Robert Hughes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo allenatore di pallacanestro, vedi Robert Hughes (allenatore di pallacanestro).

«È una vera fortuna scoprire una seconda città oltre la propria che diventi una vera città natale... Una quarantina di anni fa ho avuto un colpo di fortuna: ho incontrato Barcellona»

(Robert Hughes, Barcellona l'incantatrice, 2005)

Robert Studley Forrest Hughes (Sydney, 28 luglio 1938New York, 6 agosto 2012) è stato un critico d'arte e saggista australiano, vissuto per oltre trent'anni a New York, Stati Uniti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Celebre saggista e autore televisivo, ha realizzato numerosi testi di critica artistica divenuti molto noti tra il pubblico, fra cui Barcellona l'incantatrice.

Con La riva fatale ha vinto il Duff Cooper Prize nel 1987[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Goya, Mondadori, Milano 2005, ISBN 9788804549734
  • Barcellona l'incantatrice, Feltrinelli, Milano 2005, ISBN 9788871081991
  • Barcellona. Duemila anni di arte, cultura e autonomia, Mondadori, Milano 2004, ISBN 9788804526537
  • Riflessioni di un pescatore mediocre, Piemme, Casale Monferrato (AL) 2000, ISBN 8838447691
  • La riva fatale. L'epopea della fondazione dell'Australia, Adelphi, Milano 1990, ISBN 9788845907838
  • La cultura del piagnisteo. La saga del politicamente corretto, Adelphi, Milano 1994, ISBN 9788845910937
  • Lo shock dell'arte moderna. Cento anni di storia dell'avanguardia, Idealibri, Milano 1982, ISBN 8870820122

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze australiane[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Australia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Australia
«Per il servizio all'arte e alla promozione della cultura australiana.»
— 10 giugno 1991[2]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Ordine dei Compagni di O.R. Tambo in Argento (Sudafrica) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dei Compagni di O.R. Tambo in Argento (Sudafrica)
— 16 giugno 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Past winners, su theduffcooperprize.org. URL consultato il 30 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Sito web del Dipartimento del Primo Ministro e del Governo: dettaglio decorato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61574402 · ISNI (EN0000 0001 1556 953X · LCCN (ENn80076589 · GND (DE121560996 · BNF (FRcb120962458 (data) · BNE (ESXX1111766 (data) · ULAN (EN500251203 · NDL (ENJA00468656 · WorldCat Identities (ENlccn-n80076589