Robert Cecil, I conte di Salisbury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Robert Cecil, I conte di Salisbury
Robert Cecil, 1st Earl of Salisbury by John De Critz the Elder (2).jpg
Robert Cecil, I conte di Salisbury, in un dipinto di John de Critz il Vecchio, 1602
Conte di Salisbury
Stemma
In carica 4 maggio 1605 –
24 maggio 1612
Investitura 4 maggio 1605 da Giacomo I d'Inghilterra
Predecessore Titolo inesistente
Successore William Cecil, II conte di Salisbury
Trattamento The Right Honourable
Altri titoli Visconte Cranborne
Barone Cecil
Nascita Londra, 1º giugno 1563
Morte Londra, 24 maggio 1612
Dinastia Cecil
Padre William Cecil, I barone Burghley
Madre Mildred Cooke
Consorte Elizabeth Brooke
Figli William
Religione anglicanesimo

Robert Cecil, I conte di Salisbury (1º giugno 156324 maggio 1612), è stato un politico inglese. Figlio di William Cecil, I barone Burghley, e fratellastro di Thomas Cecil, I conte di Exeter nonché cugino del filosofo Francis Bacon, fu consigliere di Elisabetta I e di Giacomo I.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di Robert Cecil, I conte di Salisbury, 1608

Dopo la sua educazione al St John's College di Cambridge,[1][2] Salisbury venne nominato segretario di Stato dopo la morte di sir Francis Walsingham nel 1590, e divenne politico preminente dopo la morte di suo padre nel 1598, prestando servizio sia sotto Elisabetta I sia sotto Giacomo I come Segretario di Stato. Fu a questo punto che egli entrò in disputa con Robert Devereux, II conte d'Essex sulla quale prevalse il dovere verso lo stato nella campagna contro i ribelli irlandesi durante la Guerra dei Nove anni nel 1599. Durante questo periodo egli fu l'artefice dell'esaltazione dei flebili successi ottenuti da re Giacomo I, mantenendo una corrispondenza segreta col sovrano del quale fu spia e capo del servizio segreto.

Re Giacomo lo elevò al grado di pari il 20 agosto 1603 col titolo di barone Cecil, di Essendon nella contea di Rutland, per poi crearlo visconte Cranborne nel 1604 e poi conte di Salisbury nel 1605. Lord Salisbury venne coinvolto grandemente in materia di sicurezza dello stato, sia per il ruolo già preminente avuto da suo padre (principale ministro di Elisabetta I), sia per essersi ingraziato Sir Francis Walsingham (capo dell'intelligence di Elisabetta I), dal quale venne istruito a tale ruolo. Nel 1603 il suo fratellastro Lord Cobham venne implicato sia nel Bye Plot che nel Main Plot, tentativi che minavano la reggenza di Giacomo I per rimpiazzarlo al trono con Lady Arbella Stuart. Nel 1604 fu tra i firmatari del Trattato di Londra che pose fine alla ventennale Guerra anglo-spagnola.

Il conte di Salisbury prestò dunque servizio come cancelliere del Trinity College di Dublino e dell'Università di Cambridge[3] dal 1601 al 1612.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Robert Cecil sposò Elizabeth, figlia di William Brooke, X barone Cobham nel 1589. Ebbero tre figli:

Elizabeth morì sei anni dopo.[4]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Robert Cecil compare come personaggio nell'ultimo capitolo della trilogia di Ken Follett"La Colonna di Fuoco", romanzo del 2017.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) J. & J. A. Venn, Cecil, Robert, in Alumni Cantabrigienses, Cambridge University Press, 1922–1958.
  2. ^ Britannica.com
  3. ^ Cam.ac.uk, "Chancellors of the University of Cambridge"
  4. ^ G. D. Owen. "Cecil, William, second earl of Salisbury (1591–1668)," in the Oxford Dictionary of National Biography. Oxford University Press, 2004-2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN73900682 · ISNI (EN0000 0000 8153 627X · LCCN (ENn85196897 · GND (DE118794264 · BNF (FRcb12198400h (data) · ULAN (EN500273197 · CERL cnp00400503
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie