S5 0014 + 81

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
S5 0014 + 81
Quasar
Dati osservativi
CostellazioneCefeo
Ascensione retta00h 17m 08,5s
Declinazione+81° 35′ 08″
Redshift3,366[1]
Caratteristiche fisiche
TipoQuasar
Magnitudine assoluta (V)-31,5
Mappa di localizzazione
S5 0014 + 81
Cepheus IAU.svg
Categoria di quasar

Coordinate: Carta celeste 00h 17m 08.5s, +81° 35′ 08″

S5 0014 + 81 è un quasar, lontano, compatto, iperluminoso, ad ampio assorbimento; un quasar lineare o blazar che si trova vicino alla regione ad alta declinazione della costellazione di Cefeo. Secondo uno studio di Ghisellini et al. contiene il buco nero con la maggior massa conosciuta, pari a circa 4 × 1010 M.[1] S5 0014 + 81 è uno dei quasar più luminosi attualmente noti, che emette una potenza pari a 1041 watt,[2] che equivale a una magnitudine assoluta bolometrica di -31,5. Se fosse alla distanza di 100 anni luce renderebbe il cielo luminoso come il Sole, pur essendo la distanza ipotizzata 63 milioni di volte più lontana. La luminosità del quasar è quindi circa pari 300.000 miliardi di volte il Sole,[3] più di 25 mila volte maggiore di tutte le stelle della Via Lattea combinate.[4] Questo quasar è uno degli oggetti più potenti dell'universo conosciuti, tuttavia, a causa della sua grande distanza, forse vicina ai 12 miliardi di anni luce,[5] non è visibile ad occhio nudo e quindi può essere studiato solo da potenti telescopi o radiotelescopi. Il buco nero centrale del quasar divora enormi quantità di materia, equivalenti a 4000 masse solari di materiale circa all'anno. Il quasar è anche una forte sorgente di raggi gamma, raggi X e onde radio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c G. Ghisellini et al., The blazar S5 0014+813: a real or apparent monster? (PDF), 2009.arΧiv:0906.0575
  2. ^ * Helmut Khur et al., The most luminous quasar - S5 0014+81 (PDF), in Astrophysical Journal, 1983, DOI:10.1086/184166.
  3. ^ La luminosità solare è pari a 3,846 × 1026 watts Sun Facts, su nasa.gov, 14 gennaio 2015.
  4. ^ La magnitudine assoluta della Via Lattea è pari a -20,6. John P. Huchra, The Properties Of Galaxies, su harvard.edu, Harvard-Smithsonian Center For Astrophysics, 2009.
  5. ^ Per gli oggetti con redshift z = >1 è difficile conoscere la distanza con esattezza, in quanto viene meno la Costante di Hubble.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari