Ruth Teitelbaum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ruth Teitelbaum (nata Lichterman) (1924Dallas, 1986) è stata una programmatrice statunitense. Fece parte delle ENIAC girl, divenendo, quindi, una delle prime programmatrici della storia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le programmatrici Ruth Lichterman (accovacciata) con Marlyn Wescoff (in piedi sulla destra) mentre cablano l'ENIAC con un nuovo programma.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

La Teitelbaum si laureò presso l'Hunter College con un bachelor in matematica. Fu assunta dalla Moore School of Electrical Engineering dell'Università della Pennsylvania per calcolare traiettorie balistiche. La Moore School venne finanziata dall'esercito americano durante la seconda guerra mondiale. Qui un gruppo di circa 80 donne lavorò manualmente calcolando le traiettorie balistiche con complessi calcoli differenziali. Queste donne erano chiamate computer donne (women computers). Nel 1945, l'esercito decise di finanziare un progetto sperimentale: il primo computer digitale interamente elettronico e sei dei "computer donna" furono scelte come prime programmattrici del progetto. [1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Teitelbaum venne selezionata tra le prime programmatrici per ENIAC, il primo computer digitale interamente elettronico. Il computer era un'enorme macchina di 40 pannelli neri da 8 piedi. Le programmatrici dovevano condurre fisicamente il programma balistico utilizzando 3000 interruttori e dozzine di interruttori e "cassetti" digitali per instradare i dati e gli impulsi del programma attraverso la macchina.

Assieme a Marlyn Meltzer, la Teitelbaum faceva parte di un'area speciale del progetto ENIAC. Usando la tecnologia analogica, calcolarono le equazioni delle traiettorie balistiche.[2] Nel 1946 il computer ENIAC fu presentato alla stampa. Le sei donne furono la sola generazione di programmatrici a programmare l'ENIAC e continuarono a insegnare programmazione.

Le altre sei donne che lavorarono all'ENIAC furono Jean Bartik, Betty Holberton, Kathleen Antonelli, Marlyn Meltzer e Frances Spence.[3]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Ruth Teitelbaum morì nel 1986 a Dallas, Texas.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene svolse un ruolo fondamentale nella nascita dei computer, non le venne riconosciuto il giusto merito alla creazione dell'ENIAC.

Nel 1997 è stata inserita nel Women in Technology International Hall of Fame, assieme alle altre cinque programmatrici dell'ENIAC. Il marito della Teitelbaum ha accettato il premio dedicato alla sua memoria.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Martin Gay, Recent Advances and Issues in Computers, Phoenix/Arizona, The Oryx Press, 2000.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN26146635526041980891 · LCCN (ENno2016071353 · GND (DE115835214X