Roberto Drovandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Drovandi
Drovi.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Rock
Funk
Crossover jazz
Periodo di attività musicale1982 – in attività
Strumentobasso elettrico
Gruppo attualeStadio
Gruppi precedenti883
Album pubblicati60
Studio57
Live3
Sito ufficiale

Roberto Drovandi (Gattinara, 18 febbraio 1965) è un bassista, compositore e produttore discografico italiano, famoso per la sua militanza negli Stadio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a suonare a 9 anni il basso che gli fu regalato dal fratello che suonava la chitarra.

Alla giovane età di 17 anni inizia la sua lunga carriera che lo vede impegnato come session man a fianco di vari artisti tra cui: Paolo Conte, Eugenio Finardi, 883, Patty Pravo, Gerardina Trovato, Bruno Lauzi, suonando con musicisti come Vinnie Colaiuta, Ray Mantilla, Paolo Fresu, Solis String Quartet, Lucio Dalla, Eddie Martinez.

Suona anche con Luca Carboni e Marco Ferradini agli inizi della sua carriera prima di essere scelto al posto di Marco Nanni negli Stadio. Fu scelto dopo che Gaetano Curreri e Giovanni Pezzoli, in cerca di un bassista, lo videro suonare in un concerto di Carboni ad Acireale.

Dal 1991 fa parte della formazione stabile del gruppo Stadio, con i quali ha registrato decine di dischi, effettuato centinaia di concerti e partecipato a varie trasmissioni televisive live tra cui il Festival di Sanremo 1999 con il brano Lo zaino il Festival di Sanremo 2007 con il brano Guardami e infine al Festival di Sanremo 2016 con la canzone Un giorno mi dirai vincitrice della manifestazione. A dicembre del 2016 pubblica il suo primo album solista Mondoraro in anteprima in digitale e poi nel 2017 viene pubblicato anche in Cd e Vinile.

Oltre a suonare il basso elettrico suona le tastiere la chitarra acustica ed elettrica.

Compositore[modifica | modifica wikitesto]

Tra i brani più conosciuti Prima di partire per un lungo viaggio, hit scritta per Irene Grandi insieme a Gaetano Curreri con il testo poetico firmato da Vasco Rossi[1], Paura di amare per Eugenio Finardi e Benvenuti a Babilonia per gli Stadio.

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore discografico fondatore della vanity label Twins104 Records per dare spazio a tutti quegli artisti che non riescono a proporre il loro progetto musicale attraverso le major.

Endorser[modifica | modifica wikitesto]

di Ampeg, Fender

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 - Mondoraro(Album) (Digital)
  • 2015 - Shake Up (Single) (Video)
  • 2015 - Denso (Edit Version) (Single) (Video)
  • 2014 - Denso (Remastered)
  • 2014 - Denso (Without bass)
  • 2001 - Denso, pubblicato nell'album Italy plays Fender dedicato ai 40 anni del marchio Fender in Italia.Fuori catalogo

Con gli Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Album

Singoli

Live

Raccolte

Con Bruno Lauzi[modifica | modifica wikitesto]

Con Patty Pravo[modifica | modifica wikitesto]

Con 883[modifica | modifica wikitesto]

Con Gerardina Trovato[modifica | modifica wikitesto]

Con Eugenio Finardi[modifica | modifica wikitesto]

Con Luca Carboni[modifica | modifica wikitesto]

Altri album[modifica | modifica wikitesto]

Altri singoli[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Produzioni&Co.[modifica | modifica wikitesto]

In Tour[modifica | modifica wikitesto]

  • 1982 con Paolo Conte[collegamento interrotto]
  • 1983 con Marco Ferradini
  • 1984 con Luca Carboni riprendendo la collaborazione nel 1987 dopo un'interruzione che lo vede impegnato nel servizio di leva.
  • 1987 con Luca Carboni a D.O.C. di Renzo Arbore live fino a maggio 1990.
  • 1988 con Luca Carboni in tour con 104 date
  • 1989 con Ray Mantilla and the Space Station per un tour in giro per l'Italia tra cui una rassegna jazz con Dizzy Gillespie All Star, Randy Brecker, Bob Berg Quintet B.B.King e altri grandi personaggi.
  • 1990 con Luca Carboni in tour con 86 date
  • 1991 Stadio: entra come tournista al posto di Massimo Sutera (sostituto di Marco Nanni) per un tour nei teatri con l'album "Siamo tutti elefanti inventati".
  • 1992 Stadio: diventa ufficialmente membro Stadio con l'album "Stabiliamo un contatto" e segue il tour con il nome tratto dall'album.
  • 1993 in tour con gli Stadio dove verrà registrato Stadio Mobile Live.
  • 1994 tour Stadio Mobile Live
  • 1995 a settembre in tour con gli Stadio
  • 1995 ad ottobre con 883: in tour con "La donna, il sogno e il grande incubo" nei palazzi dello sport fino alla registrazione de "La dura legge del goal" fino a marzo 96.
  • 1996 tour estivo Stadio di 40 date.
  • 1996 con Eugenio Finardi: nel settembre 96 viene ospitato dallo stesso Finardi come bassista nel suo tour "Occhi"
  • 1997 con Eugenio Finardi: in studio per l'album "AccadueO" al fianco di uno dei migliori batteristi al mondo: Vinnie Colaiuta, Fabrizio Consoli alla chitarra e dell'Engineering Jay Messina (Aerosmith). L'album include "Paura d'amare" composta dallo stesso Drovandi.
  • dal 1985 al 2000 lo vede impegnato in altre situazioni diverse tra cui nel 1999 ha fatto parte della Village Big Band di Sandro Comini collaborando alla fondazione del gruppo e suonando in alcuni concerti.
  • dal 1997 fino ad oggi impegnato in tour con gli Stadio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ha fatto parte del service di Vasco Rossi nel tour del 1980.
  2. ^ Inserito nella compilations Italy Plays Fender

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]