Roberta Mazzoni (sceneggiatrice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberta Mazzoni (Milano, 3 ottobre 1951) è una sceneggiatrice, regista e scrittrice italiana, attiva in cinema, teatro e televisione[1].

Come autrice di gialli utilizza lo pseudonimo Roberta De Falco[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roberta Mazzoni nasce a Milano, il 3 ottobre del 1951, figlia di Alberto Mazzoni e Cora Durini di Monza. Suo nipote è lo scrittore Carlo Mazzoni.

Nel 1976 si trasferisce a Roma dove, oltre a svolgere attività di sceneggiatrice, insegna narratologia cinematografica. Mazzoni fa oggi parte del consiglio della Fondazione Tamaro, per progetti formativi e umanitari in collegamento con la Limmat Stiftung.

Oggi vive e lavora a Porano, nella campagna di Orvieto (TR) con la scrittrice Susanna Tamaro, con cui convive dal 1988[3].

Mentre frequentava i corsi di Letteratura alla Università Statale di Milano, ha esordito nel mondo dello spettacolo nel 1970 come costumista al Piccolo Teatro di Milano. Ha collaborato a lungo con la RAI.

Come autrice letteraria ha pubblicato nel 1995 per Il Saggiatore l'antologia di aforismi Scrivere - manuale a più voci per aspiranti narratori. Ha scritto anche un libro a copie numerate (Verso Pergamo, edito da Imago, 1983) ed ha condotto, insieme ad Annalisa Scafi, un'intervista ad una desaparecida cilena per il libro Il mio triste continente.

Con lo pseudonimo Roberta De Falco è autrice di alcuni romanzi gialli, pubblicati da Sperling & Kupfer, ambientati a Trieste e con protagonista il commissario Ettore Benussi[3][4].

Come traduttrice, si è occupata di Segreti, Silenzi, Bugie di Adrienne Rich (edito da La Tartaruga nel 1982). È stata curatrice di un libro di Cesare Zavattini (Basta coi Soggetti, edito da Bompiani, 1977).

È stata aiuto montatrice alla RAI Corporation di New York (1977). Sempre per la televisione ha realizzato programmi scientifici in collaborazione con Ruggero Orlando (La Casa del Sole, 1978; L'Universo dopo Einstein, 1979).

Ha poi iniziato l'attività di assistente alla regia in due film (Stark System di Armenia Balducci, 1979, e La pelle, di Liliana Cavani).

Libri (saga del commissario Benussi)[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiature[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Approfondimento biografico su Solieassociati.it
  2. ^ Roberta De Falco? Sono io - Cronaca - Il Piccolo, in Il Piccolo, 04 giugno 2013. URL consultato il 19 settembre 2017.
  3. ^ a b Di Raffaela Carretta, Roberta Mazzoni: “Incontrai Susanna e fu amore vero”, in IoDonna. URL consultato il 19 settembre 2017.
  4. ^ Roberta De Falco - Gli autori di Sperling & Kupfer, su Sperling & Kupfer editori. URL consultato il 19 settembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN242710937 · LCCN: (ENn79038678 · GND: (DE173082661