Robur Siena Società Sportiva Dilettantistica 2014-2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robur Siena Società Sportiva Dilettantistica
Stagione 2014-2015
Allenatore Italia Massimo Morgia
All. in seconda Italia Michele Coppola
Presidente Italia Antonio Ponte
Serie D (gir. E) 1º posto
Coppa Italia Serie D Sedicesimi di finale
Poule scudetto Serie D Vincitrice
Stadio Artemio Franchi

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Robur Siena Società Sportiva Dilettantistica nelle competizioni ufficiali della stagione 2014-2015.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della mancata iscrizione al campionato di serie B e del successivo fallimento dell'Associazione Calcio Siena il 15 luglio 2014[1], il 30 luglio l'imprenditore italo-svizzero Antonio Ponte costituisce la nuova società Robur Siena Società Sportiva Dilettantistica, che eredita la tradizione sportiva del sodalizio fallito e si iscrive alla Serie D. Dopo 43 anni tra i professionisti, il Siena torna così a disputare un campionato dilettantistico[2].

Il 5 agosto viene scelto il nuovo allenatore, Massimo Morgia[3], proveniente dalla Pistoiese, neopromossa in serie D[4], il cui ingaggio viene ufficializzato il 6 agosto[5]. Al seguito di Morgia arrivano molti giocatori della Pistoiese e anche l'ex bandiera degli arancioni Lorenzo Collacchioni, che pure aveva già firmato un contratto per il Porta Romana[6], oltre al giovane Simone Minincleri, passato da poco dalla Pistoiese ai Biancoscudati Padova, dove era in ritiro, ma non aveva ancora firmato il contratto[7][8][9]. Il 13 agosto il capitano Simone Vergassola, rimasto svincolato per il fallimento della società, decide di tesserarsi per il nuovo sodalizio[10].

Il 24 agosto la Robur esordisce nei dilettanti nel turno preliminare della Coppa Italia Serie D, battendo per 4-0 il San Donato Tavarnelle[11][12]. La corsa della squadra bianconera nel trofeo termina il 15 ottobre a seguito della sconfitta per 2-1 in trasferta contro il Matelica, nei sedicesimi di finale[13].

Il campionato inizia il 7 settembre, e la Robur vi esordisce pareggiando 0-0 in trasferta contro il Foligno[14].

Il 17 ottobre 2014 lo svincolato Daniele Portanova, che aveva lasciato Siena sei anni prima, ottiene di potersi allenare con la squadra[15]; il 31 dicembre successivo il giocatore firma un contratto con la Robur ed entra in rosa[16].

La squadra disputa un campionato di vertice, riuscendo ad issarsi in testa alla classifica del proprio girone; il 9 maggio 2015, grazie alla vittoria esterna per 0-2 sulla Massese, la Robur Siena conquista la promozione in Lega Pro[17], accedendo alla poule per lo scudetto Serie D. Nei primi due turni di tale competizione i bianconeri superano in casa il Rimini per 1-0[18] e pareggiano in trasferta per 0-0 contro la Maceratese[19], guadagnando l'accesso alla semifinale, ove eliminano per 2-1 il Castiglione[20]. La finale, disputata il 30 maggio allo Stadio Helvia Recina di Macerata, vede la Robur imporsi per 7-5 ai calci di rigore contro l'Akragas[21].

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico è Lotto mentre non è presente alcuno sponsor di maglia: nelle prime apparizioni stagionali la casacca era del tutto priva di scritte. Dal mese di ottobre al centro delle maglie campeggia la scritta Siena: tale scelta si inscrive nel quadro del progetto Insieme Insiena, che intende creare un largo pool di sostenitori per la società, ciascuno dei quali può contribuire liberamente con una cifra pari o superiore ai 200 euro[22].

La prima maglia presenta un disegno inquartato bianco e nero, che riprende il motivo delle casacche della Società Studio e Divertimento (progenitrice dei successivi sodalizi), mentre pantaloncini e calzettoni sono in tinta unita, a seconda dell'occasione, bianca o nera; la numerazione è di colore rosso e le scritte sono in bianco. La seconda maglia è completamente rossa, con pantaloncini rossi o bianchi e calzettoni rossi; numeri e scritte sono bianchi.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[23]

  • Presidente: Antonio Ponte
  • C.D.A.: Raimondo Ponte, Pietro Mele
  • Direttore generale: Luigi Agnolin
  • Direttore affari legali e societari: Andrea Bozza
  • Direttore comunicazione: Duccio Rugani
  • Addetto stampa: Gigi Rossetti
  • Direttore marketing: Emiliano Giustarini
  • Segretario generale: Sandro Maffei
  • Segreteria: Alessandra Pasquini
  • Responsabile impianti: Fulvio Muzzi
  • Coordinatore sicurezza: Luigi Burzi
  • Responsabile sicurezza: Alberto Pazzaglia
  • Responsabile magazzino: Nermi Hodza
  • Responsabili campo da gioco: Tomas Meigno e Pierre Alain Teguosoupgui
  • Addetto all'arbitro: Mario Brandini

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 1º gennaio 2015.[24][25]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Andrea Fontanelli
Italia P Jacopo Viola
Italia P Tommaso Biagiotti
Italia D Lorenzo Giovannelli
Italia D Michael Varutti
Italia D Gianluca Nocentini
Italia D Daniele Portanova
Italia D Mattia Ceccuzzi
Italia D Stefano Cason
Italia D Francesco Mileto
Italia D Lorenzo Collacchioni
Croazia D Vinko Delic Pasaric
Italia D Simone Mileto
Italia C Niccolò Galasso
Italia C Filippo Cipriani
Italia C Gianluca Vianello
Italia C Simone Vergassola (capitano)
Italia C Nicolas Zane
N. Ruolo Giocatore
Italia C Fabio Varricchio
Italia C Andrea Rascaroli
Italia C Roberto Silvestri
Italia C Riccardo Riva
Costa d'Avorio C Yacouba Kadher Diomande
Italia A Niccolò Galasso
Italia A Giovanni Mucci
Italia A Stefano Santoni
Italia A Simone Minincleri
Italia A Nicholas Redi
Italia A Mario Titone
Italia A Eugenio Dinelli
Italia A Carlo Bigoni
Italia A Nicola Russo
Italia A Angelo Scalzone
Italia A Francesco Venuto
Italia A Lorenzo Crocetti

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Andrea Fontanelli Viareggio definitivo
P Jacopo Viola Milan definitivo
P Tommaso Biagiotti svincolato[26]
D Lorenzo Giovannelli Pistoiese definitivo
D Michael Varutti Pistoiese definitivo
D Stefano Mileto Juve Stabia definitivo
D Gianluca Nocentini Pistoiese definitivo
D Stefano Cason Varese definitivo
D Vinko Delic Pasaric Lok. Zagabria definitivo[27]
D Lorenzo Collacchioni Arancione.png Porta Romana definitivo
D Niccolò Galasso Pistoiese definitivo
D Gianluca Vianello Pistoiese definitivo
D Francesco Mileto Juve Stabia definitivo
C Simone Vergassola svincolato[28]
C Nicolas Zane Tuttocuoio definitivo
C Nicolas Redi Castel Rigone definitivo
C Fabio Varricchio Pistoiese definitivo
C Andrea Rascaroli Atalanta definitivo
C Filippo Cipriani Grosseto definitivo
C Roberto Silvestri Empoli definitivo
C Riccardo Riva Chiasso definitivo
C Yacouba Kadher Diomande Empoli definitivo
A Giovanni Mucci svincolato[26]
A Niccolò Galasso Pistoiese definitivo
A Lorenzo Crocetti San Marino definitivo
A Stefano Santoni Bra definitivo
A Simone Minicleri Bianco e Rosso (Croce) e Rosso.png Biancoscudati Padova definitivo
A Angelo Scalzone Ischia Isolaverde definitivo[29]
A Nicola Russo Parma definitivo
A Mario Titone Matera definitivo
A Francesco Venuto svincolato[26]
A Carlo Bigoni Real Vicenza definitivo

Sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Daniele Portanova svincolato definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie D[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie D 2014-2015 (gironi D-E-F).

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Foligno
7 settembre 2014, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Foligno 0 – 0
referto
Robur Siena Stadio Enzo Blasone (1.160 spett.)
Arbitro Parrella (Battipaglia)

Siena
14 settembre 2014, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Robur Siena 3 – 1
referto
San Giovanni Valdarno Stadio Artemio Franchi
Arbitro Marchetti (Ostia Lido)

Civita Castellana
21 settembre 2014, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Virtus Flaminia 1 – 6
referto
Robur Siena Stadio Turiddu Madami
Arbitro De Remigis (Teramo)

Siena
28 settembre 2014, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Robur Siena 2 – 0
referto
Colligiana Stadio Artemio Franchi
Arbitro Annaloro (Collegno)

Gualdo Tadino
5 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Gualdo Casacastalda 2 – 0
referto
Robur Siena Stadio Carlo Angelo Luzi
Arbitro Agostini (Bologna)

Siena
11 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Robur Siena 0 – 0
referto
Poggibonsi Stadio Artemio Franchi (5.486 spett.)
Arbitro Sartori (Padova)

Piancastagnaio
19 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Pianese 1 – 1
referto
Robur Siena Stadio Comunale
Arbitro Mansi (Nocera Inferiore)

Siena
26 ottobre 2014, ore 14:30 CEST
8ª giornata
Robur Siena 0 – 0
referto
Ponsacco Stadio Artemio Franchi
Arbitro Gualtieri (Asti)

Siena
2 novembre 2014, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Robur Siena 3 – 1
referto
Bastia Stadio Artemio Franchi
Arbitro Garrofolo (Vibo Valentia)

Rieti
9 novembre 2014, ore 15:00 CEST
10ª giornata
Rieti 1 – 2
referto
Robur Siena Stadio Centro d'Italia-Manlio Scopigno
Arbitro De Santis (Lecce)

Siena
16 novembre 2014, ore 14:30 CEST
11ª giornata
Robur Siena 3 – 1
referto
San Donato Tavarnelle Stadio Artemio Franchi
Arbitro Donda (Cormons)

Trestina
23 novembre 2014, ore 15:00 CEST
12ª giornata
Trestina 1 – 2
referto
Robur Siena Stadio Comunale Lorenzo Casini
Arbitro Paterna (Teramo)

Siena
30 novembre 2014, ore 14:30 CEST
13ª giornata
Robur Siena 2 – 0
referto
Voluntas Spoleto Stadio Artemio Franchi
Arbitro Santoro (Messina)

Villanova
7 dicembre 2014, ore 15:00 CEST
14ª giornata
Villabiagio 1 – 3
referto
Robur Siena Stadio Comunale Vestrelli
Arbitro Camplone (Pescara)

Siena
14 dicembre 2014, ore 14:30 CEST
15ª giornata
Robur Siena 3 – 2
referto
Sansepolcro Stadio Artemio Franchi
Arbitro Provesi (Treviglio)

Gavorrano
21 dicembre 2014
16ª giornata
Gavorrano 2 – 2
referto
Robur Siena Stadio Romeo Malservisi-Mario Matteini
Arbitro Gosetto (Schio)

Siena
4 gennaio 2015, ore 14:30 CEST
17ª giornata
Robur Siena 0 – 1
referto
Massese Stadio Artemio Franchi
Arbitro Volpi (Arezzo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Siena
11 gennaio 2015, ore 14:30 CEST
18ª giornata
Robur Siena 2 – 0
referto
Foligno Stadio Artemio Franchi (4567 spett.)
Arbitro Pasciuta (Agrigento)

San Giovanni Valdarno
18 gennaio 2015
19ª giornata
San Giovanni Valdarno 3 – 2
referto
Robur Siena Stadio Virgilio Fedini (1800 spett.)
Arbitro Scatigna (Taranto)

Siena
25 gennaio 2015, ore 14:30 CEST
20ª giornata
Robur Siena 2 – 0
referto
Virtus Flaminia Stadio Artemio Franchi (4134 spett.)
Arbitro Guida (Salerno)

Colle Val d'Elsa
8 febbraio 2015
21ª giornata
Colligiana 1 – 1 Robur Siena Stadio Gino Manni (1500 spett.)
Arbitro De Remigis (Teramo)

Siena
15 febbraio 2015, ore 14:30 CEST
22ª giornata
Robur Siena 2 – 1 Gualdo Casacastalda Stadio Artemio Franchi (4098 spett.)
Arbitro Jouness (Torino)

Poggibonsi
22 febbraio 2015
23ª giornata
Poggibonsi 0 – 0 Robur Siena Stadio Stefano Lotti (2513 spett.)
Arbitro Detta (Mantova)

Siena
1º marzo 2015, ore 14:30 CEST
24ª giornata
Robur Siena 1 – 0 Pianese Stadio Artemio Franchi (4325 spett.)
Arbitro Meleleo (Casarano)

Ponsacco
8 marzo 2015
25ª giornata
Ponsacco 3 – 0 Robur Siena Stadio Comunale di Ponsacco (1200 spett.)
Arbitro Raciti (Acireale)

Bastia Umbra
15 marzo 2015
26ª giornata
Bastia 1 – 1 Robur Siena Stadio Comunale (600 spett.)
Arbitro Pedretti (Brescia)

Siena
22 marzo 2015, ore 14:30 CEST
27ª giornata
Robur Siena 1 – 0 Rieti Stadio Artemio Franchi (4366 spett.)
Arbitro Sozza (Seregno)

Tavarnelle Val di Pesa
29 marzo 2014
28ª giornata
San Donato Tavarnelle 1 – 4 Robur Siena Stadio Gino Manni (1500 spett.)
Arbitro Camplone (Pescara)

Siena
2 aprile 2015, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Robur Siena 1 – 0 Trestina Stadio Artemio Franchi (4578 spett.)
Arbitro Agostini (Bologna)

Spoleto
12 aprile
30ª giornata
Voluntas Spoleto 0 – 5 Robur Siena Stadio Giuseppe Alberghieri (850 spett.)
Arbitro Annaloro (Collegno)

Siena
19 aprile 2015, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Robur Siena 2 – 1 Villabiagio Stadio Artemio Franchi (4293 spett.)
Arbitro Ayroldi (Vayr-Biava)

Sansepolcro
26 aprile
32ª giornata
Sansepolcro 0 – 1 Robur Siena Stadio Giovanni Buitoni (1100 spett.)
Arbitro Marchetti (Ostia Lido)

Siena
3 maggio 2015, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Robur Siena 3 – 3 Gavorrano Stadio Artemio Franchi (5336 spett.)
Arbitro Marini (Trieste)

Massa
10 maggio 2015
34ª giornata
Massese 0 – 2 Robur Siena Stadio degli Oliveti (2000 spett.)
Arbitro Guida (Salerno)

Poule scudetto[modifica | modifica wikitesto]

Siena
17 maggio 2015, ore 16:00
Primo turno del triangolare 2
Robur Siena 1 – 0 Rimini Stadio Artemio Franchi (1700 spett.)
Arbitro Patric Leonarduzzi (Merano)

Macerata
24 maggio 2015, ore 16:00
Secondo turno del triangolare 2
Maceratese 0 – 0 Robur Siena Stadio Helvia Recina (2000 spett.)
Arbitro Davide Miele (Torino)

Recanati
28 maggio 2015, ore 17.00
Semifinale
Robur Siena 2 – 1 Castiglione Stadio Nicola Tubaldi (300 spett.)
Arbitro Riccardo Annaloro (Collegno)

Macerata
30 maggio 2015, ore 18:00 CEST
Finale
Robur Siena 2 – 2
referto
Akragas Stadio Helvia Recina
Arbitro Luca Detta (Mantova)

Coppa Italia Serie D[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Serie D 2014-2015.
Siena
24 agosto 2014, ore 16:00 CEST
Turno preliminare
Robur Siena 4 – 0
referto
San Donato Tavarnelle Stadio Artemio Franchi (1.000 spett.)
Arbitro Guarnieri (Empoli)

Siena
31 agosto 2014, ore 21:00 CEST
Primo turno
Robur Siena 3 – 2
referto
Pianese Stadio Artemio Franchi (1.973 spett.)
Arbitro Meraviglia (Pistoia)

Siena
10 settembre 2014, ore 20:30 CEST
Trentaduesimi di finale
Robur Siena 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Sansepolcro Stadio Artemio Franchi (1.085 spett.)
Arbitro Di Giovanni (Brescia)

Matelica
15 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
Sedicesimi di finale
Matelica 2 – 1
referto
Robur Siena Stadio Giovanni Paolo II
Arbitro Chindemi (Viterbo)

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

[30]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Responsabile tecnico e coordinatore settore giovanile: Ruggero Radice
  • Dirigenti: Massimo Tiezzi, Antonio Marzi

Area tecnica

  • Preparatore atletico: Roberto Maffei
  • Allenatore portieri: Paolo Bechini
  • Magazziniere e autista: Enzo Cerretani
  • Allenatore Juniores Nazionali: Giulio Pelati
  • Allenatore Allievi Provinciali A: Stefano Argilli
  • Allenatore Allievi Provinciali B: Ruggero Radice
  • Collaboratore tecnico Allievi Provinciali A e B: Roberto Pierangioli

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario settore giovanile: Massimo Fineschi
  • Fisioterapista: Bruno Tanganelli

Altri

  • Magazziniere e autista: Enzo Cerretani

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo sport non abita più a Siena: dopo la Mens Sana fallisce anche la Robur
  2. ^ Nasce Robur Siena, il nuovo patron bianconero è Antonio Ponte
  3. ^ Morgia è il nuovo allenatore del Siena
  4. ^ Morgia sulla panchina del Siena Unione Sportiva Pistoiese 1921
  5. ^ Robur Siena, l'ex arbitro Luigi Agnolin nuovo dg
  6. ^ Colpo di scena: Collacchioni rescinde con il Porta Romana e trova l'accordo con il Siena di Massimo Morgia
  7. ^ La Robur vola, Minincleri segna: “Padova, niente di personale: a Siena per Morgia e per i compagni. Vergassola…”
  8. ^ Mercato Padova, Morgia: “Minincleri non aveva firmato alcun contratto, ha deciso tutto lui in piena autonomia”
  9. ^ Minincleri molla il Padova e sceglie di andare a Siena Oggi derby con il San Paolo
  10. ^ Simone Vergassola resta alla Robur Siena in Serie D
  11. ^ In mille per il ritorno della Robur
  12. ^ Robur, 4-0 in Coppa Italia di serie D contro il San Donato Tavarnelle
  13. ^ Cappa Italia - Robur KO a Matelica è fuori
  14. ^ Foligno-Robur Siena 0-0
  15. ^ PORTANOVA - robursiena.it, 17 ott 2014
  16. ^ Calciomercato, scelta di vita per Portanova: torna al Siena, in D
  17. ^ Siena, l'incubo è finito: promosso in Lega Pro - Corriere dello Sport, 10 maggio 2015
  18. ^ ROBUR SIENA- RIMINI 1912 1-0 - robursiena.it, 17 maggio 2015
  19. ^ MACERATESE-ROBUR SIENA 0-0 - robursiena.it, 24 maggio 2015
  20. ^ La Robur Siena batte Castiglione ed è in finale della poule scudetto - sienafree.it, 28 maggio 2015
  21. ^ La Robur Siena batte l'Akragas e conquista lo scudetto di Serie D - sienafree.it, 30 maggio 2015
  22. ^ Robur, il nuovo sponsor è “Siena”
  23. ^ Robus Siena: La storia
  24. ^ Robur Siena - rosa
  25. ^ Siena - rosa 2014-2015
  26. ^ a b c Ex Allievi Siena
  27. ^ A partire dal 7 novembre 2014 fonte:ROBUR, TESSERATO IL CALCIATORE PASARIC
  28. ^ Ex Siena
  29. ^ A partire dal 18 dicembre 2014 fonte:ROBUR: NUOVI ARRIVI NELLA ROSA E IN SOCIETÀ
  30. ^ Settore giovanile - robursiena.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio