S. La nave di Teseo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
S. La nave di Teseo
Titolo originaleS. Ship of Theseus
AutoreJ. J. Abrams; Doug Dorst
1ª ed. originale2013
1ª ed. italiana2014
Genereromanzo
SottogenereThriller
Lingua originale inglese
PersonaggiS., Jen, Eric, V. M. Straka, F. X. Caldeira, Prof. Moody
ProtagonistiS

S. La nave di Teseo è un romanzo del 2013 scritto da Doug Dorst e concepito da J.J. Abrams. Il romanzo è inusuale nel suo formato, presentato come una storia dentro una storia. È composto da un romanzo fittizio La nave di Teseo, scritto da uno scrittore fittizio, pieno di note a margine scritte a mano da 2 studenti universitari nella speranza di scoprire la misteriosa identità dell'autore e il segreto del romanzo stesso e oltre alle note ci sono tra le pagine del libro fogli scritti a mano, fotocopie, stralci di giornale, cartoline e altro ancora.

S. è stato definito un esperimento letterario.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

S. è presentato come una forma fittizia di romanzo intitolato La nave di Teseo scritto da un elusivo scrittore dal nome V.M. Straka e pubblicato nel 1949. Il libro è contenuto in un box di cartone nero dal titolo S. e solo su questo box vengono menzionati gli scrittori, nel libro contenuto nel box non ci sono riferimenti né ad Abrams né a Dorst né al reale editore.

Togliendo il libro dal box nero S. è fatto apposta per sembrare un libro a sé stante, col titolo La nave di Teseo e l'autore V. M. Straka e sembra proprio un libro del 1949 preso in prestito e mai restituito dalla biblioteca Laguna Verde High School. Le pagine sono invecchiate e ingiallite e ci sono segni di timbri della biblioteca sul retro della copertina posteriore. Sul dorso c'è un'etichetta della biblioteca.

Il romanzo può essere letto da solo nella sua interezza. Presentato come il diciannovesimo libro e romanzo finale di Straka. Presentato prima della sua morte, La nave di Teseo racconta la storia di un personaggio che soffre di amnesia in uno strano viaggio alla scoperta di se stesso. L'enigmatica vita e morte di Straka sono considerate letteralmente un grande mistero avvolto da teorie della cospirazione e rivendicazioni di spionaggio e assassinio. La sua identità è oggetto di dibattito da studioso come evidenziato da una prefazione e note da F.X. Caldeira, il traduttore scelto da Straka per molti dei suoi libri incluso La nave di Teseo, sebbene nemmeno Caldeira abbia mai incontrato Straka faccia a faccia.[1]

Eric è un dottorando caduto in disgrazia nonché espulso dall'università che ha passato la vita a studiare Straka e le sue opere letterarie. Jen è una studentessa universitaria che sta contemplando il prossimo passo della sua vita. I due ragazzi si passano il libro La nave di Teseo più volte ciascuno continuamente ma senza incontrarsi usando i margini del libro per portare avanti una discussione sull'autore, scrivendo note a margine.[2]

I due sperano di risolvere il mistero dell'identità di Straka prima del professore Moody, che avrebbe rubato la ricerca di Eric e lo aveva fatto espellere e ha pubblicato la sua ricerca su Straka. Non tutte in ordine cronologico, usando colori e stili di scrittura diversi si denota il dialogo tra i due e come loro cambiano dopo aver riletto il romanzo.

In concomitanza con la cronologia di lettura di Jen ed eric e le annotazioni, cartoline, lettere scritte a mano, mappe e articoli fotocopiati e estratti sono fisicamente piegati e inseriti tra le pagine rilegate del libro man mano che Jen e Eric forniscono prove e indizi mentre si scambiano il libro dalla biblioteca.[3]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

S. è una collaborazione tra il produttore J.J. Abrams, che ebbe l'idea per il libro e lo scrittore Doug Dorst. Abrams asserì che l'idea gli venne quando trovò un libro su una panchina con l'iscrizione: "a chi trova questo libro si prega di leggerlo e portare il libro da qualche parte e lasciarlo in modo che qualcun altro lo possa leggere."[2] Dorst ha dichiarato che la sua idea per il concetto centrale della storia viene dall'aver letto circa la Attribuzione delle opere di Shakespeare e la controversia di B. Traven.[1]

Gli autori di proposito hanno voluto intendere che il libro è un oggetto fisico, Abrams afferma che "il punto è proprio possederlo fisicamente".[3]

Un critico ha definito S. una buona motivazione a pagare un extra per il libro fisico, "possedere meraviglie che non possono essere traslate in digitale".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Rothman, Joshua, The Story of “S”: Talking With J. J. Abrams and Doug Dorst, in The New Yorker, 23 novembre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.
  2. ^ a b (EN) DuChateau, Christian, Five Questions: J.J. Abrams & Doug Dorst, in CNN, 30 ottobre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.
  3. ^ a b (EN) Hill, Logan, A Long Time Ago, in a Universe More Analog, in The New York Times, 27 ottobre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura