Rula Jebreal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rula Jebreal nel 2010

Rula Jebreal (in arabo: رولا جبريل, in ebraico: רולא ג'בריל; Haifa, 24 aprile 1973) è una giornalista e scrittrice palestinese con cittadinanza israeliana e italiana[1][2][3][4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rula Jebreal è una giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva italo-israeliana[5] di origine palestinese[1][6][7][8][9] nata ad Haifa[4][7] e cresciuta in Israele e successivamente trasferitasi in Italia. Suo padre, Othman Jebreal, è un commerciante israeliano nonché imam sufi di Gerusalemme Est, nato in Nigeria e con ascendenze nigeriane, guardiano della moschea al-Aqsa.[10] La madre, Zakia, palestinese, si suicidò a seguito di gravi abusi[11] quando Rula aveva 5 anni.[12][13] Assieme alla sorella Rania, Rula viene portata dal padre al collegio/orfanotrofio di Dar El-Tifel a Gerusalemme dal 1978 al 1991, e ne considera la fondatrice, Hind al-Husseini, come sua maestra di vita e ispiratrice, una seconda madre, e colei che le ha letteralmente salvato la vita.[14]

Nel 1993, ha ricevuto una borsa di studio dal governo italiano per studiare fisioterapia all'Università di Bologna, dove si è laureata.[15] Considera e descrive se stessa come musulmana laica.[16]

Parla quattro lingue: italiano, ebraico, inglese e arabo.[7]

Carriera giornalistica in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002, come giornalista e militante del Movimento palestinese per la democrazia e la cultura, prende parte a una trasmissione televisiva su LA7, Diario di guerra.[17]. Nell'ottobre dello stesso anno si trasferisce da Bologna a Roma con la figlia Miral, avuta dalla relazione con l'artista Davide Rivalta.[18]

Nel 2005 conduce Pianeta 7, rubrica di approfondimento di esteri. Nell'estate immediatamente seguente modera il dibattito giornaliero di Omnibus Estate e successivamente, in ottobre, il "tema del giorno" del programma quotidiano Omnibus, alternandosi con Antonello Piroso. Nello stesso anno vince il Premio Ischia internazionale di giornalismo per la televisione nella sezione giovani, riservato ai professionisti under 35.[19][20][21][22]

Nel febbraio 2006 è vittima di affermazioni razziste da parte del ministro leghista Roberto Calderoli.[23][24] Nel settembre 2006 affianca Michele Santoro in Annozero, dove assieme a Beatrice Borromeo viene insultata da Giulio Sapelli.[25]

Rula Jebreal col compagno Julian Schnabel (2010)

In seguito ha proseguito soprattutto a dedicarsi alla promozione del film Miral nelle sale statunitensi. Contemporaneamente, la pellicola è stata avversata da diverse organizzazioni israeliane che ne contestavano la caratterizzazione, a loro avviso, filo-palestinese; una protesta è stata adottata dallo stesso governo israeliano che ha tentato, vanamente, di impedire la première statunitense del film organizzata presso la sala dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, il 13 marzo 2011, vista. La Jebreal ha respinto le accuse, dichiarando: "Questo film è un grido per la pace. ...È contro la violenza, da dovunque essa venga."[26]

Nell'agosto 2014 durante un dibattito sulla MSNBC Jebreal afferma che i media statunitensi sono troppo sbilanciati a favore di Israele, portando ad esempio il numero e la durata delle interviste con esponenti israeliani rispetto a quelle con esponenti palestinesi, fornendo così un quadro distorto e parziale del conflitto a Gaza al pubblico. Ha in seguito denunciato l'annullamento da parte della MSNBC di tutte le sue apparizioni sulla rete.[27][28]

Nel 2020 partecipa come ospite al Festival di Sanremo, dove nella prima serata affianca il presentatore Amadeus nella conduzione[29].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Rula Jebreal ha una figlia avuta dalla relazione con l'artista Davide Rivalta.[30]. Ha vissuto a lungo a New York assieme a Julian Schnabel, noto pittore e regista del film Miral, che aveva conosciuto a una mostra di pittura, a Venezia, nel 2007[31]. Nel 2013 sposa il banchiere americano Arthur Altschul Jr., figlio di un partner di Goldman Sachs,[32] da cui divorzia nel giugno 2016, dopo avere avuto una relazione con Roger Waters, il fondatore di Pink Floyd[33][34].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Rula Jebreal deplores MSNBC’s ‘Palestinian Journalist’ label, The Washington Post, 24 luglio 2014.
  2. ^ Sanremo, adesso la Rai è pronta a fare retromarcia sul no a Rula Jebreal, in la Repubblica, 6 gennaio 2020. URL consultato il 6 gennaio 2020.
  3. ^ Rula Jebreal: “Io censurata perché rappresento l’Italia inclusiva e tollerante E questo fa paura”, in la Repubblica, 5 gennaio 2020. URL consultato il 6 gennaio 2020.
  4. ^ a b (EN) Rula Jebreal deplores MSNBC’s ‘Palestinian Journalist’ label, The Washington Post, 24 luglio 2014.
  5. ^ Scheda anagrafica di Rula Jebreal nello staff giornalistico di La 7, su la7.it.
  6. ^ MSNBC Says Its Contract With Contributor Rula Jebreal Ended Last Month, talkingpointsmemo.com, 23 luglio 2014.
  7. ^ a b c Biografia di Rula Jebreal - Rula Jebreal, chi è la giornalista che sarà al Festival di Sanremo 2020, su movieplayer.it.
  8. ^ Nemo - Nessuno escluso - Jebreal su Trump, su raiplay.it.
  9. ^ Rula Jebreal, prime foto con Amadeus: sul palco la prima sera parlerà di violenza sulle donne, su ilmessaggero.it.
  10. ^ Peter M. Brant, Rula Jebreal, in Interview Magazine, 2010.
  11. ^ Rula Jebreal gives monologue denouncing violence at Sanremo festival - La Stampa, su lastampa.it, 6 febbraio 2020. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  12. ^ Julian Schnabel falls for Palestinian tale, then for its writer, McClatchy Newspapers, 13 gennaio 2011. URL consultato il 24 marzo 2011.
  13. ^ Chloe Malle, One Turbulent World Readied Her for Another, in The New York Times, New York, 23 marzo 2011. URL consultato il 24 marzo 2011.
  14. ^ Dodie Kazanjian, 'Rula’s View,'Vogue October 24, 2010.
  15. ^ Rula Jebreal a testa bassa contro la stampa filo-israeliana:"Ridicoli e schifosamente di parte", zonedombratv.it, 23 luglio 2014. URL consultato il 30 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2015).
  16. ^ Ian Schwartz, Maher vs. Muslim Journo on Berkeley Speech: "Whoever Told You You Only Had To Hear What Didn't Upset You?", su Real Clear Politics, 31 ottobre 2014.
  17. ^ PALESTINA. Jebreal: l'Europa può rendere possibile il progetto di pace ma Israele recuperi la linea di Rabin, in Il Sussidiario.net, 30 dicembre 2008. URL consultato il 29 luglio 2014.
  18. ^ Rula Jebreal a San Benedetto, ilquotidiano.net
  19. ^ Copia archiviata, su ucei.it. URL consultato il 25 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007)., articolo de L'Unità riportato sul sito dell'UCEI.
  20. ^ Caso Alpi: CDR TG1, Giornalisti coraggiosi danno fastidio, notizia Adnkronos, riportata dal sito Ilarialpi.it.
  21. ^ Stampa Romana, solidale con la collega Jebreal, denuncia l'atteggiamento razzista del Ministro per le Riforme Archiviato il 29 settembre 2007 in Internet Archive., dal sito dell'Associazione Stampa Romana.
  22. ^ Sono abbronzato come Rula Jebreal, da Corriere.it
  23. ^ "Il razzista Calderoli offende Rula Jebreal. In diretta Rifiuta le scuse alla giornalista de La7" Archiviato il 27 settembre 2007 in Internet Archive., articolo de L'Unità riportato sul sito dell'UCEI.
  24. ^ Caso Alpi: CDR TG1, Giornalisti coraggiosi danno fastidio, notizia Adnkronos, riportata dal sito Ilarialpi.it.
  25. ^ Rula «gnocca senza testa». Insulto in onda, corriere.it, 5 novembre 2006. URL consultato il 30 maggio 2015.
  26. ^ "Miral's Rula Jebreal: The Palestinian Woman who wrote the Book that Started this Big Screening War", da "Huffington Post", 25 marzo 2011
  27. ^ Rula Jebreal, lo sfogo sul suo canale Msnbc: "Siamo troppo filo-israeliani", huffingtonpost.it, 22 luglio 2014. URL consultato il 30 maggio 2015.
  28. ^ Rula Jebreal contro i media statunitensi sulla guerra a Gaza, ilpost.it, 4 agosto 2014. URL consultato il 30 maggio 2015.
  29. ^ Sanremo: via libera della Rai a Jebreal ospite, in http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/01/07/sanremo-via-libera-della-rai-a-jebreal-ospite-_30e08e2c-00c4-42db-8b59-f718a70b80da.html.
  30. ^ Rula Jebreal a San Benedetto, ilquotidiano.net
  31. ^ "Director Julian Schnabel's commentary on the film Miral", da "RulaJebreal.net"
  32. ^ PageSix com Staff, Arthur Altschul, Jr. engaged to Rula Jebreal, su Page Six, 2 maggio 2013. URL consultato il 29 dicembre 2016.
  33. ^ (EN) CHRIS SPARGO, Roger Waters dating Rula Jebreal having affair Palestinian writer met Pink Floyd rocker husband wife close friends, su Dailymail (a cura di), dailymail.co.uk, 16 giugno 2016.
  34. ^ Roger Waters splits from Rula Jebreal, cosmopolitan.com, 16 Giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN99219651 · ISNI (EN0000 0001 1478 4916 · LCCN (ENno2005092182 · BNF (FRcb15570380g (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2005092182