Rita Giordano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rita Giordano (Cozzolino da nubile)
UniversoUn posto al sole
SoprannomeRituccia mia (da Raffaele)
1ª app. inpuntata 1
Ultima app. inpuntata 921 (presente anche nelle puntate 926, 956, 2183 e 4999-5000, come apparizione a Raffaele)
Interpretato daAdele Pandolfi
Sessofemminile
Professionecasalinga
cuoca
Abilitàcuoca
Affiliazionefamiglia Giordano

Rita Cozzolino, meglio conosciuta come Rita Giordano, è un personaggio della soap opera Un posto al sole. È stata nel cast dalla prima puntata alla 921, per poi essere presente, come guest nelle puntate 926, 956, 2183 e 4999-5000. In queste ultime tre puntate è presente sotto forma di sogni o apparizioni. È sempre stata interpretata da Adele Pandolfi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Di una bellezza non particolarmente appariscente, Rita è una donna solare, onesta, piena di vita, allegra e gioviale che dedica la sua vita alla sua famiglia e alla casa. Per tutta la sua storia rimane pressoché un personaggio secondario, che fa spalla ad altri, più che essere la vera e propria protagonista delle vicende. Dotata di capacità mediatiche e di un profondo intuito, Rita è, per moltissimi personaggi del Palazzo, una confidente, oltre che una persona buona e rispettabile. Legata fin dall'età giovanile a Raffaele, il loro legame non è mai stato costellato da nubi, se non da brevi scaramucce che passano come il vento. Il suo matrimonio con Raffaele è, nella storia della soap, il più stabile e duraturo, la loro unione termina con la morte di lei.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da sempre innamoratissima di Raffaele Giordano (Patrizio Rispo) e lui di lei. Nei primi tempi vivono felici tranne per il tradimento che Renato (Marzio Honorato) infligge alla sorella di Rita Giulia (Marina Tagliaferri), sono infatti Raffaele e Rita a scoprire la relazione extraconiugale dell'uomo.

Da sempre indebitati, Rita e il marito Raffaele faticano molto ad arrivare a fine mese, nei primi tempi Raffaele si inventerà di tutto per racimolare qualche soldo, come giocare alle corse dei cani. Nei primi mesi del 1997, mentre si trova al comune per compilare delle carte, Raffaele scopre che il suo matrimonio con Rita non è valido, la donna teme che il marito non la voglia più sposare ma la cosa, per fortuna, non si verifica, tra i due è vero amore. Alcuni mesi dopo arrivano a casa loro Manuela (Marina Suma), una ex di Raffaele ed Elisa (Carlotta Lo Greco), sua figlia. Dopo breve tempo Manuela rivela a Raffaele che Elisa è sua figlia, questo provocherà diverse incomprensioni con Rita, poi tutto si sistema.

Dal 1998 Rita inizia a lavorare come cuoca al ristorante La sirena. Raffaele, per errore, fa licenziare Rita, lui infatti vi si reca con una donna a cui dava ripetizione di napoletano e Rita, gelosa, fa una scenata. La donna rimane così senza lavoro e tra lei e Raffaele scattano delle liti, lei si sente la sua serva.

Successivamente Raffaele avverte qualche dolore all'occhio, Luca (Luigi Di Fiore) scopre che si tratta di una malattia per la quale potrebbe anche perdere la vista, ma i soldi per un trapianto non ci sono e ormai Raffaele è condannato alla cecità. Grazie ad Alice, però, Raffaele fa il trapianto; la bimba infatti dopo aver fatto amicizia con un anziano malato terminale gli racconta la storia di Raffaele, e l'anziano scrive nel proprio testamento che dopo la morte vuole donare le sue cornee al portiere più famoso di Napoli.

Nei mesi seguenti la vita di Raffaele e Rita viene ancora messa a dura prova: il figlio Diego (Francesco Vitiello) tra scuola e amori mette Rita in gran apprensione, la gravidanza di Stefi (Luana Pantaleo) prima, i problemi con la scuola e l'amore per Barbara poi sono alcuni dei tanti guai di Diego.

Un giorno di settembre dell'anno 2000, mentre torna a casa dal Caffè Vulcano, dove ha iniziato a lavorare insieme ad Assunta (Daria D'Antonio), Rita assiste a un omicidio, vedendo bene in faccia l'uccisore, Ciro Gambardella (Carmine Recano). La donna denuncia l'accaduto, diventando una testimone. Ciro viene a conoscenza della testimonianza di Rita e la cerca dovunque, con l'intento di assassinarla... Il 1º dicembre 2000, all'uscita dal supermercato mentre Raffaele torna dentro per prendere delle zucchine dimenticate, il ragazzo spara a Rita. Dopo giorni di agonia la donna muore e lascia nella disperazione il marito Raffaele, Diego, la sorella Giulia e Palazzo Palladini in generale.

Torna successivamente, sotto forma di fantasma, per convincere Raffaele a non uccidere Ciro Gambardella e per dare la benedizione al matrimonio di Raffaele con Ornella. Nelle puntate 4999-5000 appare a Raffaele che, a seguito di una caduta da un albero, ha perso i sensi. Vorrebbe farlo morire per portarlo con sé in Paradiso ma la madre di Raffaele, Filomena, la scopre e fa in modo che ciò non avvenga. È così costretta a separarsi di nuovo da Raffaele.

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione