Rolando da Piazzola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rolando da Piazzola (Padova, ... – 1325) è stato un giurista, umanista e politico italiano.

Nipote di Lovato Lovati, presso il cui studio si formò, fu figura di spicco del preumanesimo padovano.

Fu proprietario di un fondamentale codice medievale delle opere di Seneca (le tragedie in particolare), oggi alla Biblioteca Apostolica Vaticana (collocazione Vat. lat. 1769).

Il codice reca iscrizioni a margine dello stesso Piazzola, dello zio Lovato Lovati e di Albertino Mussato, amico di Piazzola ed allievo di Lovati.

Il codice include anche l'Inscriptio de Lucano (carta 246 v.), ritenuta a lungo originale, ma oggi considerata un falso ad opera di Piazzola.

Fu ambasciatore a Roma presso papa Bonifacio VIII.

Il suo monumento funebre si trova presso lOratorio di San Giorgio (Padova): l'arca tombale è stata realizzata con reperti romani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giacinto Giraldi, Rolando da Piazzola, F.lli Drucker, Padova 1909
  • Alessandro Prosdocimi, L'Arca di Rolando da Piazzola sul sagrato del Santo, in Bollettino del Museo Civico di Padova, a. XXIX-XXX (serie III), 1939-41

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie