Roberto Marson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Marson
Roberto Marson.jpg
Nazionalità Italia Italia
Scherma in carrozzina Wheelchair fencing pictogram (Paralympics).svg
Palmarès
Giochi paralimpici 16 7 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 26 marzo 2010

Roberto Marson (Pasiano di Pordenone, 28 giugno 19447 novembre 2011) è stato uno schermidore italiano, atleta disabile, vincitore di 26 medaglie ai Giochi paralimpici, delle quali 16 d'oro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980 fu il primo presidente della prima federazione italiana di sport per disabili, la FISHa (Federazione Italiana Sport Handicappati) e rimase in carica fino al 1990 [1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato a quattro edizioni dei Giochi paralimpici invernali (dal 1964 al 1976) ottenendo ben 26 medaglie. A III Giochi paralimpici estivi del 1968 è stato premiato il miglior atleta dei giochi stessi [2] Grazie a questi risultati è il quarto atleta più vincente ai giochi paralimpici estivi di tutti i tempi.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

# Edizione Gold medal-2008PG.svg Silver medal-2008PG.svg Bronze medal-2008PG.svg Totale
1 Tokyo 1964 Giappone Giappone 3 4 1 8
2 Tel Aviv 1968 Israele Israele 10 2 1 13
3 Heidelberg 1972 bandiera Germania Ovest 3 1 0 4
4 Montreal 1976 Canada Canada 0 0 1 1
Totale 16 7 3 26

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La storia della CIP
  2. ^ Regione Toscana: SportHabile, lo sport per tutte le abilità, su regione.toscana.it. URL consultato il 26 marzo 2010 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2010).
  3. ^ Multi-Medallists, su paralympic.org. URL consultato il 13 settembre 2012.
  4. ^ Inaugurata la Walk of Fame: 100 targhe per celebrare le leggende dello sport italiano, su coni.it. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  5. ^ 100 leggende Coni (PDF), su coni.it. URL consultato il 20 dicembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]