Rivolta contro il mondo moderno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rivolta contro il mondo moderno
AutoreJulius Evola
1ª ed. originale1934
GenereSaggio
Lingua originale italiano

Rivolta contro il mondo moderno è un libro del filosofo e pensatore tradizionale Julius Evola, considerato unanimemente la sua opera più importante. Pubblicata per la prima volta dall'editore Hoepli di Milano nel 1934, è stata successivamente tradotta in varie lingue.

L'opera[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uno studio di morfologia delle civiltà e di filosofia della storia. Il termine rivolta, come dice lo stesso Evola, non corrisponde al contenuto: «perché non si tratta di uno scritto polemico, l'istanza polemica, la "rivolta", se mai, è implicita, è una ovvia conseguenza».[1]

L'opera è suddivisa in due parti: la prima si intitola Il mondo della tradizione, la seconda Genesi e volto del mondo moderno.

La prima parte è interamente dedicata ad uno studio comparato delle dottrine delle civiltà tradizionali in cui l'autore indica i principi fondamentali secondo cui si manifesta la vita dell'uomo tradizionale: la dottrina delle due nature, l'esistenza di un ordine fisico e di uno metafisico. Segue l'indicazione del modo con cui l'uomo della tradizione concepisce il diritto, la legge, la guerra, la proprietà, le relazioni fra i sessi, l'immortalità e la razza.

La seconda parte contiene invece un'interpretazione della storia su base tradizionale: si parte dalle origini dell'uomo per arrivare al concetto moderno di evoluzione in senso darwiniano che, secondo la tradizione, è considerato un regresso, un'involuzione. L'autore traccia un affresco della storia letta secondo lo schema ciclico tradizionale delle quattro età: oro, argento, bronzo e ferro nella tradizione occidentale (Esiodo) e satya, treta, dvapara e Kali Yuga in quella orientale (induismo).

Le edizioni di Rivolta[modifica | modifica wikitesto]

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • I ed.: Urlico Hoepli Editore, Milano, 1934
  • II ed. riveduta ed ampliata: Fratelli Bocca Editori, Milano, 1951
  • III ed. riveduta: Edizioni Mediterranee, Roma, 1969
  • Ristampe: 1974, 1976, 1978, 1980, 1982, 1984, 1993, 1995, 1996, 1997
  • IV ed. corretta: Edizioni Mediterranee, Roma, 1998

All'estero[modifica | modifica wikitesto]

  • Ed. tedesca rielaborata: Erhebung wider die modern Welt, Deutsche Verlags-Anstalt, Berlino-Stoccarda, 1935
  • Ed. canadese: Révolte contre le monde moderne, Les Editions de l'Homme, Montreal, 1972
  • Ed. svizzera aggiornata: Revolte gegen die modern Welt, Ansata-Verlag, Interlaken, 1982
  • Ed. francese: Révolte contre le monde moderne, Éditions L'Âge d'Homme, Parigi-Losanna, 1992
  • Ed. svizzera (anastatica): Revolte gegen die modern Welt, Arun-Verlag, Vilsbiburg, 1993
  • Ed. argentina: Rebelión contra el mundo moderno, Ediciones Heracles, Buenos Aires, 1994
  • Ed. turca: Modern Dünyaya Baskaldiri, Insan Yayinlari, Istanbul, 1994
  • Ed. americana: Revolt against the Modern World, Inner Traditions International, Richester (Vermont), 1994
  • Ed. ungherese: Lázadás a modern világ ellen, Kötet Kiadó, Budapest, 1997
  • Ed. tedesca aggiornata: Revolte gegen die moderne Welt, Arun-Verlag, Engerda, 1997

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Julius Evola, Il cammino del cinabro, Milano, Scheiwiller, 1963, p. 71.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • René Guénon, De la crise à la révolte, in "Le Voile d'Isis", Parigi, maggio 1934.
  • Gottfried Benn, Sein und Werden, in "Die Literatur", Stoccarda, marzo 1935.
  • Mircea Eliade, Revolta contra lumii moderne, in "Vremea", VIII, n. 382, Bucarest, marzo 1935, p. 5.
  • Alessandro Grossato, René Guénon e la revisione delle bozze di Rivolta, in Appendice a Julius Evola, Rivolta contro il mondo moderno, 4a ed., Roma, Mediterranee, 1998, pp. 413–420.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN219203738