Russia ai Giochi della XXXI Olimpiade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Russia ai Giochi della XXXI Olimpiade
Rio de Janeiro 2016
Russia
Codice CIO RUS
Comitato nazionale Олимпийский комитет России
Atleti partecipanti 271 in 25 discipline
Medagliere
Posizione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Medaglie complessive vinte
19 18 19 56
Cronologia olimpica (sommario)
Giochi olimpici estivi

1896 • 1900 • 1904 • 1908 • 1912 • 1920-1992 • 1996 • 2000 • 2004 • 2008 • 2012 • 2016

Giochi olimpici invernali

1994 • 1998 • 2002 • 2006 • 2010 • 2014 • 2018

Altre apparizioni
Unione Sovietica Unione Sovietica (1952–1988)
Squadra Unificata Squadra Unificata (1992)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Russia ai Giochi olimpici.

La Russia ha partecipato ai Giochi della XXXI Olimpiade, che si sono svolti a Rio de Janeiro, Brasile, dal 5 al 21 agosto 2016.

Il 18 luglio 2016, un'indagine indipendente, commissionata dall'Agenzia mondiale antidoping (WADA)[1][2], ha concluso che è stato dimostrato "oltre ogni ragionevole dubbio" come l'Agenzia antidoping russa (RUSADA), il Ministero dello sport, il Servizio di sicurezza federale (FSB) e il Centro di preparazione sportiva delle squadre nazionali russe "hanno operato per la protezione degli atleti russi dopati" all'interno di un "sistema di sicurezza" diretto dallo Stato, "usando" il "the disappearing positive [test] methodology", un sistema segreto di somministrazione di sostanze dopanti agli atleti con copertura dei risultati del laboratorio antidoping, messo in atto con la collaborazione di RUSADA e di diverse infrastrutture federali russe, sotto il controllo del Ministero dello sport. Secondo il Rapporto McLaren, il sistema del doping di Stato ha funzionato quantomeno dal 2011 al 2015 ed è stato utilizzato su 643 campioni positivi, un numero che gli autori del rapporto hanno stimato come minimo, a causa dell'accesso limitato ai documenti russi.[3][4]

Sulla base di questi risultati, il Comitato Olimpico Internazionale ha convocato una riunione di emergenza per prendere in considerazione la possibilità di vietare alla Russia la partecipazione alle Olimpiadi. Il 24 luglio, il CIO, disattendo la raccomandazione della WADA di escludere la Russia, ha deciso di delegato alle singole federazioni sportive ogni decisione in merito alla partecipazione degli atleti russi, con l'indicazione di ammettere solo quelli in grado di dimostrare di la loro estraneità al doping nel periodo antecedente i Giochi.[5]

A seguito del provvedimento, solo 271 dei 389 atleti candidati sono risultati qualificabili. Sono quindi stati esclusi 118 atleti.[6][7]

Athletics pictogram.svg Atletica leggera[modifica | modifica wikitesto]

La Russia ha, ad oggi, qualificato i seguenti atleti:

Swimming pictogram.svg Nuoto[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Nuoto ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Femminile
Atleta Evento Batterie Semifinali Finale
Tempo Classifica Tempo Classifica Tempo Classifica
Nataliya Lovtsova 100 m farfalla 59"19 25ª non qualificata
Svetlana Chimrova 100 m farfalla 58"41 19ª non qualificata
Veronika Popova
Viktoria Andreeva
Rozaliya Nasretdinova
Natalia Lovtsova
4×100 m libero 3:37"68 10ª N.D. non qualificata
Anastasia Fesikova 100 metri dorso femminili 1'00"04 10ª C 59"68 non qualificata
Daria Ustinova 100 metri dorso femminili 1'01"45 23ª non qualificata
Maschile
Atleta Evento Batterie Semifinali Finale
Tempo Classifica Tempo Classifica Tempo Classifica
Aleksandr Krasnykh 400 m libero 3:47"39 15ª N.D. non qualificato
Vyacheslav Andrusenko 400 m libero 3:50"23 30ª N.D. non qualificato
Vsevolod Zanko 100 m rana 59"91 13ª C 1:00"39 14ª non qualificato
Kirill Prigoda 100 m rana 1:00"37 20ª non qualificato

Boxing pictogram.svg Pugilato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pugilato ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Gara Atleta Sedicesimi Ottavi Quarti Semifinali Finale
Pesi mosca Michail Alojan
Pesi superleggeri Armen Zakarjan
Pesi massimi Aleksey Yegorov

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rebecca R. Ruiz, Russia May Face Olympics Ban as Doping Scheme Is Confirmed, in The New York Times, 18 luglio 2016. URL consultato il 6 agosto 2016.
  2. ^ La Russia imbrogliò alle Olimpiadi di Sochi, su Il Post, 18 luglio 2016. URL consultato il 6 agosto 2016.
  3. ^ (EN) Rebecca R. Ruiz, Russia May Face Olympics Ban as Doping Scheme Is Confirmed, in The New York Times, 18 luglio 2016. URL consultato il 6 novembre 2019.
  4. ^ (EN) Sean Ingle, Russia doping scandal: five things we learned from Wada’s report, in The Guardian, 18 luglio 2016. URL consultato il 6 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Rio ready to go as Executive Board concludes meeting, su International Olympic Committee, 25 gennaio 2017. URL consultato il 6 novembre 2019.
  6. ^ Rio 2016 Olympics: Russians 'have cleanest team' as 271 athletes cleared to compete, su bbc.in. URL consultato il 6 agosto 2016.
  7. ^ Eoghan Macguire and Steve Almasy CNN, 271 Russian athletes cleared for Rio Games, su CNN. URL consultato il 6 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici Portale Giochi olimpici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi olimpici