S&P 100

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'indice S&P 100 è realizzato da Standard & Poor's e segue l'andamento di un paniere azionario formato dalle 102[1] aziende quotate sui mercati statunitensi (102 poiché due delle aziende componenti possiedono due classi di azioni) a maggiore capitalizzazione.

Fanno parte di questo paniere, che di fatto è un sottoinsieme di quello dell'indice S&P 500, le azioni di grandi aziende contrattate al New York Stock Exchange (NYSE), al NYSE American (una volta conosciuto come American Stock Exchange, AMEX) e al Nasdaq.

Il peso attribuito a ciascuna azienda è direttamente proporzionale al valore di mercato e, a gennaio 2017, il totale della capitalizzazione della aziende considerate dall'S&P 100 era pari a 13.600 miliardi di dollari, ossia al 63% del valore dell'intera capitalizzazione delle aziende considerate dall'S&P 500 e al 51% del totale della capitalizzazione di tutte le aziende quotate sui mercati statunitensi. Di fatto, le società facenti parte del paniere dell'S&P 100 sono le aziende più grandi e di maggior successo dell'S&P 500.[2]

L'indice è stato costituito e continua ad essere gestito da S&P Dow Jones Indices, una joint venture controllata da McGraw Hill Financial.[3] S&P Dow Jones Indices pubblica molti indici del mercato azionario, come il Dow Jones Industrial Average, l'S&P MidCap 400, il già citato S&P 500, l'S&P SmallCap 600 e l'S&P Composite 1500.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'indice è stato creato e introdotto il 15 giugno 1983.[2]

Nel 1983 la Chicago Board Options Exchange (CBOE) creò le prime opzioni su un indice, basate su un indice di creazione proprio della CBOE, il CBOE 100.

Nel 1993, la CBOE creò il Chicago Board Options Exchange Market Volatility Index (VIX), il cui valore era calcolato basandosi sul prezzo delle opzioni sull'S&P 100, che hanno simbolo "OEX" e che al tempo erano le opzioni su indice più scambiate. Nel 2003, poi, cambiò metodo basandosi sul prezzo delle opzioni sull'indice S&P 500.

Record[modifica | modifica wikitesto]

Categoria Valori record
Chiusura 1.143,41 Venerdì, 3 Novembre 2017
Intraday 1.144,01 Venerdì, 3 Novembre 2017

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono elencate le società considerate dall'S&P 100 al 1º settembre 2017.[4]

Simbolo Nome
AAPL Apple Inc.
ABBV AbbVie Inc.
ABT Abbott Laboratories
ACN Accenture plc
AGN Allergan plc
AIG American International Group Inc.
ALL Allstate Corp.
AMGN Amgen Inc.
AMZN Amazon.com
AXP American Express Inc.
BA Boeing Co.
BAC Bank of America Corp.
BIIB Biogen Inc.
BK The Bank of New York Mellon
BLK BlackRock Inc.
BMY Bristol-Myers Squibb
BRK.B Berkshire Hathaway
C Citigroup Inc.
CAT Caterpillar Inc.
CELG Celgene Corp.
CHTR Charter Communications
CL Colgate-Palmolive Co.
CMCSA Comcast Corporation
COF Capital One Financial Corp.
COP ConocoPhillips
COST Costco
CSCO Cisco Systems
CVS CVS Health
CVX Chevron Corp.
DHR Danaher Corp.
DIS The Walt Disney Company
DUK Duke Energy
DWDP DowDuPont Inc.
EMR Emerson Electric Co.
EXC Exelon
F Ford Motor Co.
FB Facebook Inc.
FDX FedEx
FOX 21st Century Fox
FOXA 21st Century Fox
GD General Dynamics
GE General Electric Co.
GILD Gilead Sciences
GM General Motors
GOOG Alphabet Inc.
GOOGL Alphabet Inc.
GS Goldman Sachs
HAL Halliburton
HD Home Depot
HON Honeywell
IBM International Business Machines
INTC Intel Corporation
JNJ Johnson & Johnson Inc.
JPM JP Morgan Chase & Co.
KHC Kraft Heinz
KMI Kinder Morgan Inc./DE
KO The Coca-Cola Company
LLY Eli Lilly and Company
LMT Lockheed-Martin
LOW Lowe's Companies Inc.
MA MasterCard Inc.
MCD McDonald's Corp.
MDLZ Mondelēz International Inc.
MDT Medtronic Inc.
MET MetLife Inc.
MMM 3M Company
MO Altria Group
MON Monsanto
MRK Merck & Co.
MS Morgan Stanley
MSFT Microsoft Inc.
NEE NextEra Energy
NKE Nike Inc.
ORCL Oracle Corporation
OXY Occidental Petroleum Corp.
PCLN The Priceline Group
PEP PepsiCo Inc.
PFE Pfizer Inc.
PG Procter & Gamble Co.
PM Philip Morris International Inc.
PYPL PayPal Holdings
QCOM Qualcomm Inc.
RTN Raytheon Company
SBUX Starbucks Corporation
SLB Schlumberger
SO Southern Company
SPG Simon Property Group Inc.
T AT&T Inc.
TGT Target Corp.
TWX Time Warner Inc.
TXN Texas Instruments
UNH UnitedHealth Group Inc.
UNP Union Pacific Corp.
UPS United Parcel Service Inc.
USB U.S. Bancorp
UTX United Technologies Corp.
V Visa Inc.
VZ Verizon Communications Inc.
WBA Walgreen Co.
WFC Wells Fargo
WMT Wal-Mart
XOM Exxon Mobil Corp.

Dati statistici[modifica | modifica wikitesto]

La capitalizzazione media del flottante dell'S&P 100 è oltre tre volte quello dell'S&P 500 (135 miliardi di dollari rispetto a 40 stando ai dati del gennaio 2017). La deviazione standard delle aziende incluse nell'S&P 100 è solitamente inferiore rispetto a quella delle aziende dell'S&P 500, conseguentemente la volatilità dell'S&P 100 è inferiore. Tuttavia la correlazione tra i due indici è comunque molto alta.[5]

Incremento annuale[6][modifica | modifica wikitesto]

Anno Incremento del prezzo
(Price return)
Rendimento totale
(Total return)
2016 8,78% 11,37%
2015 0,34% 2,64%
2014 10,27% 12,74%
2013 27,40% 30,39%
2012 13,28% 16,05%
2011 0,86% 3,18%
2010 10,08% 12,51%
2009 19.13% 22,29%
2008 –37,06% –35,31%
2007 3,82% 6,12%
2006 15,86%
2005 –0,92%
2004 4,45%
2003 23,84%
2002 –23,88%
2001 –14,88%
2000 –13,42%

Investimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il fondo di investimento iShares S&P 100 segue esattamente la composizione dell'indice S&P 100.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S&P Dow Jones Indices Announces Treatment of Stock Dividend for Discovery Communications in S&P 500 (PDF), S&P Dow Jones Indices, 30 luglio 2014. URL consultato il 23 novembre 2017.
  2. ^ a b S&P 100 fact sheet (PDF), Standard & Poor's. URL consultato il 23 novembre 2017.
  3. ^ S&P 100 Overview, S&P/Dow Jones Indices LLC. URL consultato il 23 novembre 2017.
  4. ^ S&P 100 etf, iShares. URL consultato il 23 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2017).
  5. ^ Russell Rhoads, Trading Weekly Options: Pricing Characteristics and Short-Term Trading Strategies, Wiley, 2014. URL consultato il 24 novembre 2017.
  6. ^ SP 100 Index Yearly Stock Returns, su 1stock1.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia