Ronan Farrow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ronan Farrow nel 2018

Satchel Ronan O'Sullivan Farrow (New York, 19 dicembre 1987) è un giornalista e attivista statunitense. Farrow è noto soprattutto per aver scritto gli articoli per il New Yorker che hanno contribuito a sollevare gli scandali sessuali legati ad Harvey Weinstein. I suoi articoli sono valsi al The New Yorker e al New York Times il Premio Pulitzer per il miglior giornalismo di pubblico servizio nel 2018.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ronan Farrow è nato a New York ed è figlio del regista Woody Allen e dell'attrice Mia Farrow. Deve il suo nome completo, Satchel Ronan O'Sullivan Farrow, al giocatore di baseball Satchel Paige e all'attrice Maureen O'Sullivan, sua nonna materna.[2] Ragazzo prodigio, Farrow si è laureato in Filosofia al Bard College all'età di quindici anni, prima di ottenere il Juris Doctor dall'Università Yale nel 2009.[3][4] Successivamente ha conseguito un dottorato di ricerca al Magdalen College dell'Università di Oxford nel 2018.[5]

Dopo aver lavorato per l'UNICEF dal 2001 al 2009,[6] si è unito all'amministrazione Obama come consulente speciale per gli affari umanitari in relazione con l'Afghanistan e il Pakistan.[7] Nel 2011 fu invece nominato dal Segretario di Stato Hilary Clinton consulente speciale per gli affari legati alla gioventù globale.[8]

Nel 2012 ha lasciato l'attività politica per il giornalismo e, nel corso degli anni, ha firmato numerosi articoli per The Guardian,[9] Foreign Policy,[10] The Atlantic,[11] The Wall Street Journal[12] e il Los Angeles Times. Nel 2013 la Penguin Press ha acquistato il suo primo libro, Pandora's Box: How American Military Aid Creates America's Enemies.[13] Nel 2017 il New Yorker ha pubblicato un articolo investigativo di Farrow sulle molestie sessuali perpetrate dal produttore Harvey Weinstein:[14][15] Farrow stava lavorando al caso dall'anno prima, ma la NBC gli aveva impedito di rivelare le sue scoperte sul The Today Show.[15] Gli articoli del New Yorker, insieme a quelli del New York Times pubblicati cinque giorni prima, vinsero il Premio Pulitzer per il miglior giornalismo di pubblico servizio.[1] Nel 2018 il Time lo incluse nella sua lista delle 100 personalità più influenti dell'anno.[16] Il 7 maggio dello stesso anno Farrow pubblicò con Jane Mayer un articolo sul New Yorker in cui rivelavano che l'Attorney General Eric Schneiderman aveva abusato sessualmente di almeno quattro donne.[17][18] Schneiderman diede le dimissioni poche ore dopo la pubblicazione.[17]

Farrow ha lavorato sporadicamente anche al cinema e in televisione, doppiando ruoli minori nei film d'animazione giapponesi La collina dei papaveri e Si alza il vento, oltre ad aver interpretato se stesso in un episodio della serie di Netflix Unbreakable Kimmy Schmidt.[19][20]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Farrow non ha rapporti con il padre dal matrimonio di Woody Allen con Soon-Yi Previn.[21] Nel 2013 Mia Farrow ha affermato su Vanity Fair che Farrow potrebbe essere il figlio biologico di Frank Sinatra, un'affermazione che lo stesso Allen, pur ritenendosi a tutti gli effetti suo padre, ha dichiarato di non poter escludere completamente.[22][23] Nancy Sinatra, figlia del cantante, ha invece negato categoricamente, sostenendo che il padre avesse fatto una vasectomia due anni prima della nascita di Ronan.[24]

Nel 2018 Farrow ha dichiarato di essere gay e di avere una relazione con Jon Lovett, ex speech-writer di Obama, dal 2011.[25][26] La coppia si è fidanzata nel 2019.[27]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Michael M. Grynbaum, New York Times and New Yorker Share Pulitzer for Public Service, in The New York Times, 16 aprile 2018. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  2. ^ http://www.time.com/time/magazine/article/0,9171,976378-2,00.html
  3. ^ https://web.archive.org/web/20160103184518/http://www.bard.edu/news/releases/pr/fstory.php?id=2203
  4. ^ (EN) Three with New York Ties Named Rhodes Scholars, su NBC New York. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  5. ^ https://web.archive.org/web/20131004222225/http://www.rhodeshouse.ox.ac.uk/about/rhodes-scholars/rhodes-scholar-class-of-2012/ronan-s-farrow
  6. ^ (EN) UNICEF Sudan, su www.unicef.org. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  7. ^ Farrow, Ronan, su web.archive.org, 13 luglio 2012. URL consultato il 21 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2012).
  8. ^ Leah Garchik, Ronan Farrow making mark as diplomat at young age, su SFGate, 16 maggio 2012. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  9. ^ (EN) Ronan Farrow, The real concern: why are so many US government documents classified? | Ronan Farrow, in The Guardian, 28 giugno 2013. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  10. ^ (EN) Ronan Farrow , Shamila N. Chaudhary, Censuring the Censors, su Foreign Policy. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  11. ^ (EN) Ronan Farrow, The Real Benghazi Scandal, su The Atlantic, 16 maggio 2013. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  12. ^ (EN) Ronan Farrow, The U.N.'s Human-Rights Sham, in Wall Street Journal, 29 gennaio 2008. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  13. ^ Bloomberg - Are you a robot?, su www.bloomberg.com. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  14. ^ (EN) Ronan Farrow, From Aggressive Overtures to Sexual Assault: Harvey Weinstein’s Accusers Tell Their Stories, su The New Yorker. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  15. ^ a b Brian Stelter, How NBC gave up Ronan Farrow's explosive Harvey Weinstein scoop, su CNNMoney, 11 ottobre 2017. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  16. ^ (EN) Jodi Kantor, Megan Twohey and Ronan Farrow: The World’s 100 Most Influential People, su Time. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  17. ^ a b (EN) Jane Mayer, Four Women Accuse New York’s Attorney General of Physical Abuse, su The New Yorker. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  18. ^ (EN) Danny Hakim e Vivian Wang, Eric Schneiderman Resigns as New York Attorney General Amid Assault Claims by 4 Women, in The New York Times, 7 maggio 2018. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  19. ^ (EN) Brian Truitt, Gordon-Levitt, Blunt head up 'The Wind Rises' U.S. cast, su USA TODAY. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  20. ^ (EN) Danielle Turchiano, Danielle Turchiano, ‘Unbreakable Kimmy Schmidt’ Bosses Break Down Kimmy’s Series Finale Success, Ronan Farrow Cameo, su Variety, 25 gennaio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  21. ^ (EN) Michael Schulman, Ronan Farrow: The Youngest Old Guy in the Room, in The New York Times, 25 ottobre 2013. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  22. ^ Vanity Fair, Exclusive: Mia Farrow and Eight of Her Children Speak Out on Their Lives, Frank Sinatra, and the Scandals They’ve Endured, su www.vanityfair.com. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  23. ^ KATE FELDMAN, Woody Allen hints Ronan Farrow may be Frank Sinatra's son after all, su nydailynews.com. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  24. ^ (EN) Nancy Sinatra Opens Up About Frank Sinatra, Sister Mia Farrow and Ronan Farrow Paternity Rumor, su E! News, Thu Apr 02 08:24:00 PDT 2015. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  25. ^ Ashley Collman, Meet Ronan Farrow, the 31-year-old son of Mia Farrow and Woody Allen who graduated college at 15 and helped expose Harvey Weinstein, su Insider. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  26. ^ (EN) Ronan Farrow Thanks the LGBTQ Community For Being An 'Incredible Source of Strength', su www.out.com, 10 aprile 2018. URL consultato il 21 febbraio 2020.
  27. ^ (EN) James McClain, James McClain, Ronan Farrow, Jon Lovett Nab West Coast Outpost, su Variety, 15 agosto 2019. URL consultato il 21 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315534132 · ISNI (EN0000 0004 4780 4268 · LCCN (ENno2015032591 · GND (DE1160414157 · BNF (FRcb178230250 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2015032591