Royal Ballet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Royal Ballet
Leanne Benjamin Danse à grande vitesse.jpg
Leanne Benjamin chiamata alla ribalta per
Danse à grande vitesse, Royal Ballet.
Informazioni generali
Nome The Royal Ballet
Nomi precedenti
  • Vic-Wells Ballet
  • Sadler's Wells Ballet
Fondazione 1931
Fondatori
Patron Sua Maestà La Regina
Sede principale Royal Opera House, Londra, UK
Sito web www.roh.org.uk
Senior staff
Direttore
  • Kevin O'Hare
  • Jeanetta Laurence (associata))
Prima ballerina assoluta Dame Margot Fonteyn
Staff artistico
Direttore musicale
  • Koen Kessels
  • Barry Wordsworth (Direttore Ospite Principale)
Coreografi Wayne McGregor
Altro
Società controllata Birmingham Royal Ballet
Scuole associate Royal Ballet School

Il Royal Ballet è una compagnia di danza classica di fama internazionale, con sede presso la Royal Opera House del Covent Garden, Londra, Regno Unito. La più grande delle quattro principali compagnie di balletto in Gran Bretagna, il Royal Ballet fu fondata nel 1931 da Dame Ninette de Valois,[1] è diventata la compagnia di balletto residente della Royal Opera House nel 1946[1] e le è stata concessa una licenza reale nel 1956, diventando riconosciuta come compagnia ammiraglia di balletto nazionale della Gran Bretagna.

Il Royal Ballet era una delle compagnie di danza più importanti del XX secolo, e continua ad essere una delle compagnie di danza più famose al mondo fino ad oggi, universalmente conosciuta per i suoi valori artistici e creativi. La compagnia impiega circa 100 ballerini ed ha appositamente costruito strutture all'interno della Royal Opera House. La scuola ufficiale associata alla compagnia è la Royal Ballet School ed ha anche una consociata, il Birmingham Royal Ballet, che opera in modo indipendente. La Prima ballerina assoluta del Royal Ballet è Dame Margot Fonteyn.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1926 la ballerina di origine irlandese Ninette de Valois fondò l'Accademia di Arte Coreografica, una scuola di danza per le ragazze.[2] La sua intenzione era quella di formare una compagnia di balletto di repertorio e la scuola, portandola a collaborare con il produttore teatrale inglese e proprietario del teatro Lilian Baylis. Baylis possedeva i teatri The Old Vic e il Sadler's Wells e nel 1925 lei ingaggiò la de Valois per mettere in scena spettacoli di danza in entrambe le sedi.

Il Sadler's Wells riaprì nel 1931 e il Balletto Vic-Wells e Vic-Wells Ballet School furono istituiti nei locali del teatro. Questi sarebbero diventati i predecessori degli odierni Royal Ballet, Birmingham Royal Ballet e Royal Ballet School. Prima del suo ritorno in Gran Bretagna Ninette de Valois era stata membro dei Ballets Russes una delle compagnie di danza più rinomate e importanti del XX secolo. La compagnia si sciolse nel 1929 dopo la morte del suo fondatore Serge Diaghilev. Quando de Valois formò il Vic-Wells Ballet, impiegò un po' di ex stelle della compagnia tra cui Alicia Markova e Anton Dolin che si erano inseriti come primi ballerini e Tamara Platonovna Karsavina che ha lavorato con l'azienda come consulente. Il Fondatore direttore musicale era il direttore d'orchestra e compositore Constant Lambert che ha avuto una notevole influenza artistica e musicale nel corso dei primi anni della compagnia.[3]

Dopo aver perso il legame con il teatro Old Vic, nel 1939 la società è stata rinominata Sadler's Wells Ballet e la scuola diventò Sadler's Wells Ballet School.[4] Entrambi hanno continuato al Sadler's Wells Theatre fino al 1946, quando la compagnia fu invitata a diventare la compagnia di danza residente del Royal Opera House al Covent Garden, riaperto di recente, sotto la direzione di David Webster. La compagnia si trasferì al teatro dell'opera dello stesso anno nel 1946, con la loro prima produzione nella sede, La bella addormentata.

In seguito al trasferimento della compagnia, la scuola si trasferì nei propri locali nel 1947. Fu costituita una società sorella per continuare gli spettacoli al Sadler's Wells, chiamato Sadler's Wells Theatre Ballet, sotto la direzione di John Field. Nel 1955, la società sorella ha perso temporaneamente il suo legame con Sadler Wells e ritornò al Royal Opera House come unità itinerante della compagnia principale.

Nel 1956, fu concessa una licenza reale per entrambe le compagnie e la scuola; furono successivamente rinominati il Royal Ballet, il Sadler's Wells Royal Ballet e la Royal Ballet School.[5]

Il Sadler's Wells Royal Ballet tornò al Sadler's Wells Theatre nel 1970, pur continuando a fare tour nazionali. Nel 1987, tuttavia, la società fu invitata a diventare la compagnia di danza residente al Birmingham Hippodrome. Si trasferì a Birmingham nel 1990, venne ribattezzata Birmingham Royal Ballet e cessò di far parte del Royal Ballet nel 1997, quando fu resa indipendente dalla Royal Opera House, con Sir Peter Wright come direttore artistico. Il Birmingham Royal Ballet mantiene stretti rapporti sia con il Royal Ballet che con la Royal Ballet School, anche se ora ha una propria scuola associata di danza classica, la Scuola Elmhurst per la Danza.

Nel 1964 il Royal Ballet fondò "Balletto per Tutti" sotto la direzione di Peter Brinson. Tra il 1964 e il 1979 "Balletto per Tutti" andò in tour in tutto il paese, presentando circa 150 spettacoli annui e raggiungendo circa 70.000 persone ogni anno. Nel 1976 la Royal Opera House fondò il suo programma matinée per la sua scuola.

Oggi il Royal Ballet rimane la compagnia di danza residente alla Royal Opera House, conducendo i propri tour a livello internazionale, e continua ad essere il capogruppo del Royal Ballet School, che ha ora sede a White Lodge, Richmond Park e locali in Floral Street, che sono adiacenti e hanno accesso diretto alla Royal Opera House.

Sergeyev[modifica | modifica wikitesto]

Durante i suoi anni formativi, il Sadler's Wells Ballet sarebbe diventata una delle prime compagnie di balletto al di fuori dell'Unione Sovietica a mettere in scena produzioni complete di balletti di Marius Petipa e Lev Ivanov, che erano al centro del repertorio del Balletto imperiale russo. Per mettere in scena questi balletti con la sua compagnia di nuova costituzione, de Valois impiegò Nicholas Sergeyev, un ex régisseur dell'Imperial. Egli mise in scena produzioni di Petipa de La bella addormentata; Petipa e Il lago dei cigni di Ivanov e Lo Schiaccianoci; Petipa e la produzione di Cecchetti di Coppélia; e Giselle di Petipa. Create con l'ausilio di notazioni coreografiche scritte in San Pietroburgo a cavallo del XX secolo, queste opere sono state nel repertorio del Royal Ballet da allora. La società ora utilizza la produzione del 1984 di Peter Wright dello Schiaccianoci, che utilizza alcune delle notazioni di Sergeyev. riprese di questi balletti a Londra di Sergeyev sono considerate come la base del tradizionale repertorio di danza classica, e ha portato alla loro rimonta in tutto il mondo. Si stima generalmente che Sergeyev abbia dato uno dei contributi più significativi alla popolarità del balletto in tutto il mondo. Le sua notazioni coreografiche ed altri materiali ad esso relativi sono stati conservati nella Collezione Sergeyev, parte della collezione del teatro della Biblioteca dell'Università di Harvard.

Prima ballerina assoluta[modifica | modifica wikitesto]

Il Royal Ballet è una delle poche compagnie di danza al mondo ad aver impiegato quattro ballerine considerate Prima ballerina assoluta, di cui tre che hanno studiato alla Royal Ballet School. La prima è stata Alicia Markova, che, essendo stata pupilla di Ninette de Valois, come membro dei Ballets Russes di Serge Diaghilev, fu invitata a diventare una delle ballerine fondatrici del Royal Ballet. Lei era stata designata prima ballerina della compagnia e, successivamente fu riconosciuta come prima ballerina assoluta. Margot Fonteyn studiò alla Royal Ballet School e trascorse tutta la sua carriera con la compagnia. Come regalo per il suo 60º compleanno fu nominata Prima ballerina assoluta dalla regina Elisabetta II. Phyllis Spira si unì alla Royal Ballet School nel 1959, diplomandosi durante un tour del Royal Ballet. Dopo tornò al suo paese natale, il Sudafrica, dove fu nominata Prima ballerina assoluta dal Presidente nel 1984. La più recente è Alessandra Ferri, che completò la sua formazione presso la Royal Ballet Upper School e iniziò la sua carriera con il Royal Ballet. Dopo aver ballato con la compagnia per 4 anni, è stata in seguito nominata Prima ballerina assoluta del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano. Altre prime ballerine assolute sono apparse con il Royal Ballet anche come ballerine ospiti, tra cui la ballerina francese Yvette Chauviré[6] e la ballerina georgiana Nina Ananiashvili.[7]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il Royal Ballet ha sei ranghi di ballerini in ordine crescente:

  • Artista: il più basso grado nella compagnia e, insieme con i primi artisti, i ballerini di questo livello formano il 'Corpo di ballo. I diplomati in balletto che entrano nella compagnia, di solito lo fanno a questo livello.
  • Primo Artista: un rango per i membri più anziani del Corpo di Ballo. I ballerini di questo livello hanno la possibilità di eseguire alcuni dei ruoli più caratteristici del Corpo di ballo, come la Danza del Cygnets nel Lago dei cigni. I Primi artisti a volte sono assegnati a ruoli minori di Solista se vengono presi in considerazione per la promozione.
  • Solista: ci sono normalmente 15-20 solisti in una compagnia. Come suggerisce il nome, i ballerini a questo livello eseguono la maggior parte dei ruoli solo e ruoli minori in un balletto, come Mercuzio in Romeo and Juliet o una delle Fate in La bella addormentata.
  • Primo solista: il grado in cui i ballerini vengono presi in considerazione per la promozione a livello di Artista Principale. Un ballerino a questo rango danzerà un variegato repertorio di ruoli solistici più in primo piano, mentre si perfezionerà con lo studio e avrà la possibilità di interpretare ruoli di primo piano quando un Principale o è ferito o non disponibile.
  • Principale artista di carattere: il rango dato ai membri della compagnia che si esibiscono in importanti ruoli di temperamento in un balletto. Questi ruoli sono normalmente molto teatrali e spesso comprendono la danza di carattere e il mimo di danza. Gli esempi sono Carabosse nella The Sleeping Beauty o Drosselmeyer nello Lo schiaccianoci. La maggior parte dei principali artisti di carattere del Royal Ballet sono più anziani, membri di lungo servizio della compagnia, che non sono più in grado di ballare ruoli fisicamente più impegnativi.
  • Artista Principale: è il grado più alto nel Royal Ballet e i ballerini a questo livello generalmente eseguono il ruolo chiave ed i ruoli più in primo piano in un balletto. Per essere un Artista Principale bisogna essere riconosciuto come uno dei ballerini più importanti della compagnia e un certo numero di ballerini più famosi al mondo devono essere stati Principali con la compagnia.

Il Royal Ballet ha anche i ranghi particolari di "artista ospite e" artista ospite principale ". Il titolo di artista ospite è dato a una ballerina in visita, che è stata inserita in un ruolo per un balletto specifico o per una stagione limitata. Il titolo di artista ospite principale a volte è dato agli artisti ospiti che si esibiscono con la compagnia su una base a lungo termine.

La compagnia[modifica | modifica wikitesto]

Il Royal Ballet impiega circa 100 ballerini e un elenco completo è mostrato sotto.[8] La società ha anche personale dirigente, personale artistico e musicale, tra cui i seguenti:[9]

  • Direttore - Kevin O'Hare, laureato alla Royal Ballet School e ex ballerino con il Royal Ballet ed il Birmingham Royal Ballet[10]
  • Direttore Associato - Jeanetta Laurence, laureata alla Royal Ballet School ed ex ballerina della Royal Ballet Touring Company, del New Group e Sadler's Wells Royal Ballet.
  • Direttore musicale - Barry Wordsworth, direttore d'orchestra britannico e alunno junior del Trinity College of Music
  • Company e Tour Manager - Andrew Hurst, un laureato della Royal Ballet School, che era stato Direttore Generale in precedenza per la Phoenix Dance Company[11]
  • Coreografo residente - Wayne McGregor CBE, un coreografo premiato, più noto nel campo della danza contemporanea e come Artistic Director of Random Dance company[12]
  • Artistico Associato - Christopher Wheeldon
  • Artista in Residenza - Liam Scarlett

Principali danzatori[modifica | modifica wikitesto]

Nome Nazionalità Scuola Altre compagnie
(inc. performance ospiti)
Carlos Acosta
Principale artista ospite
Cuba Cuba Cuban National Ballet School English National Ballet
National Ballet of Cuba
Houston Ballet
Federico Bonelli Italia Italia Turin Dance Academy Zürich Ballet
Dutch National Ballet
Lauren Cuthbertson Regno Unito Regno Unito Royal Ballet School
Matthew Golding Canada Canada Royal Winnipeg Ballet School
Universal Ballet Academy
Royal Ballet School
American Ballet Theatre
Dutch National Ballet
Mariinsky Ballet
Tokyo Ballet
English National Ballet
National Ballet of Canada
Nehemiah Kish Stati Uniti Stati Uniti Canada's National Ballet School National Ballet of Canada
Royal Danish Ballet
Sarah Lamb Stati Uniti Stati Uniti Boston Ballet School Boston Ballet
Steven McRae[13] Australia Australia Hilary Kaplan
Royal Ballet School
Laura Morera Spagna Spagna Royal Ballet School
Vadim Muntagirov Russia Russia Royal Ballet School English National Ballet
Marianela Núñez Argentina Argentina Colón Theatre Ballet School
Royal Ballet School
Natalia Osipova
Russia Russia Moscow State Academy of Choreography Bolshoi Ballet
American Ballet Theatre
Mikhaylovsky Theatre
Iana Salenko
Artista Ospite
Ucraina Ucraina Pisarev Ballet School, Donetsk Donetsk Ballet
Kiev Opera Ballet
Staatsballett Berlin
Thiago Soares Brasile Brasile Centre for Dance, Rio de Janeiro Municipal Theatre Ballet, Rio de Janeiro
Edward Watson Regno Unito Regno Unito Royal Ballet School
Zenaida Yanowsky Spagna Spagna Anatol Yanowsky and Carmen Robles Paris Opera Ballet

Principale artista di carattere[modifica | modifica wikitesto]

  • Gary Avis (Ballet Master)
  • Alastair Marriott
  • Elizabeth McGorian
  • Christopher Saunders (Senior Ballet Master)
  • William Tuckett (Guest Artist)

Primi solisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Alexander Campbell
  • Yuhui Choe
  • Helen Crawford
  • Bennet Gartside
  • Melissa Hamilton
  • James Hay
  • Francesca Hayward
  • Ryoichi Hirano
  • Valeri Hristov
  • Hikaru Kobayashi
  • Itziar Mendizabal
  • Johannes Stepanek
  • Akane Takada
  • Valentino Zucchetti

Solisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Acri
  • Christina Arestis
  • Claire Calvert
  • Olivia Cowley
  • Tristan Dyer
  • Nicol Edmonds
  • Elizabeth Harrod
  • Meaghan Grace Hinkis
  • Jonathan Howells (Assistant Ballet Master)
  • Fumi Kaneko
  • Paul Kay
  • Emma Maguire
  • Laura McCulloch (Assistant Ballet Mistress)
  • Kristen McNally
  • Fernando Montaño
  • Yasmine Naghdi
  • Marcelino Sambe
  • Beatriz Stix-Brunell
  • Eric Underwood
  • Thomas Whitehead

Primi artisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Matthew Ball
  • Tara-Brigitte Bhavnani
  • Sander Blommaert
  • Camille Bracher
  • Kevin Emerton
  • Hayley Forskitt
  • Nathalie Harrison
  • Tierney Heap
  • Mayara Magri
  • Tomas Mock
  • Erico Montes
  • Sian Murphy
  • Romany Pajdak
  • Gemma Pitchley-Gale
  • Leticia Stock
  • Lara Turk

Artisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Grace Blundell
  • Annette Buvoli
  • Reece Clarke
  • Ashley Dean
  • David Donnelly
  • Téo Dubreuil
  • Benjamin Ella
  • Isabella Gasparini
  • Solomon Golding
  • Hannah Grennell
  • Chisato Katsura
  • Anna Rose O'Sullivan
  • Demelza Parish
  • Calvin Richardson
  • Mariko Sasaki
  • Gina Storm-Jensen
  • David Yudes
  • Julian MacKay (Prix de Lausanne dancer)

Programma Giovani Ballerini di Aud Jebsen[modifica | modifica wikitesto]

  • Lukas Bjorneboe Braendsrod
  • Harry Churches
  • Leo Dixon
  • Isabel Lubach
  • Julia Roscoe

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]


Personaggi degni di nota[modifica | modifica wikitesto]

Danzatori[modifica | modifica wikitesto]

Danzatori ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Coreografi[modifica | modifica wikitesto]

Direttori artistici[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://www.rohcollections.org.uk/CollectionPersDeValois.aspx
  2. ^ Lynn Garafola, Legacies of twentieth-century dance, Wesleyan University Press, 2005, ISBN 0-8195-6674-8.
  3. ^ Vaughan D. Frederick Ashton and his Ballets. A & C Black Ltd, London, 1977.
  4. ^ The Royal Ballet School – a brief history, royal-ballet-school.org.uk, 2009. URL consultato il 22 agosto 2009.
  5. ^ Royal Ballet –British ballet company, su Encyclopædia Britannica. URL consultato il 22 agosto 2009.
  6. ^ http://www.russiandvd.com/store/product.asp?sku=48900
  7. ^ http://dancetabs.com/2013/03/happy-birthday-nina-ananiashvili/
  8. ^ The Royal Ballet: Artists, Royal Opera House. URL consultato il 15 aprile 2015.
  9. ^ The Royal Ballet: Staff, Royal Opera House. URL consultato il 15 aprile 2015.
  10. ^ on ballet.co.uk Retrieved 12 December 2009
  11. ^ (EN) Meeting report, su Meeting report. URL consultato il November 9, 2016.
  12. ^ Wayne McGregor To Become Resident Choreographer At The Royal Opera House, Huliq News, 3 dicembre 2006. URL consultato il 19 settembre 2009.
  13. ^ The Royal Ballet's Steven McRae gives a ballet masterclass, balletnews.co.uk. URL consultato il 12 luglio 2016.
  14. ^ Darcey Bussell interviewed, balletnews.co.uk, 4 marzo 2010. URL consultato il 12 luglio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Danza Portale Danza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di danza