Roderick MacKinnon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roderick MacKinnon nel 2007
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la chimica 2003

Roderick MacKinnon (Burlington, 19 febbraio 1956) è un biochimico e medico statunitense.

Ottenne nel 2003 il Premio Nobel per la chimica per gli studi sulla struttura e l'attività dei canali ionici[1] in collaborazione con Peter Agre per la scoperta di canali proteici per l'ingresso di acqua attraverso la membrana cellulare.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roderick MacKinnon è professore di neurobiologia molecolare e di biofisica alla Rockefeller University a New York e lavora anche per l'Howard Hughes Medical Institute.

Apporti scientifici[modifica | modifica wikitesto]

Roderick MacKinnon è conosciuto grazie alle sue ricerche sulla struttura dei canali ionici calcarei e potassici impiegati nel trasporto dei segnali elettrici delle cellule. Il suo studio si incentrò sulla cristallizzazione e sullo studio funzionale dei canali ionici, e nello specifico dei canale di potassio: dimostrò infatti che la loro apertura e chiusura è regolata da segnali cellulari.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Premi Nobel per la chimica nel 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN3713108 · LCCN: (ENn00121174 · ISNI: (EN0000 0000 7901 515X · GND: (DE110418768X