S. J. Rozan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
S. J. Rozan con William Kent Krueger nel 2006

Shira Judith Rozan (The Bronx, 1950) è una scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1950 nel Bronx, ha ottenuto un B.A. all'Oberlin College e un M.A. in architettura all'Università di Buffalo[1].

Prima d'iniziare a lavorare come architetto a New York negli anni '80, ha svolto svariati mestieri quali la pittrice, la bidella, la fornaia, l'addetta alle vendite di libri, la pubblicitaria e l'istuttrice di auto-difesa[2].

Con il romanzo China Trade ha inaugurato nel 1994 la fortunata serie avente per protagonisti gli investigatori privati Lydia Chin e Bill Smith giunta al 2018 all'undicesima indagine[3].

Autrice anche di due romanzi scritti con lo pseudonimo di Sam Cabot, le sue opere sono state premiate con i maggiori riconoscimenti della narrativa gialla tra i quali il Premio Dilys nel 2012 con Ghost Hero[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Lenny Picker, S.J. Rozan: Chinatown, My Chinatown, su publishersweekly.com, 9 settembre 2011. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  2. ^ (EN) Biografia e bibliografia, su bookseriesinorder.com. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  3. ^ (EN) Profilo dell'autrice, su fantasticfiction.com. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) Albo d'oro, su mysterybooksellers.com. URL consultato il 30 ottobre 2018.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Serie Lydia Chin e Bill Smith[modifica | modifica wikitesto]

  • China Trade (1994)
  • L'assistente cinese (Concourse, 1995), Milano, Il Giallo Mondadori N. 2494, 1996 traduzione di Giuseppe Settanni
  • Mandarin Plaid (1996)
  • No Colder Place (1997)
  • A Bitter Feast (1998)
  • Stone Quarry (1999)
  • Reflecting the Sky (2001)
  • Winter and Night (2002)
  • The Shanghai Moon (2009)
  • On the Line (2010)
  • Ghost Hero (2011)

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Absent Friends (2004)
  • In This Rain (2006)

Romanzi firmati Sam Cabot[modifica | modifica wikitesto]

  • Blood of the Lamb: A Novel of Secrets (2013)
  • Skin of the Wolf: A Novel (2014)

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Heartbreak (1990)
  • Once Burned (1991)
  • Prosperity Restaurant (1991)
  • Hot Numbers (1992)
  • Body English (1992)
  • Film at Eleven (1994)
  • Birds of Paradise (1994)
  • Hoops (1996)
  • Subway (1997)
  • Cooking the Hounds (1998)
  • A Tale about a Tiger (1999)
  • Hunting for Doyle (1999)
  • Childhood (2000)
  • Marking the Boat (2000)
  • Motormouth (2001)
  • Double-Crossing Delancey (2001)
  • Going Home (2002)
  • The Last Kiss (2005)
  • Passline (2005)
  • Shots (2006)
  • Building (2006)
  • The Next Nice Day (2006)
  • Sunset (2006)
  • Hothouse (2007)
  • Undocumented (2007)
  • Seeing the Moon (2009)
  • Silverfish 2009
  • Night Court (2009)
  • Cold, Hard Facts (2009)
  • I Seen That (2009)
  • Daybreak (2010)
  • Chin Yong-Yun Takes a Case (2010)
  • Il colpo dei magi (The Grift of the Magi) con Otto Penzler (2010), all'interno di Natale al mysterious bookshop, Milano, Il Giallo Mondadori, N. 3072, 2012 traduzione di Stefano Rosignoli
  • Iterations (2011)
  • The Path (2011)
  • The Men with the Twisted Lips (2011)
  • New Day Newark (2011)
  • Occupy This! (2012)
  • Hero (2012)
  • Lighthouse (2012)
  • Escape Velocity (2012)
  • Golden Chance (2013)
  • Falconer (2013)
  • Kena Sai (2014)

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • A Tale About a Tiger and Other Mysterious Events (2009)
  • Building and Other Stories (2011)

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • 211 Haiku (2012)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Private Eye: An American Hero (2009)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN42756019 · ISNI (EN0000 0000 8377 1089 · LCCN (ENn94050922 · BNF (FRcb16213880z (data) · NLA (EN35356365