Roderick MacKinnon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roderick MacKinnon nel 2007
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la chimica 2003

Roderick MacKinnon (Burlington, 19 febbraio 1956) è un biofisico, biochimico e cristallografo statunitense.

Ottenne nel 2003 il Premio Nobel per la chimica per gli studi sulla struttura e l'attività dei canali ionici[1] in collaborazione con Peter Agre per la scoperta di canali proteici per l'ingresso di acqua attraverso la membrana cellulare.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roderick MacKinnon è professore di neurobiologia molecolare e di biofisica alla Rockefeller University a New York e lavora anche per l'Howard Hughes Medical Institute.

Apporti scientifici[modifica | modifica wikitesto]

Roderick MacKinnon è conosciuto grazie alle sue ricerche sulla struttura dei canali ionici calcarei e potassici impiegati nel trasporto dei segnali elettrici delle cellule. Il suo studio si incentrò sulla cristallizzazione e sullo studio funzionale dei canali ionici, e nello specifico dei canale di potassio: dimostrò infatti che la loro apertura e chiusura è regolata da segnali cellulari.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3713108 · ISNI (EN0000 0000 7901 515X · LCCN (ENn00121174 · ORCID (EN0000-0001-7605-4679 · GND (DE110418768X