SPA-Viberti AS43

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carrozzeria Speciale AS43
AS43.jpg
Descrizione
Tipo autoblindo
Equipaggio 3
Costruttore Viberti-Società Piemontese Automobili
Data entrata in servizio 1944
Data ritiro dal servizio 1945
Utilizzatore principale Italia Esercito Nazionale Repubblicano
Sviluppato dal Fiat-SPA TL37, L6/40
Dimensioni e peso
Capacità combustibile 120 l
Propulsione e tecnica
Motore SPA 18VT a benzina, 4 cilindri da 4053 cc
Potenza 67 hp
Trazione 4 ruote motrici e sterzanti
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 cannone Breda 20/65 Mod. 1935 da 20 mm
Corazzatura frontale 8,5 mm
Corazzatura laterale 8,5 mm
Corazzatura posteriore 8,5 mm

[senza fonte]

voci di autoblindo presenti su Wikipedia

La Carrozzeria Speciale AS43 o SPA-Viberti AS43 è un'autoblindo prodotta dalla Viberti ed adottata dall'Esercito della Repubblica Sociale Italiana durante la seconda guerra mondiale.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Questo veicolo nacque dall'esigenza dell'Esercito Repubblicano di un'autoblindo da ricognizione e supporto alla fanteria più economica e semplice delle AB40/41 e AB43. La AS43 fu sviluppata e prodotta nel 1944 dalla Viberti partendo dalla “Autoblindo Africa Settentrionale Italiana” o "ABS37" della Società Piemontese Automobili. Quest'ultima era stata ideata nel 1941, insieme al veicolo trasporto truppe S37 (l'unico dei due modelli poi effettivamente adottato dal Regio Esercito), sulla base del trattore d'artiglieria leggero Fiat-SPA TL37, armata con la torretta dell'autoblindo AB40 (armata con una mitragliatrice Breda Mod. 38. Fu assegnato in almeno due esemplari al Gruppo corazzato "Leonessa" della Guardia Nazionale Repubblicana ed usato nel contrasto alla lotta partigiana in Piemonte.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

AS43 in parata a Torino

Lo scafo ricalca nelle linee quello dell'Autoprotetto S37. Nello scafo, cui si accede da uno sportello laterale in due elementi, prendono posto i conduttore ed il porgitore (servente). L'armamento era concentrato tutto nella torretta. Questa era la torretta del carro armato leggero L6/40: l'arma principale è il cannone-mitragliera Breda 20/65 Mod. 1935 da 20 mm; l'arma secondaria è la classica Breda Mod. 38 coassiale da 8 mm. Nel vano di combattimento erano stivate 10 cassette di caricatori da 20 mm e 6 cassette per le munizioni da 8 mm.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Crippa, La AS43 blindata. L'ultima autoblinda italiana della Seconda Guerra Mondiale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]