Ron Dayne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ron Dayne
Ron Dayne 2010.jpg
Dayne nel 2010
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 117 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Running back
Ritirato 2007
Carriera
Giovanili
1996-1999 Wisconsin Badgers
Squadre di club
2000-2004 New York Giants
2005 Denver Broncos
2006-2007 Houston Texans
Statistiche aggiornate al 15 dicembre 2013

Ronald Dayne (Blacksburg, 14 marzo 1978) è un ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di running back nella National Football League (NFL). Fu scelto come undicesimo assoluto nel Draft NFL 2000 dai New York Giants. Al college giocò a football all'Università del Wisconsin, vincendo l'Heisman Trophy nel 1999[1].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Dayne fu scelto come undicesimo assoluto nel Draft 2000 dai New York Giants[2]. La sua prima stagione partì bene, facendo coppia con Tiki Barber nel backfield creando un tandem conosciuto come "Thunder and Lightning," una combinazione della potenza di Dayne e la rapidità di Barber. I Giants giunsero fino al Super Bowl XXXV, dove furono sconfitti dai Baltimore Ravens. Nel corso degli anni successivi, i possessi concessi a Dayne diminuirono lentamente, con il capo-allenatore Jim Fassel sempre più infastidito dalla mancanza di impegno di Dayne nel perdere peso. Fassel non apprezzava nemmeno lo stile di corsa Dayne, cercando di utilizzarlo solamente nelle situazioni di vicinanza alla goal line. Dopo che Fassel fu licenziato, Dayne ricevette una seconda occasione dal nuovo capo-allenatore Tom Coughlin, perdendo 18 chili. Malgrado una buona pre-stagione nel 2004, Dayne fu utilizzato al minimo nella stagione regolare. A fine anno firmò con i Denver Broncos dove, nella gara del Giorno del Ringraziamento, al posto dell'infortunato Tatum Bell, corse 98 yard e segnò un touchdown contro i Dallas Cowboys. Rifirmò a fine anno e fu nominato titolare ma nella pre-stagione scivolò in fondo alle gerarchie della squadra, venendo svincolato il 2 settembre 2006. Il giorno successivo firmò per gli Houston Texans[3].

Coi Texans, Dayne corse per 429 yard e 5 touchdown nel dicembre 2006, compresi due nella vittoria a sorpresa contro gli Indianapolis Colts. Nel 2007, al posto dell'infortunato Ahman Green, stabilì il proprio primato personale correndo 773 yard e segnò 6 touchdown, in quella che fu la sua ultima stagione da professionista.

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

New York Giants: 2000

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • MVP del Rose Bowl: 2
1999, 2000
16ª del 2006

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Yard corse 3.722
Touchdown su corsa 28

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Heisman Winners, heisman.com. URL consultato il 2 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2014).
  2. ^ (EN) 2000 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2012. URL consultato il 6 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  3. ^ (EN) Texans pick from leftovers, The Denver Post, 3 settembre 2006. URL consultato il 15 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]