Round-Up

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Round-Up
videogioco
Titolo originaleRound-Up
PiattaformaArcade
Data di pubblicazione1981
GenereRompicapo
Temafantascienza
SviluppoAmenip
PubblicazioneCenturi/Taito

Round-Up è un videogioco arcade rompicapo pubblicato nel 1981 da Centuri e distribuito nuovamente l'anno dopo da Taito col titolo Fitter.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore manovra con un joystick nelle 4 direzioni un robot all'interno di un labirinto, nel quale si trovano anche altri robot, più piccoli: alcuni di questi sono bianchi, i restanti rossi, e tutti sono in movimento. Ogni volta che cattura un robottino, il robot del giocatore, che all'inizio è sempre bianco, ne assumerà il colore. Il giocatore deve modificare le nove palline al centro del labirinto, da bianche a rosse; per riuscire in tale intento bisogna che catturi un robottino rosso alla volta, raggiungendo quindi la casella delle palline, e così via finché tutte e nove avranno cambiato colore. Catturare un robottino bianco non è in sé dannoso, ma il giocatore deve pensare soprattutto a modificare il colore delle palline perché perderà una delle tre vite se scade il tempo a disposizione. Il tutto è reso difficile dalla presenza di quattro mostriciattoli, che distruggeranno il robot se lo toccano.

Ogni tanto nel labirinto entrano altri due personaggi: un re nano di colore rosso e un alieno giallo. Se il robot cattura il primo, i quattro mostriciattoli si addormenteranno per un po' ; l'alieno invece non va catturato, altrimenti i robottini rossi diventeranno bianchi, e si dovrà aspettare l'ingresso di nuovi robottini col colore necessario per modificare le palline.

I livelli del gioco sono infiniti, con difficoltà crescente: tra un livello e l'altro c'è una prova bonus, consistente nel modificare un cubo di Rubik entro 90 secondi in maniera da farlo diventare identico al modello presentato nella parte inferiore dello schermo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]