Roberto Sabatino Lopez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberto Sabatino Lopez (Genova, 8 ottobre 1910New Haven, 6 luglio 1986) è stato uno storico italiano naturalizzato statunitense, specializzato nello studio del Medio Evo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini ebraiche, era figlio dello scrittore Sabatino Lopez e fratello di Guido Lopez.

Laureatosi nell'Università di Milano nel 1932, lasciò l'Italia nel 1939 per sfuggire alle persecuzioni delle leggi razziali fasciste e si trasferì negli Stati Uniti. Qui nel 1942 conseguì un PhD nell'Università del Wisconsin a Madison.

Dal 1942 al 1944 lavorò nella sezione italiana dello United States Office of War Information a New York City. Insegnò all'Università di Yale dal 1946 - anno del suo matrimonio con la belga Claude-Anne Kirschen (1920-2012), anch'ella rifugiata di guerra - fino al suo ritiro nel 1981 e durante questo periodo insegnò anche nella Wesleyan University e ad Harvard.
Le sue teorie, e in particolare quelle relative alla "rivoluzione commerciale" dei secoli centrali del Medioevo, hanno fornito un contributo fondamentale allo sviluppo degli studi di storia dell'economia medievale, e rimangono tutt'oggi in buona parte valide.

Morì nel 1986 di cancro. La sua biblioteca è stata acquisita dalla Arizona State University.

Opere scelte[modifica | modifica wikitesto]

  • La rivoluzione commerciale del Medioevo, Torino, Einaudi, 1975 (trad. ital. dell'originale The Commercial Revolution of the Middle Ages, 950-1350, Upper Saddle River, NJ, Prentice-Hall, Inc., 1971

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]