Rutilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Rutilio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dall'antico gentilizio romano, diventato poi nome personale, Rutilius, a sua volta dal soprannome latino rutilius, "rosso" e anche "biondo scuro", riferito al colore dei capelli[1][2][3][4].

Il suo utilizzo, avviatosi a partire dal Rinascimento, è di matrice storico-classica, in quanto il nome venne portato da vari personaggi della storia romana[2][4]. Ad oggi la sua diffusione è scarsa[3], maggiore in Italia centro-settentrionale e specialmente in Toscana[2][4].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare il 2 agosto in memoria di san Rutilio, martire in Africa sotto Decio[5][6][7].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il comune barese di Rutigliano prende il nome da Rutilio.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Rutilia è il nome che Geralt di Rivia dà ad ogni sua cavalla nella saga Witcher. Si tratta della traduzione dell'originale Roach, che può riferirsi sia allo scarafaggio - letteralmente - o al gardon (Rutilus rutilus), un pesce d'acqua dolce.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Accademia della Crusca, p. 706.
  2. ^ a b c d e Galgani, p. 448.
  3. ^ a b c d La Stella T., p. 317.
  4. ^ a b c d e f De Felice, p. 104.
  5. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 218.
  6. ^ San Rutilio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 18 marzo 2016.
  7. ^ (EN) Saint Rutilius, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 18 marzo 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi