Roberto Carballés Baena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Carballés Baena
Carballes Baena RG19 (2) (48199369226).jpg
Carballes nel 2019
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 183 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 44-52 (45,83%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 72º (19 febbraio 2018)
Ranking attuale 76º (26 agosto 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2019)
Francia Roland Garros 2T (2019)
Regno Unito Wimbledon 1T (2019)
Stati Uniti US Open 2T (2018)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 10-23 (30,30%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 170º (27 maggio 2019)
Ranking attuale 184º (26 agosto 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2019)
Francia Roland Garros 2T (2018)
Regno Unito Wimbledon 1T (2018, 2019)
Stati Uniti US Open 1T (2019)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 26 agosto 2019

Roberto Carballés Baena (Tenerife, 23 marzo 1993) è un tennista spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

2013-2015 - Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Il giovane spagnolo gioca il primo match in un main-draw di un torneo Atp a Barcellona nell'aprile 2013. In tale circostanza perde al primo turno contro il veterano russo Nikolaj Davydenko. Nell'aprile 2014 partendo dalle qualificazioni raggiunge le semifinali nell'ATP di Casablanca perdendo dal più esperto Guillermo García López con il punteggio di 6-2, 6-7, 6-4. Con questo risultato scala molte posizione nel ranking ATP. Il 9 giugno 2014 ottiene il suo best ranking al nr. 182.

2016[modifica | modifica wikitesto]

Raggiunge il suo secondo quarto di finale in carriera a San Paolo come lucky loser, battendo Tarō Daniel e Thomaz Bellucci, per poi essere sconfitto da Pablo Carreño Busta. Raggiunge poi il secondo turno a Quito battendo Austin Krajicek per poi venire eliminato da Bernard Tomić in tre set, e a Istanbul sconfitto da Jiří Veselý. Supera le qualificazioni a Madrid e Roland Garros perdendo al primo turno rispettivamente da Richard Gasquet e Adam Pavlásek. Il 29 febbraio raggiunge il suo best raking alla posizione numero 106. Raggiunge inoltre la finale nel Challenger di Båstad, perdendo la finale contro Horacio Zeballos.

2018 - Primo titolo ATP[modifica | modifica wikitesto]

L'undici febbraio a Quito, diventa il primo qualificato spagnolo a vincere un titolo, da Almagro nel 2006 a Valencia. Raggiunge la finale battendo Andrej Martin, Nicolás Jarry, Paolo Lorenzi e Federico Gaio. Nell'atto conclusivo batte Albert Ramos-Viñolas in tre set. Grazie a questo risultato raggiunge la posizione numero 72 del ranking, suo best ranking. Raggiunge i quarti di ifnale ad Estoril sconfitto da Stefanos Tsitsipas al tie-break del terzo set. Vince la sua prima partita in uno Slam agli US Open battendo Mitchell Krueger in quattro set per poi essere sconfitto dalla testa di serie numero venti Borna Ćorić in tre set. Vince inoltre il suo quinto titolo Challenger a Barcellona.

2019[modifica | modifica wikitesto]

Raggiunge i quarti di finale a Buenos Aires sconfitto da Cecchinato, Barcellona battuto da Nishikori, Bastad e Gstaad eliminato in entrambi i casi da Ramos-Vinolas. Vince inoltre due titoli Challenger a Murcia e Lisbona.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (0)
ATP World Tour 250 (1)
Numero Data Torneo Superficie Avversari in finale Punteggio
1. 11 febbraio 2018 Ecuador Ecuador Open, Quito Terra rossa Spagna Albert Ramos-Viñolas 6-3, 4-6, 6-4

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2014 2015 2016 2017 2018 2019 Carriera V-P
Tornei Grande Slam
Australia Australian Open, Melbourne Q1 A A Q2 Q1 1T 0-1
Francia Open di Francia, Parigi Q1 Q3 2T Q1 1T 2T 1-3
Regno Unito Wimbledon, Londra A Q1 A Q1 1T 1T 0-2
Stati Uniti US Open, New York Q1 A A A 2T 1T 1-2
Vittorie-Sconfitte 0-0 0-0 0-1 0-0 1-3 1-4 2-8
Giochi Olimpici
Giochi Olimpici Non disputati A Non disputati 0-0
Vittorie-Sconfitte Non disputati 0-0 Non disputati 0-0

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2014 2015 2016 2017 2018 2019 Carriera V-P
Tornei Grande Slam
Australia Australian Open, Melbourne A A A A A 2T 1-1
Francia Open di Francia, Parigi A A A A 2T 1T 1-2
Regno Unito Wimbledon, Londra A A A A 1T 1T 0-2
Stati Uniti US Open, New York A A A A A 1T 0-0
Vittorie-Sconfitte 0-0 0-0 0-0 0-0 1-2 1-3 2-5
Giochi Olimpici
Giochi Olimpici Non disputati A Non disputati 0-0
Vittorie-Sconfitte Non disputati 0-0 Non disputati 0-0

Doppio misto[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna partecipazione

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]