Riserva speciale di Manongarivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riserva speciale di Manongarivo
Tipo di areaRiserva speciale
Codice WDPA5026
Class. internaz.IUCN category IV
StatoMadagascar Madagascar
ProvinciaAntsiranana
RegioneDiana
Superficie a terra32.735 ha
Provvedimenti istitutivi1956
GestoreANGAP
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Madagascar
Riserva speciale di Manongarivo
Riserva speciale di Manongarivo
Sito istituzionale

Coordinate: 14°00′36″S 48°20′24″E / 14.01°S 48.34°E-14.01; 48.34

La riserva speciale di Manongarivo è un'area naturale protetta del Madagascar nord-occidentale[1]. Sorge nella regione di Diana, a 35 km dalla città di Ambanja

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Dal massiccio del Manongarivo prendono origine i fiumi Andranomalaza, Manongarivo, Djangoa, Ambahatra, Antsahankolana nonché numerosi affluenti del fiume Sambirano.[2]

Flora[modifica | modifica wikitesto]

La riserva ospita 167 specie di briofite, 206 specie di pteridofite, 1433 specie di fanerogame.[3]

Il massiccio del Marongarivo è il locus typicus della takhtajania (Takhtajania perrieri), un arbusto sempreverde aromatico della famiglia Winteraceae, endemico del Madagascar, considerato una delle più antiche piante angiosperme esistenti; il primo esemplare conosciuto di questa pianta fu raccolto nel 1909 ad un'altezza di 1700 metri.[4]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Nella riserva sono presenti 10 differenti specie di lemuri (Microcebus sambiranensis, Cheirogaleus major, Phaner furcifer, Lepilemur dorsalis, Hapalemur griseus, Eulemur fulvus, Eulemur macaco, Eulemur rubriventer, Avahi occidentalis e Daubentonia madagascariensis). Alti mammiferi presenti sono la mangusta dalla coda ad anelli (Galidia elegans) e l'elusivo fossa (Cryptoprocta ferox).[5]

Sono inoltre presenti 103 specie di uccelli, tra i quali merita una menzione l'asite di velluto (Philepitta castanea), 31 specie di anfibi (tra cui Aglyptodactylus securifer, Boophis axelmeyeri, Boophis andreonei e Cophyla milloti), 39 specie di rettili (tra cui Brookesia bekolosy , Brookesia betschi[6], Brookesia ebenaui, Brookesia minima, Calumma boettgeri, Lygodactylus madagascariensis e Phelsuma seippi).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Manongarivo Special Reserve, in ProtectedPlanet.net. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  2. ^ (FR) Réserve Spéciale Manongarivo -Hydrographie, in Madagascar National Parks. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  3. ^ (FR) Les flores de la Réserve Spéciale Manongarivo, in Madagascar National Parks. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  4. ^ (EN) Fact Sheet: Takhtajania perrieri (PDF), su Anjanaharibe-Sud Special Reserve Madagascar. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  5. ^ (FR) Les faunes de la Réserve Spéciale Manongarivo, in Madagascar National Parks. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  6. ^ (EN) Jenkins, R.K.B., Andreone, F., Andriamazava, A., Anjeriniaina, M., Glaw, F., Rabibisoa, N., Rakotomalala, D., Randrianantoandro, J.C., Randrianiriana, J., Randrianizahana , H., Ratsoavina, F. & Robsomanitrandrasana, E. 2011, Brookesia betschi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017. URL consultato il 14 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Madagascar Portale Madagascar: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madagascar