Questa tecnologia sarà implementata anche:

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli aerei imbarcati, i modelli in grado di operare secondo questa modalità sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In origine la Admiral Gorshkov era di tipo STOVL, è stata riconvertita STOBAR durante i lavori in vista di entrare in servizio in India.
  2. ^ (FR) Le Rafale Marine compatible avec les porte-avions dotés de tremplin, meretmarine.com, 25/06/2012. (archiviato dall'url originale il 29/06/2012).
  3. ^ (FR) Rafale M techniquement opérable en STOBAR : message pour Londres ? Suez inversé ?, lefauteuildecolbert.over-blog.fr. (archiviato dall'url originale il 05/07/2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]