SS Leviathan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SS Vaterland (1913-1917)
USS Leviathan (1917-1919)
SS Leviathan (1919-1938)
SS Leviathan 1913.jpg
La Vaterland nel 1913
Descrizione generale
Flag of the German Empire.svg
Flag of the United States (1912-1959).svg
Tipotransatlantico
ClasseImperator
ProprietàHAPAG (1913-1917)
United States Navy (1917-1919)
United States Lines (1919-1937)
Porto di registrazioneAmburgo
CostruttoriBlohm & Voss
CantiereAmburgo
Destino finaleDemolita nel 1938
Caratteristiche generali
Stazza lorda54.282 tsl
Lunghezza289,6 m
Larghezza30,6 m
Pescaggio11,5 m
Velocità26 nodi (48 km/h)

[senza fonte]

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La SS Leviathan (inizialmente chiamato Vaterland) fu un transatlantico tedesco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruita dai cantieri Blohm & Voss di Amburgo per conto della HAPAG con il nome di Vaterland, la nave era la seconda di una classe di tre piroscafi giganteschi progettati da Albert Ballin, iniziata con la SS Imperator e terminata con la SS Bismarck.

La nave riuscì a compiere il suo lavoro di transatlantico di linea solo in limitate occasioni perché allo scoppio della prima guerra mondiale si trovava a New York e dato che la Royal Navy britannica deteneva il controllo dell'oceano atlantico si temeva che la nave potesse diventare un facile bersaglio nel caso si tentasse di riportarla indietro; pertanto rimase ormeggiata ad Hoboken.

Nel 1917 con l'ingresso degli Stati Uniti d'America nella guerra a fianco della triplice intesa (e quindi contro la Germania) la nave fu requisita dalla US Navy che le cambiò il nome in USS Leviathan e la impiegò come nave da trasporto truppe.

Terminata la guerra la nave venne tenuta dagli USA come danni di guerra, tuttavia la US Navy, non sapendo più che farne la cedette alla United States Lines. Alla fine degli anni trenta la nave venne ritirata dal servizio e venduta alla British Metal Industries Ltd come fonte di materie prime. La nuova proprietà iniziò a smantellare la nave che venne completamente demolita nel 1938.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]