Roberto Giolito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberto Giolito (Ancona, 10 novembre 1962) è un designer italiano operante nel settore automobilistico.

Esclusivamente legato al marchio FIAT, è conosciuto a livello internazionale per la realizzazione di alcune fra le vetture più significative dell'era automobilistica moderna[1][2] quali la Fiat Multipla del 1998 (esposta al MoMA di New York)[3], e la Fiat 500 del 2007: auto dell'anno nel 2008[4], World car design of the year nel 2009[5][6] e Compasso d'Oro per il design industriale nel 2011[7][8][9]. Giolito inoltre copre in FCA il ruolo di capo designer del centro stile per i marchi Fiat e Abarth[10][11] ed il ruolo di vicepresidente del design center per il mercato EMEA.[12][13][14]

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

La Fiat Multipla del 1998, prima auto nata dalla matita di Giolito

Si laurea in design industriale presso l'Istituto superiore per le industrie artistiche (ISIA) di Roma nel 1985. Per quattro anni lavora nell'ambito della grafica, comunicazione ed arredamento.

Entra in Fiat nel 1989 dove inizia a concepire alcuni prototipi di vetture ecologiche ad alimentazione alternativa. Nel 1998 disegna la Multipla, una delle auto più discusse e controverse della storia automobilistica recente. La multipla venne tanto criticata quanto lodata, pur registrano un magro successo commerciale, entra a far parte della collezione del MoMA di New York, viene proclamata "Auto dell'anno" dalla rivista "Top Gear" e per più anni consecutivi riceve il premio “Family car of the year”.

Nel 2001 inaugura e dirige l'Advanced Design Center : un team di designer, esperti di comunicazione visiva, ingegneri ed esperti di marketing indipendenti ed emergenti (non provenienti da altri centri stile) per studiare soluzioni di mobilità alternativa.

Nel 2007, dopo la realizzazione della vettura di suo maggior successo commerciale e d'immagine la 500, viene promosso a capo responsabile dello stile dei marchi Fiat e Abarth. Attualmente copre ancora tale ruolo ed è vice presidente del Design Center per il mercato Europeo del gruppo Fiat Chrysler Automobiles[2]. Giolito è responsabile, insieme a Giorgio Neri[15], del brand "500" supervisionando la nuova famiglia di vetture nata dalla piccola utilitaria torinese quali la Fiat 500L e Fiat 500X.

Realizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

La Fiat 500 del 2007, l'auto di maggior successo firmata dal designer italiano

Autovetture[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Giolito firma personalmente due vetture:[16][17]

Nel 2007 viene nominato come responsabile per lo stile dei marchi FIAT e Abarth, sotto la sua direzione vengono create le seguenti vetture:

Concept[modifica | modifica wikitesto]

La Fiat Ecobasic esposta al Museo nazionale dell'automobile di Torino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il contributo di Roberto Giolito al design automobilistico moderno, su cinquantamila.corriere.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  2. ^ a b Giolito dalla multipla ad oggi, 20 anni di evoluzione del design auto, su automoto.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) La Fiat Multipla sul sito ufficiale del MoMA, su adi-design.org. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  4. ^ Fiat 500 auto dell'anno, su repubblica.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  5. ^ Assegnato a Fiat 500 il “2009 World Car Design of the Year”, su virtualcar.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  6. ^ (ES) Fiat 500 gana el premio Design of the Year 2009, su automocionblog.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  7. ^ (EN) Fiat 500 wins the Compasso D’Oro Award, su carbodydesign.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  8. ^ Fiat 500 vince XII edizione premio Compasso d'Oro ADI, su ansa.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  9. ^ lista premiati con compasso d'oro nel 2011, su adi-design.org. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  10. ^ Filmato audio FIAT 500 L - Il Tour al Centro Stile Fiat con Roberto Giolito. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  11. ^ fiatpedia/design, su fiat.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  12. ^ Filmato audio Fiat Likes U - Lectio Magistralis al Politecnico di Torino. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  13. ^ (PDF) Programma-provvisorio-40-anni-ISIA-Roma (PDF), su romaricerche.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  14. ^ Filmato audio Roberto Giolito, Head of Design FCA EMEA, tells us about the design of Fiat 500X.
  15. ^ a b Filmato audio doppia intervista a Roberto Giolito e Giorgio Neri. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  16. ^ Roberto Giolito - FIAT all'ISIA di Roma, su isiaroma.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  17. ^ (VI) Roberto Giolito: Đưa ngôn ngữ biết nói vào thiết kế xe hơi, su vietbao.vn. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  18. ^ (EN) the men behind the car, su fiatbarchetta.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  19. ^ Frank Stephenson lascia il centro stile fiat a Roberto Giolito, su quanteruote.iljournal.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  20. ^ Filmato audio Fiat Punto Evo - La sfida stilistica - Intervista a Roberto Giolito. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  21. ^ Intervista a Roberto Giolito sul design della nuova Fiat Panda, su virtualcar.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  22. ^ Filmato audio Giolito racconta la Panda dai realizzatori alla filosofia di progetto. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  23. ^ Speciale Virtual Car: “500L, a Fiat Design Approach” al Centro Stile Fiat, su virtualcar.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  24. ^ Filmato audio video intervista a Robert Giolito sul design della 500L. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  25. ^ Giolito, il papà dello stile “Il segreto? Semplicità”, su lastampa.it. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  26. ^ La nuova Fiat 500X vista dal designer Roberto Giolito, su motori24.ilsole24ore.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  27. ^ Fiat 124 Spider MY 2016: Roberto Giolito anticipa uno stile “molto mascolino”, su motorionline.com. URL consultato il 20 ottobre 2015.
  28. ^ a b c (EN) biografia roberto giolito, su autonews.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  29. ^ Fiat presenza "ZIC" la nuova vettura Elettrica!, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 18 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jennifer Clark, Mondo Agnelli: Fiat, Chrysler, and the Power of a Dynasty, John Wiley & Sons, 2011. ISBN 1118236114
  • Marco Bassani, Saverio Sbalchiero, Brand design. Costruire la personalità di marca vincente, Alinea Editrice, 2001. ISBN 8881255448 (riferimenti a Giolito sono presenti nella ristampa del 2008)
  • Azzarita, De Bartolo, Monti, Trimarchi, Cultural social responsability. La nascita dell'impresa cognitiva, FrancoAngeli, 2010. ISBN 8856829649
  • Giordano Pierlorenzi, L'Italia si misura, Volume 1, Narcissus.me, 2012. ISBN 8890553227
  • Abitare, Volumi 471-473, Editrice Segesta, 2007