STOBAR

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Admiral Kuznecov nel 1996
La Liaoning nel 2017
La Vikramaditya nel 2012
La Shandong nel 2017
La Vikrant in costruzione nel 2015
Un Sukhoi Su-33 in decollo (in alto) e in appontaggio (in basso) sulla Admiral Kuznecov nel 2011

STOBAR (acronimo dall'inglese di Short Take-Off But Arrested Recovery, in italiano decollo corto ma arresto assistito ) è un sistema utilizzato per il decollo e l'atterraggio di specifici aerei dai ponti delle portaerei. Tale sistema combina elementi dei metodi STOVL (Short Take-Off and Vertical Landing) e CATOBAR (Catapult Assisted Take-Off But Arrested Recovery).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il decollo dei velivoli, a differenza delle portaerei americane (di tipo CATOBAR), non avviene con l'ausilio di catapulte ma grazie ad uno ski-jump (cioè un trampolino) a prua, come sulle portaerei inglesi STOVL della classe Invincible, in modo da accorciare lo spazio necessario al decollo degli aerei.

La differenza è che sulle STOBAR non vengono impiegati aerei a decollo verticale (VTOL), come gli Harrier, ma aerei a decollo corto (STOL). Nella fase di decollo gli aerei accelerano al massimo facendo uso dei postbruciatori.

Per l'atterraggio è invece necessario l'utilizzo di cavi di arresto.

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al sistema CATOBAR, un sistema STOBAR è molto più economico e semplice, nella realizzazione, nell'esercizio e nella manutenzione. Le catapulte sono infatti dei sistemi molto complessi e richiedono anche la presenza di numerosi operatori sul ponte per il corretto funzionamento: Inoltre il sistema STOBAR non richiede l'energia supplementare necessaria (che deve essere fornita dalla portaerei) per l'utilizzo delle catapulte (classiche a vapore) e permette anche di far decollare rapidamente molti aerei in successione.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

L'aereo, dovendo decollare con l'ausilio dei propri motori, deve avere un alto rapporto spinta-peso, e se questo è possibile su aerei da caccia come il Su-33 o il MiG-29K, è problematico se non impossibile l'uso di altri tipi di aerei (ad esempio AEW come l'E-2 Hawkeye). Inoltre gli aerei spesso devono decollare con un carico di armi più limitato.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Portaerei[modifica | modifica wikitesto]

Le uniche portaerei che utilizzano un sistema di questo tipo oggi in servizio sono:

Questa tecnologia sarà implementata anche altre portatei future:

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli aerei imbarcati, i modelli in grado di operare secondo questa modalità sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In origine la Admiral Gorshkov era di tipo STOVL, è stata riconvertita STOBAR durante i lavori in vista di entrare in servizio in India.
  2. ^ (FR) Le Rafale Marine compatible avec les porte-avions dotés de tremplin, su meretmarine.com, 25 giugno 2012. (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2012).
  3. ^ (FR) Rafale M techniquement opérable en STOBAR : message pour Londres ? Suez inversé ?, su lefauteuildecolbert.over-blog.fr. (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]