Ruth Bader Ginsburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ruth Bader Ginsburg

Ruth Joan Bader Ginsburg (Brooklyn, 15 marzo 1933) è una magistrata statunitense, giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti. La Ginsburg fu nominata dal Presidente Clinton nel 1993; è quindi la seconda donna a ricoprire questo ruolo (dopo Sandra Day O'Connor) e la prima persona di religione ebraica.

Per gran parte della sua carriera, la Ginsburg si è occupata dei diritti delle donne, promuovendo la parità dei sessi[1]. Ha inoltre collaborato come volontaria con l'ACLU. Nel 2009 è stata inserita da Forbes fra le 100 donne più potenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN262011391 · ISNI: (EN0000 0000 8158 0991 · LCCN: (ENn50029918 · GND: (DE137177283