Roccaforte del Greco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roccaforte del Greco
comune
(IT) Roccaforte del Greco
(EL) Βουνί
Roccaforte del Greco – Stemma
Roccaforte del Greco – Veduta
Localizzazione
Stato  Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
Città metropolitanaCoat of Arms of the Province of Reggio-Calabria.svg Reggio Calabria
Amministrazione
SindacoDomenico Penna (lista civica "To Vunì") dal 31-5-2015 (2º mandato dal 21-9-2020)
Territorio
Coordinate38°03′N 15°54′E / 38.05°N 15.9°E38.05; 15.9 (Roccaforte del Greco)
Altitudine971 m s.l.m.
Superficie43,86 km²
Abitanti369[1] (31-10-2021)
Densità8,41 ab./km²
FrazioniGhorio di Roccaforte
Comuni confinantiBagaladi, Cardeto, Condofuri, Reggio Calabria, Roghudi, San Lorenzo, Santo Stefano in Aspromonte, Scilla, Sinopoli
Altre informazioni
Cod. postale89060
Prefisso0965
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT080066
Cod. catastaleH408
TargaRC
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Nome abitantiroccafortisciani
Patronosan Rocco
Giorno festivo16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roccaforte del Greco
Roccaforte del Greco
Roccaforte del Greco – Mappa
Posizione del comune di Roccaforte del Greco all'interno della città metropolitana di Reggio Calabria
Sito istituzionale

Roccaforte del Greco (Βουνί, Vunì in dialetto greco-calabro[3]) è un comune italiano di 369 abitanti della città metropolitana di Reggio Calabria in Calabria.

Il comune è posto 971 m s.l.m., sul versante meridionale dell'Aspromonte. Appartiene all'area della Bovesia e la sua unica frazione è Ghorio di Roccaforte.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Il comune, che al censimento del 1921 contava più di 2000 abitanti, dagli anni sessanta del XX secolo è soggetto a un intenso spopolamento, dovuto primariamente all'emigrazione, che fino al 2011 ha ridotto i residenti a 550.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è attraversato dalla strada provinciale 23, che conduce alla Strada provinciale 3.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
27 settembre 1992 10 febbraio 1996 sindaco
10 febbraio 1996 16 aprile 2000 Paolo Morisani Carmelo Musolino Alessandro Pentimalli commissario straordinario [5]
16 aprile 2000 27 ottobre 2003 Marco Gullì lista civica sindaco
27 ottobre 2003 29 maggio 2006 Maria Antonietta Licciardello Natalia Ruggeri Maria Cacciola commissario straordinario [5]
29 maggio 2006 28 febbraio 2011 Ercole Nucera lista civica di centro-sinistra sindaco
28 febbraio 2011 31 maggio 2015 Emma Caprino Vito Turco Francesco Battaglia commissario straordinario [5]
31 maggio 2015 21 settembre 2020 Domenico Penna lista civica "To Vunì" sindaco
21 settembre 2020 in carica Domenico Penna lista civica "To Vunì" sindaco

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Il comune ospita l'Istituto Comprensivo “Corrado Alvaro”' con sede amministrativa a Melito di Porto Salvo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Paolo Martino, L'isola grecanica dell'Aspromonte. Aspetti sociolinguistici (PDF), su vatrarberesh.it, p. 3. URL consultato il 10 giugno 2017.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c Commissione straordinaria ex art. 143 TUEL (ente sciolto per infiltrazioni mafiose)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN148144072 · GND (DE4779756-3
  Portale Provincia di Reggio Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Reggio Calabria