Roberta Beta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberta Beta (Roma, 2 agosto 1965) è un personaggio televisivo e conduttrice radiofonica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente a una famiglia dell'alta società milanese; il fratello Simone è un noto grecista. Ha acquisito notorietà per aver partecipato nel 2000 alla prima edizione del Grande Fratello[1]. Dopo l'esperienza del reality ha condotto vari programmi radiofonici, in particolare I topi ballano e Stella stellina su Radio Due. In occasione del Festival di Sanremo 2001, conduce insieme ad Ambra Angiolini e il Trio Medusa il programma radiofonico di Radio Due Ambra & gli Ambranati. Ha inoltre condotto il programma 2 nel pallone su Calcio Stream nella stagione 2002/2003 e ha partecipato come invitata nella stessa stagione ai programmi Speciale Derby e Internazionale di tennis, sulla stessa rete.

Dalla stessa stagione è anche inviata per La vita in diretta, programma di Raiuno, rimanendo nel cast fino al 2007. Ha anche partecipato al film La fabbrica del vapore di Ettore Pasculli e ha scritto il libro La grande sorella per la Baldini Castoldi Dalai, pubblicato nel 2001. Nel 2009, partecipa inoltre, al docu-reality Single nel mondo insieme a Raffaello Balzo, Chiara Giallonardo, Max Parodi, Andrea Spadoni e Nicoletta Candeloro su RaiDue.

Lanciatasi in politica, nel 2016 si candida nella lista Roma Popolare del Nuovo Centrodestra a sostegno del candidato sindaco Alfio Marchini[2], ottiene 26 voti e non viene eletta. Dal 2016 conduce il programma radiofonico "Fattore Beta" su Radio Incontro Donna (96.8).

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GF1: Marina La Rosa e Roberta Beta, nemiche nel reality, amiche dopo 15 anni, su www.ilmattino.it. URL consultato il 14 maggio 2016.
  2. ^ L'ex gieffina Roberta Beta ora si candida con Marchini, su ilGiornale.it. URL consultato il 14 maggio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Roberta Beta, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

Controllo di autorità VIAF: (EN23956467