Roberto Regazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto Regazzi in Bologna

Roberto Regazzi (Bologna, 20 agosto 1956) è un liutaio italiano.

Eccellente costruttore di violini, viole e violoncelli,[1] studioso, collezionista ed editore (attraverso la casa editrice "Florenus"), tuttora attivo a Bologna.

Ha iniziato l'attività negli anni settanta presso il laboratorio del liutaio Otello Bignami, per poi perfezionarsi su modelli classici e bolognesi. Per le chitarre si è perfezionato con Alan Wilcox.

È stato presidente della "Associazione Europea Maestri Liutai e Archettai", membro della "Violin Society of America", socio fondatore e presidente del "Gruppo Liuteria Bolognese" e membro del direttivo della "Associazione Liutaria Italiana" nel Gruppo "Liutai e Archettai professionisti", di cui è stato anche vicepresidente.[2]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Molti sono i musicisti che suonano e possiedono o hanno commissionato strumenti da lui costruiti, come Giovanni Adamo, Boris Belkin, Isaac Stern, Riccardo Brengola, Salvatore Greco, Franco Gulli, Domenico Marco, Luca Morassutti, Anne-Sophie Mutter, Roberto Nigro, Domenico Nordio, Joaquín Palomares, Antoine Pfister, Ruggiero Ricci, Harvey de Souza, Chikashi Tanaka, Uto Ughi, Bruno Zanella, Silviu Dima, Anastasiya Petryshak, ed altri.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • In occasione del 250º anniversario della morte di Antonio Stradivari per onorare la figura di Giuseppe Fiorini, Bazzano 1987
  • Ricordo di Ansaldo Poggi - In remembrance of Ansaldo Poggi, Bologna 1994. ISBN 88-85250-04-1
  • The Complete Luthier's Library, Bologna, Florenus 1990. ISBN 88-85250-01-7
  • Il Manoscritto Liutario di Giovanni Antonio Marchi - The Manuscript on Violin Making by G.A. Marchi - Bologna 1786, Bologna 1986

Contributi[modifica | modifica wikitesto]

  • Vita da Artista, Note su Otello Bignami Liutaio in Bologna 1914-1989 - A Life of Artistry, Sketches of Otello Bignami violin maker in Bologna 1914-1989, con Roberto Verti, Adriano Cavicchi e Giovanna Benzi, Bologna 1991. ISBN 88-85250-03-3
  • Otello Bignami Liutaio in Bologna - Violinmaker in Bologna, con Wilma e William Bignami, Mariarosa Pollastri, Bruno Stefanini, Loretta Ghelfi e Paola Malaguti, Cremona 1998
  • Classica fabbricazione di violini in Piemonte - Classic Violin-making in Piedmonte, Bologna 1991
  • http://www.artigianatoartistico.com/Fiorini2011/pubblicazioni.htm (2011)
  • Le Radici del Successo della Liuteria a Bologna - Lutherie in Bologna: Roots & Success, con Sandro Pasqual, Bologna 1998. ISBN 88-85250-05-X
  • Il Legno Magico - The Magic of Wood, intervistato da Linda Johnston, con Rudolf Koelman Bologna-Genova, Dynamic 2005, in italiano, inglese, francese, tedesco e giapponese. ISBN 88-85250-07-6
  • Il Suono di Bologna, Da Raffaele Fiorini ai grandi maestri del Novecento - The Sound of Bologna, Bolognese Violin Making between the 1800s and 1900s. Catalogo della Mostra a San Giorgio in Poggiale, Bologna, Dicembre 2002, con William Bignami, Gabriele Carletti, Alberto Giordano, Giancarlo Guicciardi, Sandro Pasqual, Mariarosa Pollastri, Duane Rosengard, Pietro Trimboli e Alessandro Urso. Bologna-Cremona 2002. ISBN 88-85250-06-8
  • Acoustics as seen from a violinmaker's point of view through the ages, in 17th International Congress of Acoustics 2001.
  • Three Centuries of Violin-making in Bologna - Concert-Exhibition 1993.
  • Da Bologna a Stradivari Il percorso europeo di Giuseppe Fiorini, Bologna 2011
  • Otello Bignami Cent'anni - Centenary 1914-2014, Bologna 2014
  • Mozart a Bologna (2016), film di Graziano Cernoia, 2016
  • Gli Asteroidi, film di Germano Maccioni, 2016
  • Wood-n-Soul, cortometraggio di Alessio Gonnella, 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È altresì noto come liutaio di chitarre classiche di qualità, avendo sempre usato materiali di pregio (vedi Bibliografia - Arte Italiana per il Mondo)
  2. ^ Dell'"Associazione Liutaria Italiana" non fa più parte
  3. ^ Riconoscimenti all'Imprenditoria Bolognese: Maestro dell'Artigianato, Cavaliere del Commercio, Console dell'Economia, Ambasciatore dell'Economia nel Mondo, CCIAA Bologna 2006
  4. ^ con Morricone e Bacalov, Expo 2010

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gruppo Liutai e Archettai Professionisti; ALI, Associazione Liutaria Italiana. Cremona 1994; pp 76–77.
  • Arte Italiana per il Mondo, Centro Librario Italiano. Torino 1986. Vol XI, pp 7768–7769.
  • Drescher Thomas, Die Geigen und Lautenmacher vom Mittelalter bis zur Gegenwart, Schneider, Tutzig 1990, p 502. ISBN 3-7952-0616-2
  • The Legacy of Cremona - Ruggiero Ricci plays eighteen contemporary violins, with a preface by Roger Hargrave.
  • Christobel Kent; Craft, science, magic in Bologna For Connoisseurs magazine, 2013, #4 Autumn, pp. 40–47: intervista a Roberto Regazzi. ISSN 9-772239-706039
  • Il Legno Magico; Bologna-Genova 2005, Florenus & Dynamic: intervista di Linda Johnston. ISBN 88-85250-07-6
  • Nicolò Corsini; Creare e Ricreare: Intervista a Roberto regazzi, Mº Liutaio, in Liuteria Elettronica e nuovi gesti sonori: il caso delle Ondes Martenot

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN4980494 · ISNI: (EN0000 0001 0864 6955 · GND: (DE132668769 · BNF: (FRcb12213274t (data)