Rivista italiana di numismatica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Rivista italiana di numismatica è una pubblicazione specialistica a cadenza annuale. È la più antica rivista scientifica di numismatica italiana ancora pubblicata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondata nel 1888 da Francesco ed Ercole Gnecchi. Il primo direttore è stato Solone Ambrosoli[1]. Ambrosoli resse la direzione per i primi due anni[2]. Gli successero i fratelli Gnecchi, che diressero la rivista per ventotto anni[3].

Il 1892 il gruppo che faceva capo alla rivista, fonda la Società Numismatica Italiana e la rivista ne diviene l'organo ufficiale [4].

Nel 1979, i primi anni della Rivista sono stati ripubblicati in ristampa anastatica dall'editore Aldo Ausilio di Padova.

L'attuale direttore della Rivista è il professor Adriano Savio.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Tra i direttori: Solone Ambrosoli, i fratelli Gnecchi, Ludovico Laffranchi, Angelo Francesco Romagnoli, Gianluigi Cornaggia Castiglioni, Serafino Ricci, Giorgio Nicodemi, Sormani Andreani Verri, Oscar Ulrich Bansa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]