Ruggero Bescapè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ruggero Bescapè talvolta citato anche come Bascapè, (Bascapè, ... – Roma, 1600 ?) è stato uno scultore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Una delle statue in stucco forte nella chiesa di San Gaetano a Padova.

Poche sono le notizie sulla sua vita e sulla sua attività artistica, molto frammentarie e acquisite da varie fonti poco precise.

Fra il 1580 ed il 1585 fu attivo a Vicenza nella costruzione del Teatro Olimpico dove fu uno degli scultori che realizzaro le statue esterne del proscenio, mentre dal 1594 al 1600 fu attivo a Roma nell'esecuzione di lavori in numerose chiese e palazzi.

Fra le opere a lui attribuite figurano alcune statue del Teatro Olimpico di Vicenza e altri lavori eseguiti a Roma fra il Campidoglio e Palazzo Nuovo oltre a opere in bronzo per l'altare degli Apostoli nella Basilica di San Pietro, e con Vincenzo Topi (1595) varie sculture in legno e in marmo nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli e la copia del Colosseo, eseguita a Mira con la mollica di pace, andata purtroppo perduta.

Suo l'arredo scultoreo in stucco forte della chiesa di San Gaetano a Padova.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • B. Zigiotti, Memorie dell'Accademia Olimpica [sec. XVIII];
  • L. Cicognara, Storia della scultura, dal suo risorgimento in Italia fino al secolo di Canova, V, Prato 1824
  • A. Bertolotti, Artisti lombardi a Roma nei secc. XV, XVI e XVII. Studi e ricerche negli archivi romani, Milano 1881
  • G. G. Zorzi, Tre scultori lombardi e le loro opere nel teatro Olimpico di Vicenza, in Arte lombarda, V (1959-60)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie