Rudy Giovannini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rudy Giovannini
NazionalitàItalia Italia
GenereCanzone popolare
Schlager
Periodo di attività musicale2000 – ?
EtichettaKoch/Universal
MCP/Vm
Album pubblicati21
Studio20
Live0
Raccolte1
Sito ufficiale

Rudy Giovannini, all'anagrafe Rudi (Bolzano, 18 novembre 1966[1]), è un cantante e tenore italiano, altoatesino di lingua tedesca. Nella sua attività di tenore usa anche lo pseudonimo di Rodolfo Giovannini.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giovannini è nato a Bolzano, ma è cresciuto e vive tuttora nella vicina Laives. Deve la sua notorietà, soprattutto nel mondo di lingua tedesca, più per il suo repertorio di musica popolare (volkstümliche Schlager) che per quello classico.

Si è diplomato al conservatorio di Verona, e si è poi perfezionato con Arrigo Pola (presso cui si era perfezionato già Luciano Pavarotti[2]) a Modena.

Il suo esordio internazionale avviene nel 2000, quando da esordiente giunse terzo al Grand Prix der Volksmusik (con Amore, Amore); bissò poi il risultato due anni più tardi (con Donna della Raspa).

Il più grande successo è la vittoria al Grand Prix der Volksmusik 2006, in coppia con Belsy e accompagnato dal Coro Monti Pallidi, con la canzone Salve Regina. Particolarità dell'esecuzione stava nel fatto che erano rappresentate tutti e tre i gruppi linguistici della provincia di Bolzano: Giovannini è infatti di madrelingua tedesca, Belsy è ladina (nata in India è stata adottata da una famiglia gardenese), mentre il coro (di Laives come Giovannini) è composto perlopiù da italiani.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Un amore italiano
  • Amore, Amore (2001)
  • Ciao bella mio amore (2002)
  • Spiel noch einmal unser Lied (2005)
  • Der Caruso der Berge (2006)
  • Meine grössten Hits (2006, raccolta)
  • Ein Frohes Weihnachtsfest (2006)
  • Salve Regina (con Belsy, 2007)
  • Das Goldene Wunschkonzert (2007)
  • 'O sole mio (2008)
  • Rudy Giovannini singt besinnliche und sakrale Lieder (2009)
  • Das Wunder von Lourdes (2010)
  • Weihnacht zieht's mich in die Heimat (2010)
  • Die schönsten Lieder aus dem Süden (2011)
  • Viva Strauss (con Strato Vani, 2012)
  • Weihnachtslieder für's Herz (2012)
  • Lieder sind manchmal so schön (2013)
  • Lass uns Freunde sein (2014)
  • Es ist Weihnacht (2014)
  • Lieder zum Traumen (2015)
  • Café... olé (2016)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Astrid Aichner, Sternbilder großer Südtiroler Namen, Varna, Sudmedia Verlag, 2012.
  2. ^ dalla biografia sul suo sito ufficiale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN80027322 · GND: (DE135201543
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie