Roy J. Plunkett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sir Roy J. Plunkett (New Carlisle, 26 giugno 1910Corpus Christi, 12 maggio 1994[1]) è stato un chimico statunitense, noto per aver scoperto il politetrafluoroetilene (PTFE), più conosciuto come "Teflon".

Primi anni e istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Plunkett è nato a New Carlisle, in Ohio, ed ha frequentato la Newton High School di Pleasant Hill.[2]

Si è laureato presso la Manchester University di North Manchester in chimica nel 1932, per poi completare il dottorato di ricerca in chimica nel 1936 presso l'Università statale dell'Ohio, con un lavoro sul meccanismo di ossidazione dei glucidi (The Mechanism of Carbohydrate Oxidation).[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1936 è stato assunto come chimico ricercatore da DuPont presso il loro Jackson Laboratory di Deepwater.[2]

La scoperta accidentale del Teflon è stata descritta dallo stesso Plunkett in occasione di un incontro nazionale dell'American Chemical Society nell'aprile del 1986, a New York:

(EN)

«On the morning of April 6, 1938, Jack Rebok, my assistant, selected one of the TFE cylinders that we had been using the previous day and set up the apparatus ready to go. When he opened the valve — to let the TFE gas flow under its own pressure from the cylinder — nothing happened...We were in a quandary. I couldn't think of anything else to do under the circumstances, so we unscrewed the valve from the cylinder. By this time it was pretty clear that there wasn't any gas left. I carefully tipped the cylinder upside down, and out came a whitish powder down onto the lab bench. We scraped around some with the wire inside the cylinder...to get some more of the powder. What I got out that way certainly didn't add up, so I knew there must be more, inside. Finally...we decided to cut open the cylinder. When we did, we found more of the powder packed onto the bottom and lower sides of the cylinder.»

(IT)

«La mattina del 6 aprile 1938, Jack Rebok, il mio assistente, scelse uno dei cilindri di TFE che avevamo usato il giorno precedente e preparò l'apparato. Quando aprì la valvola – per far fuoriuscire il gas di TFE dal cilindro per effetto della propria pressione – non successe niente... Non sapevamo cosa fare. Non riuscivo a pensare a niente da poter fare in quella situazione, quindi svitammo la valvola dal cilindro. A quel punto ci fu piuttosto chiaro che non c'era rimasto più gas all'interno. Capovolsi lentamente il cilindro, e fuoriuscì una polvere bianchiccia sul banco di lavoro. Grattammo un po' con il cavo all'interno del cilindro... per ricavare un altro po' di quella polvere. Quello che riuscii a far uscire era decisamente poco, quindi sapevo che doveva essercene di più, all'interno. Alla fine... decidemmo di tagliare il cilindro per aprirlo. Quando lo aprimmo, trovammo altra polvere ammucchiata sul fondo e sulle pareti laterali del cilindro.»

(Roy J. Plunkett, The History of Polytetrafluoroethylene: Discovery and Development[4])

Ha ricoperto il ruolo di capo chimico nella produzione di piombo tetraetile (TEL) presso la DuPont dal 1939 al 1952, per poi dirigere la produzione di freon, sempre presso DuPont, prima di andare in pensione nel 1975.[5]

È morto di cancro il 12 maggio 1994 nella sua casa in Texas, all'età di 83 anni.[3][1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Richard D. Lyons, Roy J. Plunkett Is Dead at 83; Created Teflon While at Du Pont, The New York Times, 15 maggio 1994.
  2. ^ a b (EN) James J. Bohning, Roy J. Plunkett. Transcripts of Interviews Conducted by James J. Bohning (PDF), Beckman Center for the History of Chemistry, 14 aprile–27 maggio 1986.
  3. ^ a b (EN) HALL OF FAME / inventor profile, su invent.org, National Inventors Hall of Fame Foundation, Inc. (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2008).
  4. ^ (EN) Roy J. Plunkett, The History of Polytetrafluoroethylene: Discovery and Development, in High Performance Polymers: Their Origin and Development, aprile 1986, pp. 261-266.
  5. ^ a b (EN) Roy J. Plunkett, Science History Institute. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  6. ^ (EN) Teflon Assessment, su tefloassay.weebly.com. URL consultato il 22 febbraio 2018.
  7. ^ (EN) Roy J. Plunkett, su plasticshof.org, Plastics Hall of Fame.
  8. ^ (EN) Roy J. Plunkett, su invent.org, National Inventors Hall of Fame. URL consultato il 14 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2017).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN78644959 · ISNI (EN0000 0000 5569 1604 · LCCN (ENnr92034866 · WorldCat Identities (ENnr92-034866